Scrivi quello che vuoi cercare

Come vincere alle scommesse: non sottovalutate l’handicap

Se sottovaluti l’handicap non imparerai mai come vincere alle scommesse. Abbiamo più volte ribadito che non esiste una “ricetta” sicura, ma sicuramente per andare in cassa non va sottovalutata questa opzione.

Si vincono le schedine con gli handicap?

Partiamo subito dalla domanda principale: che cos’è l’handicap? Per handicap si intende l’attribuzione di uno svantaggio ad una squadra, e quindi di un vantaggio alla rivale, al fine di far lievitare le quote e renderle più appetibili agli appassionati di pronostici che vogliono avvicinarsi il più possibile alla risoluzione del rebus “come vincere alle scommesse”. I bookmakers prevedono scommesse con handicap nei palinsesti di vari sport, dal calcio al baseball passando per basket e hockey. Per semplicità di esposizione, in questa guida ci soffermeremo soltanto sugli sport più gettonati dai player europei, ossia calcio e basket.

Come vincere alle scommesse: handicap calcio

Tutto sta nel pronosticare il risultato di un evento, tenendo conto anche dell’handicap fissato dai bookmakers, ossia uno svantaggio di uno o più gol alla squadra favorita per la vittoria. Per handicap -1 si intende che andrà sottratto a monte un gol alla squadra X; per handicap -2 si intende che andranno sottratti a monte due gol alla squadra X e così via. Le partite in cui conviene utilizzare gli handicap sono quelle dall’esito – sulla carta – scontato, in cui il divario tecnico tra le due contendenti è molto ampio. Pensiamo ad esempio a un Barcellona-Las Palmas in programma al Camp Nou: puntare sulla vittoria secca di Messi e compagni porterebbe in dote una eventuale vincita molto bassa, dato che mediamente l’1 sarebbe quotato a 1.10. Insomma, il gioco non varrebbe la candela. A questo punto, pronosticando una vittoria del Barça con un handicap -1, la quota salirebbe un po’ per attestarsi orientativamente attorno a 1.35-1.40. Per andare in cassa il Barcellona dovrebbe vincere con almeno due gol di scarto. Ove invece scegliessimo un bell’handicap -2, verosimilmente avremmo a disposizione una quota 1.75-1.80: in questo caso per andare in cassa il Barcellona dovrebbe vincere con almeno tre gol di scarto. Occhio però a non abusare e a non prevedere troppi gol di scarto: statisticamente sono poche le squadre in Europa con attacchi talmente forti da centrare spesso goleade. Oltre alla squadra catalana, possiamo menzionare attualmente Bayern Monaco, Paris Saint-Germain e Real Madrid, mentre in Premier League e Serie A in questa stagione sta regnando sostanzialmente l’equilibrio, le squadre di vertice difficilmente vincono con tanti gol di scarto.

Come vincere alle scommesse: handicap basket

L’handicap esiste anche nella pallacanestro. Però dobbiamo diversificare il concetto. Diversi bookmakers offrono un handicap semplice, chiamato anche 1X2 basket, che prevede in caso di segno 1 la vittoria della squadra di casa con almeno 6 punti di scarto; nel caso di segno 2 la vittoria della squadra in trasferta con almeno 6 punti di scarto; nel caso di segno X la vittoria di una delle due squadre ma con un margine che va da 1 a 5 punti. Tuttavia esiste anche l’asian handicap, ossia l’attribuzione di un vantaggio variabile ad una delle due squadre, anche in termini decimali, che viene preso come parametro. Pensiamo ad esempio a un match di Nba, Golden State Warriors-Minnesota Timberwolves, e ipotizziamo che il bookmakers offra anche la possibilità di puntare su un handicap -14.5 punti ai Warriors a quota 1.60 (mentre la vittoria secca sarebbe data a 1.02). Lo scommettitore professionista, in un caso del genere, verosimilmente deciderebbe di puntare proprio sui Warriors vincenti con almeno 15 punti di scarto, data la netta differenza di valori tra i due roster.

Va però precisato che il sistema di Invictus, a differenza dei bookmakers tradizionali, attribuisce ai segni 1X2 lo stesso valore che hanno nelle scommesse sul calcio, prendendo in considerazione soltanto i tempi regolamentari. In altri termini, se vuoi capire come vincere una schedina sul basket sul nostro portale, devi sapere che il segno 1 indica la vittoria della squadra di casa, il segno 2 indica la vittoria della squadra in trasferta e il segno X indica che la partita termina con un pareggio, ossia che le due squadre totalizzeranno lo stesso identico numero di punti e poi andranno al tempo/i supplementare/i.

Sfrutta questi consigli su Invictus, dove puoi simulare le tue schedine. Invictus è il primo algoritmo che ti fornisce pronostici scientifici basati sull’analisi delle scommesse di più di 100.000 tipster in tutto il mondo. Provalo gratis.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *