fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Vincere le schedine: attenti alle partite truccate e al Betting Exchange

Negli ultimi anni le scommesse hanno davvero preso piede in maniera consistente anche sui Social Network, purtroppo questo ha favorito il proliferare di pagine Facebook, profili Instagram, gruppi Telegram o Whatsapp, ecc. che propongono sedicenti partite truccate metodi sicuri per il Betting Exchange. In questo articolo vi spiegheremo come evitare le truffe in questo settore.

Truffe nelle scommesse: partite truccate e fixed match

Iniziamo da subito con un paio di domande: esistono le partite truccate? Certo! Chi organizza il match fixing poi vende i pronostici sui social? No! Ed è proprio qui che c’è l’inganno, il fenomeno delle partite pilotate esiste eccome, tuttavia è quasi impossibile trovarsi in contatto con queste persone, figuratevi quanto è probabile essere contattati direttamente da loro (come accade quasi sempre). In conclusione, il business delle partite truccate sui social è una truffa.

Qualche volta, però, potrete trovare anche qualcuno che pubblica sulla propria bacheca alcuni risultati esatti. In questo caso si tratta comunque di una truffa? Sì! Si applica pubblicando sulla propria bacheca tutti i risultati esatti della fantomatica partita truccata, tuttavia si imposta come privacy la visibilità “Solo io”, in questo modo, al termine del match, basta cancellare tutti i post con il risultato sbagliato e modificare la privacy di quello con l’esito corretto in “Tutti”. La data di pubblicazione del post sarà antecedente all’inzio del match e tanta gente cadrà vittima della truffa dei risultati sicuri.

Esiste, inoltre, una tecnica di vendita dei pronostici denominata fixed match 9-3-1, questo trucchetto consiste nel fornire a 9 acquirenti il pronostico di una partita, a tre di questi sarà dato l’1, ad altri tre la X e agli ultimi tre il 2. Dopo la partita, i 6 acquirenti con il pronostico errato vengono bloccati e si procede con la stessa modalità con i 3 rimasti. Al terzo ed ultimo step lo scommettitore che avrà vinto due volte di fila comprerà anche il terzo pronostico, ad un prezzo sempre più alto, ormai convinto dell’infallibilità del metodo ma, siccome queste partite non sono davvero truccate, molto presto perderà tutto. Ogni anno sono migliaia le vittime del match fixing e dei famigerati fixed match.

I regni delle presunte partite truccate sono Telegram, Facebook e Whatsapp, infatti esitono migliaia tra pagine, gruppi e canali che propongono match fixing, fixed match o risultati sicuri al 100%. Non vi fidate! Andrete solo ad alimentare un business illegale fatto di affiliazioni con i bookmakers. La maggior parte di questi esperti di combine guadagna dalle giocate e dalle iscrizioni ai bookie provenienti dai propri link, ma soprattutto dalle giocate perdenti degli utenti. Sì, avete capito bene: queste persone vendono pronostici spacciati per vincenti, ma in realtà volutamente poco probabili e incassano una percentuale dai siti di scommesse.

Truffe nelle scommesse: i broker del Betting Exchange

Un’altra truffa molto comune è quella dei broker del Betting Exchange: si tratta di individui che vantano esperienza nel trading e nella finanza (ovviamente falsa) e che promettono di moltiplicare un capitale grazie al meccanismo back and lay del Betting Exchange. In questo sistema non esiste il banco, ma gli utenti determinano le quote degli eventi, quindi i profitti possono essere anche molto alti. Il vero probelma è che questi “broker” in realtà sono dei truffatori che, dopo essersi fatti inviare ingenti somme di denaro, dichiarano di aver perso tutto e spariscono nel nulla.

Truffe nelle scommesse: come evitarle

Vi starete chiedendo, allora, come evitare di essere truffati e come scoprire i furbetti delle partite truccate. La risposta non è così semplice, tuttavia, possiamo darvi qualche consiglio:

  • non vi fidate di chi vi chiede soldi con pagamenti tramite Postepay, PayPal o Paysafecard
  • non vi fidate di chi vi contatta per messaggio privato per vendervi le partite
  • non vi fidate di chi vi dice che i pronostici sono sicuri al 100% (questo è davvero impossibile!)
  • informatevi il più possibile su chi vi vende i pronostici: se queste persone non hanno un sito web o non rilasciano fattura, sono davvero poco affidabili
  • non vi fidate di chi vi promette guadagni esorbitanti in pochissimo tempo

Il modo migliore per acquistare pronostici è quello di seguire siti affidabili e che vi forniscano anche l’affidabilità di un dato pronostico, l’importo da scommettere o una tecnica (come ad esempio una progressione) che vi permetta di guadagnare lentamente ma con costanza. Lo studio di un pronostico richiede tempo e fatica, ma non può mai portare a dei risultati vincenti al 100%, può solo fornire un’indicazione su come potrebbe andare il match.

Sfrutta questi consigli su Invictus, la tecnologia che ti manda in cassa! Invictus è il primo algoritmo che ti fornisce pronostici scientifici basati sull’analisi delle scommesse di più di 100.000 tipster in tutto il mondo. Provalo gratis.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1