Scrivi quello che vuoi cercare

Nuovo appuntamento con le nostre guide utili a capire come vincere una schedina. Oggi guardiamo l’altra faccia della medaglia, parlandovi degli errori più comuni da evitare quando si deve pronosticare un evento o un sistema.

Gli errori da evitare per vincere le scommesse

Come ampiamente spiegatovi nelle guide già pubblicate, vincere una schedina non è questione di mera fortuna: alla base del successo ci deve essere un lavoro di studio e l’applicazione di metodi che aumentino le possibilità matematiche di andare in cassa. Ovviamente, e non ci stancheremo mai di ribadirlo, non esiste un metodo infallibile, ma con i nostri suggerimenti potrete ovviare agli errori più comuni che fanno i principianti. Ma quali sono questi errori comuni? Si dividono sostanzialmente in tre gruppi. Andiamo ad elencarli:

1. Giocare una schedina ad alta quota complessiva
Si tratta di una strategia rischiosa e certamente non redditizia nel medio/lungo periodo. Può certamente accadere che sistemi complessi, con quote totali decisamente alte, vengano centrati, ma statisticamente si tratta di un’eccezione. Più è alta la quota e maggiori sono gli eventi giocati, minore sarà la possibilità aritmetica di vincita. Questo sì che è un sistema che si basa quasi esclusivamente sulla fortuna.

2. Giocare da “tifoso”
Gli scommettitori non tifosi di una determinata squadra si contano sulla punta delle dita. Per essere appassionato di scommesse sportive (quasi) inevitabilmente bisogna essere appassionato di sport e ognuno di noi tifa visceralmente o, quantomeno, ha una predilezione per una squadra, che sia di calcio, basket o tennis. Tra le strategie più sbagliate vi è quella che deriva proprio dal tifo, e cioè giocare uno o più eventi in base ai risultati che vorreste verificassero e non in base alla loro reale probabilità. Se proprio non ce la fate a scindere il cuore dalla ragione, vi consigliamo allora di non giocare eventi, diretti o indiretti, che coinvolgono la vostra squadra del cuore.

3. Giocare sulle sole impressioni e senza studiare
Questo punto è la negazione di quanto descritto in alcuni precedenti nostri articoli: è da evitare assolutamente giocare una schedina esclusivamente sulle impressioni, sul presunto “sesto senso”, senza studiare ciò che si va a pronosticare. Non bisogna mai lasciarsi sopraffarsi dall’istinto, ma essere razionali e usare la ragione.

4. Giocare per guadagnare subito quanto perso
L’ultima strategia rischiosa, all’interno della nostra guida odierna su come vincere una schedina, e quindi da evitare, è l’immediato pronostico per rifarsi e guadagnare quanto perso dopo una precedente giocata andata male. Non bisogna farsi travolgere dal subitaneo spirito di rivincita potrebbe infatti mancare la giusta lucidità, mentre mantenere il controllo e avere sangue freddo possono rivelarsi delle armi vincenti.

Vi consigliamo dunque di seguire questi suggerimenti per evitare gli errori sopra descritti e cercare di capire, così, come vincere una schedina. E ricordate: scommettere deve restare soltanto un gioco, farne una professione è altamente sconsigliato.

Sfrutta questi consigli su Invictus, dove puoi trovare pronostici scientifici. Invictus è il primo algoritmo che ti fornisce pronostici scientifici basati sull’analisi delle scommesse di più di 100.000 tipster in tutto il mondo. Provalo gratis.

 

 

 

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *