La Juventus aveva in mente un piano molto chiaro: prendere Arkadiusz Milik a giugno e tentare l’assalto ad Erling Haaland nel 2021. Arrivare al polacco potrebbe però essere più complicato del previsto, dato che il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non accetterà un’offerta inferiore ai 40 milioni di euro. La squadra di Gennaro Gattuso dovrà però fare i conti con quattro addii importanti a fine stagione: Allan, Jose Callejon, Kalidou Koulibaly e lo stesso Milik. Il direttore sportivo azzurro Cristiano Giuntoli verrà quindi chiamato a trovare le alternative migliori disponibili sul mercato. La Roma intanto ha scelto di non cedere Bryan Cristante, che piaceva molto alla Juventus, a meno che non arrivi un’offerta irrinunciabile.

Napoli
Napoli

Il Napoli alza la posta per Arkadiusz Milik

La trattativa tra il Napoli e la Juventus per il trasferimento di Arkadiusz Milik sembrava ormai cosa fatta, ma la situazione ora sembra più complicata. Dopo aver ottenuto il si del giocatore, i bianconeri hanno visto il presidente Aurelio De Laurentiis rifiutare la loro offerta. Il patron del Napoli non ha infatti intenzione di lasciar partire il giocatore per meno di 40 milioni di euro. La Juventus aveva provato a proporre uno scambio con un giocatore che interessa molto alla squadra allenata da Gennaro Gattuso: Federico Bernardeschi. De Laurentiis ha prontamente detto no, volendo accettare solo un’offerta di 40 milioni di euro. Ora Fabio Paratici dovrà trovare una soluzione alternativa per arrivare al polacco, dopo averlo scelto come rinforzo ideale per la formazione bianconera. Il piano della Juventus sarebbe infatti questo: prendere Milik per la stagione 2020/2021, per poi tentare di arrivare ad Erling Haaland il prossimo anno. Il bomber del Borussia Dortmund infatti, dal 2021 potrà essere acquistato pagando la clausola rescissoria imposta dal club tedesco di 75 milioni di euro. Un investimento importante per quello che sembra a tutti gli effetti il giocatore del futuro, che ha saputo dimostrare la propria forza prima con il Red Bull Salisburgo e poi con il Borussia Dortmund, tanto in campionato quanto in Champions League. Il piano della Juventus potrebbe però essere rovinato dal presidente De Laurentiis, ma i bianconeri preparano comunque un nuovo assalto ad Arkadiusz Milik.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


La Roma non vuole cedere Bryan Cristante

Napoli Roma

Cristante vuole solo la Roma

Dopo aver vissuto un’ottima  stagione con l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, Bryan Cristante è stato acquistato dalla Roma nel 2018. Con la maglia giallorossa, il centrocampista italiano di origini canadesi ha mostrato a tutti le sue capacità, ma gli infortuni lo hanno spesso fermato. Nonostante alcuni problemi fisici, per il numero 4 giallorosso sono arrivate molte offerte da squadre importanti, ma la più insistente sembra essere la Juventus. I bianconeri avevano avviato le trattative con la Roma per il trasferimento del giocatore ma, proprio come successo per Arkadiusz Milik, la situazione è cambiata nelle ultime ore. Cristante infatti, sembra aver convinto Paulo Fonseca, che è pronto a rimetterlo al centro del progetto dei capitolini per la prossima stagione, impedendo così un suo possibile addio. La Roma sta però vivendo un momento difficile a livello economico, specialmente dopo la sospensione delle trattative tra il presidente James Pallotta e Friedkin per la cessione del club. Pallotta era pronto a cedere le redini della squadra ma a causa della difficile situazione creata dalla pandemia di Covid-19 tutta l’operazione è stata bloccata, e non è certo che Friedkin ora possa tornare alla carica. Nonostante i problemi economici, la Roma non sembra comunque intenzionata a lasciar partire Cristante, a meno che la Juventus non metta sul piatto un’offerta irrinunciabile. Difficilmente però i bianconeri potranno spendere più di 25 milioni per arrivare al centrocampista, e probabilmente Paratici e Nedved preferiranno puntare su altri obiettivi, come il ritorno a Torino di Paul Pogba o quello in Italia di Jorginho, pallino di mister Maurizio Sarri.

Il Napoli si prepara a quattro addii importanti

Napoli Roma

Koulibaly saluterà il Napoli a fine stagione

Mentre il Napoli si prepara alla ripresa del campionato, il club deve fare i conti con alcuni addii importanti. Molti giocatori, che negli ultimi anni hanno fatto la storia del club, sono infatti pronti a lasciare la squadra, e il direttore sportivo Mirabelli dovrà lavorare duramente per trovare dei sostituti all’altezza. Arkadiusz Milik, Jose Callejon, Kalidou Koulibaly e Allan sono pronti a dire addio.
Jose Callejon aveva annunciato il suo addio alla squadra già nella scorsa stagione, e probabilmente tornerà in Spagna per vivere gli ultimi anni della sua carriera. Per Allan invece, si prospetta un futuro in Premier League. L’Everton sembra infatti molto interessato al centrocampista brasiliano, e sarebbe stato proprio il suo ex allenatore Carlo Ancelotti a chiedere al club di acquistarlo.
Per Kalidou Koulibaly l’addio sembra ormai ad un passo, ma non è chiaro quale squadra potrà permettersi in granitico difensore senegalese. Su di lui c’è da tempo l’interesse del Paris Saint Germain, ma la cifra chiesta da Aurelio De Laurentiis (100 milioni) sembra davvero troppo alta. Per quanto riguarda Arkadiusz Milik, continuano i dubbi sul suo successore. Il Napoli ha già acquistato Andrea Petagna nell’ultimo mercato di gennaio, e l’ormai ex Spal si unirà alla squadra non appena il campionato sarà concluso. I dubbi però sono molti, dato che Petagna ha mostrato di poter essere un giocatore importante, ma mai in una squadra ambiziosa come il Napoli.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Napoli
Napoli