fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Tre suggerimenti per capire come vincere una schedina

Diventa sempre più difficile rispondere ai nostri utenti che puntualmente ci chiedono informazioni su come vincere una schedina. Purtroppo non esiste una risposta giusta o sbagliata ma una cosa è certa: vincere alle scommesse non è una questione di fortuna ma di capacità. Ci sono tre suggerimenti che qualsiasi scommettitore professionista consiglierebbe a chi muove i primi passo nel mondo delle scommesse sportive. Vediamo quali sono.

Tre suggerimenti per vincere una schedina

Il primo suggerimento è lo studio: che senso avrebbe scommettere su un campionato di calcio o su una partita di tennis senza conoscere la classifica generale o lo stato di forma dei giocatori? Il web mette a disposizione una miniera di informazioni per chi intende realmente capire come vincere una schedina: in questo blog, ad esempio, potete “studiare” ogni giorno i pronostici delle maggiori competizioni sportive nazionali ed europee, completi di preview, classifica e curiosità.

Una domanda che dovete assolutamente porvi prima di giocare le schedine è: “ho imparato a pronosticare?” È un argomento che abbiamo trattato già due volte in questo blog ma, data la sua importanza, abbiamo deciso di riproporlo. Prima di ricorrere ai vari sistemi scommesse vincenti, sarebbe opportuno imparare ad in interpretare le partite attraverso i nostri consigli sull’arte del pronostico che vi accompagneranno nel percorso finalizzato a capire come vincere una schedina. Per imparare a formulare un pronostico vincente, è importante tener presente una serie di fattori come la posizione in classifica delle squadre, eventuali giocatori squalificati o infortunati, gli obiettivi di campionato ed altri semplici ammonimenti che troverete in questo blog.

L’ultimo “punto fermo” che può aiutarvi a capire come vincere una schedina è quello di imparare a ragionare come uno scommettitore professionista. Quest’ultimo è molto attento al “money management” (gestione del budget) e ogni volta che punta su una schedina lo fa “come se fosse l’ultima”. Cosa significa? Ve lo spieghiamo subito. Immaginate di avere soltanto 10€: la vostra attenzione per la prossima schedina dovrebbe essere molto alta perché, in caso di perdita, rimarrete con un bankroll pari a zero. Al contrario, immaginate per un attimo di essere nella situazione opposta con un bankroll di 20.000€: in questo caso vi sentireste più liberi di sbagliare, ma nel lungo termine, questo atteggiamento potrebbe diventare deleterio. Ecco perché vi consigliamo di giocare ogni schedina “come se fosse l’ultima” in modo da tenere alta la vostra concentrazione e ridurre al minimo il rischio.

Sfrutta questi consigli su Invictus, il primo algoritmo che ti fornisce pronostici scientifici basati sull’analisi delle scommesse di più di 100.000 tipster in tutto il mondo. Provalo gratis.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche