fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Spagna U21 – Francia U21: analisi tattica, statistiche e pronostico

Giovedì 27 Giugno, alle ore 21:00, andrà in scena il match tra Spagna U21 e Francia U21, valido per le semifinali dell’Europeo Under 21. Lo stadio dove verrà svolta questa partita sarà il Dall’Ara e vedrà scendere in campo due certezze del calcio internazionale: due scuole calcio che negli ultimi anni hanno sfornato tra i migliori talenti in circolazione. Vediamo dunque il pronostico di Spagna U21 – Francia U21 nel dettaglio.

Spagna U21 – Francia U21: un grande classico, ma a livello giovanile

Spagna e Francia sono due squadre praticamente sempre presenti in qualsiasi torneo a livello internazionale. Basti pensare ai francesi, vincitori del Mondiale nel 2018 con la Nazionale maggiore, ma anche agli spagnoli che, sebbene provengano da alcune annate non troppo positive, hanno comunque dominato lo scenario assieme alle altre “big” contendenti. Il merito va tutto alla gestione dei giovani, da molto tempo impareggiabile sia per la Spagna sia per la Francia.

A livello di risultati la Spagna U21 in questo Europeo proviene da un cammino decisamente positivo, macchiato soltanto dalla sconfitta contro l’Italia nel primo match. Si è trattato per l’appunto solo di una sbavatura, immediatamente corretta dapprima con la vittoria sul Belgio, grande delusione del torneo, e dopo con lo schiacciante 5-0 ai danni della corsara Polonia. Il calcio espresso dalle Furie Rosse è spettacolare, ammaliante e a tratti perfino migliore di quello espresso dalla rispettiva Nazionale maggiore: gran parte del merito va alle doti di palleggiatori di molti calciatori, sulle cui spalle aleggia l’esperienza delle cantere, in cui i giocatori vengono abituati al calcio corale, di squadra. Lo stesso si può dire per la Francia, il cui cammino è stato addirittura migliore (almeno sulla carta) rispetto ai rivali: i Bleuets hanno ottenuto due vittorie (contro Inghilterra e Croazia) e un pareggio contro la Romania, altra semifinalista contro la Germania.

spagna u21 francia u21 pronostico

Spagna U21 – Francia U21, analisi prepartita e statistiche

Analizzando il cammino delle due compagini emergono due panoramiche diverse: da un lato una Spagna senza mezze misure, in grado di incassare tre gol dall’Italia ma di segnarne addirittura cinque all’ottima difesa della Polonia, dall’altro la Francia molto più equilibrata, che subisce soltanto un gol in tre partite e che ne segna, però, soltanto tre.

La Spagna in particolare dimostra di essere tra le due la compagine più tecnica e offensivamente più pericolosa. Lo dimostrano in particolare i dati di possesso palla, con una media del 60,2% a partita, e dei tiri complessivi a partita, media di 21,7 (molto simile alla Germania). La partita contro la Polonia non dovrebbe nemmeno far testo, in quanto il risultato di 5-0 è piuttosto eloquente e sottolinea un atteggiamento a dir poco rinunciatario dei polacchi. C’è però da considerare la grande qualità degli spagnoli, che nella precedente partita sono arrivati a tirare 33 volte in porta, con un clamoroso dato di 91% di passaggi completati, una precisione elevatissima. Il punto debole degli spagnoli sembra essere come sempre la fisicità, come testimoniato dal dato di 60% di contrasti aerei vinti dalla Polonia contro il 40% della Spagna.

Sotto questo punto di vista la Francia si presenta come una squadra molto più preparata. A discapito un po’ della tecnica, un po’ dell’offensività (soltanto 11 tiri a partita e un possesso palla leggermente inferiore rispetto ai rivali) i Bleuets offrono dei giocatori molto più fisici: potremmo partire dalla difesa, dove giocano i vari Upamecano, Sarr e Konaté, autentici colossi, ma potremmo proseguire nel centrocampo e nell’attacco con il figlio d’arte Thuram, Mateta, Tousart e Guendouzi. Il tasso tecnico è elevato anche per i francesi ovviamente, ma nel complessivo la squadra è più contenuta e meno propositiva: soltanto 4,3 tiri da fuori area contro 10,7 per la Spagna, ma anche meno tiri concessi rispetto ai rivali (5,3 contro 8,7) e meno contrasti (11,3 contro 17), dati che sottolineano come la difesa per i francesi sia molto più compatta e meno bisognosa di andare a cercare il pallone.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

Spagna U21 – Francia U21, probabili formazioni

Per quanto riguarda la Spagna si segnala soltanto il lieve infortunio di Oyarzabal, che però dovrebbe rientrare per il match senza problemi. Per la Francia probabile l’assenza di Bamba, un’assenza eccellente dato l’ottimo rendimento nelle precedenti partite.

SPAGNA U21 (4-2-3-1): Sivera; Aguirregabiria, Meré, Vallejo, Martin; Fabiàn Ruiz, Roca; Olmo, Ceballos, Fornals; Oyarzabal (Mayoral).

FRANCIA U21 (4-4-1-1): Bernardoni; Dagba, Konaté, Upamecano, Sarr; Ikone, Guendouzi, Tousart, Thuram; Reine-Adelaide; Dembele.

Pronostico dell’esperto e consigli scommesse Spagna U21 – Francia U21

Si tratterà probabilmente del match più equilibrato finora in questo Europeo. Da un lato troviamo una squadra estremamente tecnica e in grado di segnare dopo azioni complesse; dall’altro troviamo una compagine robusta, fisicamente dominante, ordinata ed equilibrata tra attacco e difesa. Tra le due sembrerebbe essere la Spagna la favorita, ma non escludiamo la possibilità di un pareggio nei tempi regolamentari e, chi lo sa, una eventuale sfida ai calci di rigore.

Dove vedere la diretta streaming di Spagna U21 – Francia U21

Sarà possibile seguire la partita Spagna U21 – Francia U21 in diretta sui canali Rai, i quali trasmettono gli Europei in chiaro, così come nei vari bookmaker che presentano la possibilità di streaming.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche