Weekend tra alti e bassi per il campionato italiano, 27 gol totali, 4 espulsioni e tante sorprese. Andiamo ad analizzare gara per gara i risultati Serie A questa terza giornata.

Risultati Serie A: come è andata la terza giornata

La terza giornata del campionato italiano si chiuderà stasera con Torino – Lecce, ma noi intanto andiamo ad analizzzare i numeri e le statistiche di Serie A per farci un’idea più chiara di quello che potrà succedere nelle prossime giornate. Eccovi tutti i risultati Serie A con il commento su tutte le partite di questo turno.

Fiorentina – Juventus

Un’ottima Fiorentina ferma la Juventus a Firenze con una prestazione notevole, 0-0 che forse sta anche stretto ai gigliati. Dieci tiri in più per i viola (18 vs 8) che ci indicano la mole di occasioni che ha avuto la squadra di casa. La Juve vince invece la sfida dei passaggi (487 vs 428) ma sono per la maggior parte passaggi corti (423) avvenuti in zona difensiva quando non riusciva a trovare spazi. Tra i migliori in campo due giocatori agli opposti dell’esperienza, Frank Ribery, che ha una carriera impressionante e che non ha bisogno di presentazioni, e Gaetano Castrovilli, che disputando la sua prima stagione in Serie A. Da citare anche Erick Pulgar che è risultato il giocatore con più palloni toccati (69) e con la maggiore percentuale di passaggi riusciti (90.2%). Poche cose positive nella Juve, probabilmente Bonucci il migliore, il peggiore Bernardeschi che, subentrato a Douglas Costa nei primissimi minuti, non è riuscito ad incidere e anzi ha sbagliato molto.

Napoli – Sampdoria

Allo stadio San Paolo un buon Napoli batte la Sampdoria di Di Francesco che resta a 0 punti dopo tre giornate di campionato. Tante belle giocate individuali e tante azioni corali create dai giocatori partenopei, che hanno approfittato dei tanti errori in fase di possesso della Samp. I sedici tiri in più (26 vs 10) e addirittura più del doppio dei passaggi effettuati (717 vs 350) testimoniano come i padroni di casa abbiano dominato la gara. Protagonista assoluto del match è stato Dries Mertens, autore di una doppietta e di una prestazione sensazionale. Impressionante la statistica che riguarda la precisione media dei passaggi dei giocatori napoletani (91%) conquistata grazie a 8 giocatori con la media superiore al 90%, tra i quali spicca il 100% di Maksimovic. Per la Doria è Quagliarella probabilmente il migliore ma le sue iniziative offensive non sono bastate per un ottenere un risultato positivo.

Inter – Udinese

Vittoria importante per l’Inter di Antonio Conte che con questi tre punti ottenuti contro l’Udinese va in testa alla classifica a punteggio pieno. La gara è totalmente compromessa dall’espulsione di Rodrigo De Paul che colpisce Candreva sul volto e non viene perdonato dal VAR. In 10 uomini si fa ancora più complicata per i friulani che subiscono il gioco nerazzurro (64%-36% di possesso palla, 22 tiri contro 6 e 686 passaggi contro gli appena 379 degli ospiti). Mattatore del match è Stefano Sensi, che prosegue inesorabile nella sua striscia di prestazioni positive e ha già eguagliato il suo record di gol in una stagione di Serie A. Per i bianconeri il migliore in campo è stato probabilmente Juan Musso, ed è un ennesimo elemento che ci spiega l’andamento della gara.

Genoa – Atalanta

Al Ferraris vince l’Atalanta battendo per 2-1 i padroni di casa del Genoa con uno splendido gol al 95’ di Duvan Zapata, che ha segnato il gol più tardivo nella storia dall’Atalanta in Serie A. Due rigori trasformati da Luis Muriel e Domenico Criscito hanno anticipato la giocata della gara. La gara è stata equilibrata nel complesso, anche se i neroazzurri hanno avuto delle occasioni da gol migliori. Il possesso palla (51% vs 49%) e i passaggi realizzati (364 vs 345) tendono a favore del Genoa, ma i tiri complessivi (16 vs 18) sono invece favorevoli agli atalantini; tutte sono però statistiche molto vicine e, come detto in precedenza, equilibrate. Migliore in campo della gara è senza dubbio Duvan Zapata, mentre per il Grifone ancora una buona prestazione per Kouamé, il migliore dei suoi.

Brescia – Bologna

Partita rocambolesca allo stadio Rigamonti, il Brescia era riuscito ad imporsi per 3-1 sugli avversari ma la partita, complice l’espulsione di Dessena, si è chiusa con la rimonta per 4-3 del Bologna. Tanti spazi aperti, tanti gol e tanto spettacolo, ma attenendoci alle statistiche il Bologna l’ha fatta da padrone, di fatto il vantaggio bresciano è arrivato durante il miglior momento del primo tempo dei rossoblù. Possesso palla (68% vs 32%), tiri (21 vs 9) e passaggi (527 vs 258) sono tutti in favore degli ospiti e danno una chiara visione di quella che è stata la gara, che ha visto però, almeno inizialmente, un Brescia più cinico. Migliore in campo Rodrigo Palacio, autore di gol e assist oltre che di una splendida prestazione. Da citare anche la prestazione di Alfredo Donnarumma che con la doppietta di questa gara è arrivato a 18 gol totali nelle ultime 17 partite in casa tra Serie A e Serie B con la maglia del Brescia. Il Bologna non cominciava un campionato di Serie A conquistando almeno 7 punti nelle prime 3 partite giocate dalla stagione 2002/2003.

Parma – Cagliari

Al Tardini il Cagliari era chiamato alla vittoria dopo due sconfitte consecutive nelle prime due giornate, e così è stato, 3-1 al Parma padrone di casa e prime tre punti in classifica. Il risultato della gara è però bugiardo, in quanto il Parma ha sulla carta dominato la gara, almeno nel secondo tempo, non riuscendo però a concretizzare la mole di occasioni create. Per valorizzare questa affermazione basta notare principalmente il possesso palla (55% vs 45%) e i tiri totali (21 vs 8). Il titolo di migliore della gara spetta senza dubbio a Luca Ceppitelli, che con la sua doppietta regala la vittoria ai sardi e diventa il primo difensore dei top 5 campionati europei ad aver realizzato una doppietta in questa stagione. Buona la gara di Bruno Alves, probabilmente il migliore dei suoi insieme all’autore del gol parmense Barillà.


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.


SPAL – Lazio

Questo è uno dei risultati Serie A più sorprendenti. In quel di Ferrara la Lazio crolla con la SPAL di mister Semplici, 2-1 con un gol nel finale che completa la rimonta. Il primo tempo aveva visto i biancocelesti imporsi maggiormente, ma nel secondo c’è stato un vero crollo fisico e psicologico che ha permesso alla SPAL di ribaltarla e ha costretto i ragazzi di Inzaghi a chiudere i secondi 45 minuti con 0 tiri in porta. Le statistiche finali sono tutto sommato equilibrate (45%-55% possesso palla, 17-12 tiri totali e 409-497 passaggi totali), ma di fatto la giocata finale di Kurtic ha deciso il match. Lui insieme a Petagna, l’altro autore dei due gol estensi. Luis Alberto ha provato ad illuminare, lui probabilmente il migliore dei suoi, ma non è bastato per uscire dal campo con un risultato positivo.

Roma – Sassuolo

Una Roma straripante travolge il Sassuolo chiudendo di fatto la gara dopo 22 minuti gioco, quando il risultato era già sul 3-0, era dal gennaio 2012 che i giallorossi non segnavano tre gol nel corso dei primi 22 minuti di gioco in un match di Serie A. La gara ha poi visto addirittura il 4-0 romanista ma al ritorno dagli spogliatoi sono emerse le lacune difensive della squadra di Fonseca, che ha concesso due gol agli avversari e ha rischiato fino alla fine che gli ospiti riaprissero la gara. Vedendo le statistiche: possesso palla (47% vs 53%) e passaggi totali (429 vs 487) sono in favore della squadra di De Zerbi, ma sia i tiri totali (15 vs 12) che soprattutto le grandi occasioni parlano chiaramente a favore della squadra di casa. Migliore in campo è senza dubbio Lorenzo Pellegrini, autore di tre assist per i suoi compagni, ma a livello offensivo tutta la Roma ha giocato una grande gara. Da citare l’ottima prestazione, condita da una doppietta, di Domenico Berardi, che è arrivato a quota 5 gol in 2 gare di campionato e che da inizio marzo ha segnato 10 gol in Serie A, meno solo di Dries Mertens (11).

Hellas Verona – Milan

L’ultima gara della domenica è stata quella tra l’Hellas Verona e il Milan, vinta per 1-0 dai rossoneri, una delle vittorie più faticose di questi risultati Serie A. La squadra di Giampaolo vince ma non convince, 1-0 striminzito su calcio di rigore con un Verona che ha giocato in 10 uomini dal ventunesimo minuto e che in diversi momenti della gara, con un incremento sul finale, ha realmente rischiato di pareggiare. Le statistiche vedono parlano però in favore dei rossoneri, dominanti nel possesso palla (71% vs 29%), nei tiri totali (17 vs 8) e nei passaggi totali (627 vs 260). Migliore dei milanesi insieme a Piatek che ha ritrovato il gol è Alessio Romagnoli, che, tra le altre cose, ha effettuato in questa gara 95 passaggi riusciti, stabilendo il suo nuovo personale record, dimostrandosi sempre più un punto di riferimento per i suoi compagni. Il più propositivo del Verona è invece stato sicuramente Verre che ha avuto due grandi occasioni di cui una terminata sul palo. Da gennaio ad oggi il Milan ha collezionato 10 clean sheets in Serie A, più di ogni altra squadra.

Risultati Serie A: calendario del prossimo turno

  • 20/09/2019 Venerdì 20.45 CAGLIARI – GENOA
  • 21/09/2019 Sabato 15.00 UDINESE – BRESCIA
  • 21/09/2019 Sabato 18.00 JUVENTUS – HELLAS VERONA
  • 21/09/2019 Sabato 20.45 MILAN – INTER
  • 22/09/2019 Domenica 12.30 SASSUOLO – SPAL
  • 22/09/2019 Domenica 15.00 BOLOGNA – ROMA
  • 22/09/2019 Domenica 15.00 LECCE – NAPOLI
  • 22/09/2019 Domenica 15.00 SAMPDORIA – TORINO
  • 22/09/2019 Domenica 18.00 ATALANTA – FIORENTINA
  • 22/09/2019 Domenica 20.45 LAZIO – PARMA

Risultati Serie A: classifica

    1. Inter 9
    2. Juventus 7
    3. Bologna 7
    4. Torino 6
    5. Napoli 6
    6. Atalanta 6
    7. Milan 6
    8. Roma 5
    9. Lazio 4
    10. Genoa 4
    11. Hellas Verona 4
    12. Sassuolo 3
    13. Parma 3
    14. Brescia 3
    15. Udinese 3
    16. Spal 3
    17. Cagliari 3
    18. Fiorentina 1
    19. Lecce 0
    20. Sampdoria 0

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.