Scrivi quello che vuoi cercare

Condividi

Le “progressioni” rientrano tra i sistemi scommesse vincenti più interessanti. Tuttavia, non sono adatti a tutti, ma solo agli scommettitori che hanno voglia di impegnarsi in un percorso di gioco che può diventare abbastanza lungo.

Sistemi scommesse vincenti: la progressione di Alambert inversa

Tempo fa abbiamo illustrato la progressione D’Alambert che, per quanto possa rappresentare uno dei sistemi scommesse vincenti più interessanti, ha suscitato non pochi dubbi per i nostri lettori, che ci hanno contattato chiedendoci maggiori spiegazioni in merito alla sua efficacia. Il quesito più frequente che ci è stato posto è il seguente: “ma siete sicuri che aumentando la puntata ogni volta che si perde una schedina si possano ottenere delle vincite sicure nel lungo termine?”.

Prima di rispondere facciamo un po di chiarezza: innanzitutto sarebbe opportuno precisare – per l’ennesima volta – che non esistono sistemi scommesse vincenti che possano definirsi sicuri al 100%. Ciascun sistema è caratterizzato da vantaggi e svantaggi e la sua riuscita dipende, in ogni caso, dalle scelte dello scommettitore (a tal proposito vi invitiamo a leggere l’articolo relativo a come gioca le schedine uno scommettitore professionista). In secondo luogo, è importante ricordare che questo metodo, come altri sistemi scommesse vincenti, è una vera e propria “progressione” e, in quanto tale, può rivelarsi molto lungo. Pertanto, non è particolarmente adatto a chi non ha voglia di impegnarsi in un percorso di gioco che può richiedere del tempo prima di giungere alla sua conclusione.

Detto questo, cerchiamo di rispondere alla domanda dei nostri lettori con il sistema d’Alambert inverso, un’altra “progressione” che, secondo gli esperti di Invictus, può essere elencata nella nostra lista di sistemi scommesse vincenti. Come si può facilmente dedurre, si tratta della stessa progressione d’Alambert giocata in modo “inverso”: diminuendo la puntata in caso di perdita e aumentandola in caso di vincita. Ecco una sequenza tipica del sistema in questione:

Scommessa 1 – puntata  30€- persa
Scommessa 2 – puntata  25€- vinta
Scommessa 3 – puntata  20€ – persa
Scommessa 4 – puntata  15€ – persa
Scommessa 5 – puntata  10€ – vinta
Scommessa 6 – puntata  15€ – vinta
Scommessa 5 – puntata  20€ – persa
Scommessa 8 – puntata  15€ – vinta
Scommessa 9 – puntata  20€ – vinta

Il sistema è molto interessante e sicuramente meno rischioso della stessa progressione D’Alambert perché non vi “costringe” (le virgolette sono d’obbligo perché il betting è un passatempo e nessuno deve sentirsi costretto a giocare contro la propria volontà) ad aumentare la puntata ogni volta che perdete una schedina, bensì a ridurla evitando di mettere a rischio il proprio bankroll

Il nostro parere? Purtroppo nessuno dei nostri giocatori ha avuto modo di testare questo metodo pertanto non siamo ancora in grado di dare un giudizio esaustivo in merito. Tuttavia, siamo convinti che, al pari di altri sistemi scommesse vincenti, è particolarmente adatto a chi ha un budget limitato.

Detto questo, lasciamo a voi il giudizio e vi invitiamo a tastare il sistema D’Alambert inverso su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.


Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.
Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *