Alla vigilia del Gran Premio di Sakhir, il secondo appuntamento stagionale in Bahrain, Sebastian Vettel ha parlato a lungo in conferenza stampa. Il pilota tedesco ha detto la sua sull’arrivo di Mick Schumacher in Formula 1, che dal 2021 avrà un posto con la Haas. Vettel si è detto dispiaciuto che la leggenda Michael Schumacher non possa assistere all’esordio nel maggior campionato automobilistico del mondo di suo figlio, rendendosi però disponibile per aiutare in qualsiasi modo il pilota che fa parte dell’Academy Ferrari. Vettel ha parlato anche del suo futuro in Aston Martin e del suo futuro compagno di squadra Lance Stroll, oltre che fare i complimenti a Lewis Hamilton per l’ennesima vittoria mondiale.

Vettel
scommesse telegram

Sebastian Vettel parla di Mick Schumacher e del suo futuro

L’arrivo di Mick Schumacher in Formula 1, con la Haas

“Mick Schumacher è un ragazzo eccezionale e ovviamente ho un legame molto speciale con suo padre. E’ un peccato che Michael non sia stato in grado di assistere negli ultimi anni alla progressione di Mick e al suo passaggio in Formula 1. Mi piace molto questo ragazzo, andiamo d’accordo e sono felice di dirgli tutto quello che so. Ho visto suo padre vincere molte più gare di quante Mick avrebbe potuto vedermi vincere. Per lui è molto importante trovare e seguire la sua strada. Sicuramente per quanto mi sia stato d’aiuto Michael, quando gli chiedevo delle cose e mi dava consigli, sto cercando di fare lo stesso con Mick. Io sono qui, lo aiuterò in tutto ciò che mi sarà possibile”

L’assenza di Lewis Hamilton nel prossimo Gran Premio causa Covid

Lewis Hamilton è risultato positivo all’ultimo tampone, che gli impedirà quindi di partecipare al Gran Premio di Sakhir. Al suo posto sulla Mercedes ci sarà il rookie George Russell, uno dei talenti più cristallini della Formula 1.

“E’ un peccato che non possa correre in questo week end, sono sicuro che mancherà a molti fan. Sono molto felice per George Russell a cui è stata data una tale opportunità”

C’è qualche rimpianto nella sua carriera?

“In genere cerco sempre di guardare avanti. Non ho rimpianto, ho avuto sei anni fantastici in Ferrari. Cerco di pensare a questa stagione. Lo devo alla squadra, ai miei meccanici, ma di sicuro non vedo l’ora di affrontare la nuova sfida”


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Qual è l’obiettivo principale ora?

“Sono ancora affamato e voglio ottenere qualcosa anche se è passato tanto tempo. Al momento se vuoi vincere le gare devi essere su una Mercedes. Mi dispiace non essere lì il prossimo anno. Non vedo l’ora di affrontare le nuove sfide con l’Aston Martin, è una grande team e crescerà molto”

Vettel

Il futuro in Aston Martin

“Sembra una squadra diverntente. E’ un ambiente completamente nuovo. Sembra eccitante, non vedo l’ora di scoprirlo. Come ho detto prima, sono sicuro che ci sarà da divertirsi, la squadra può solo che migliorare”

Sul futuro compagno di squadra Lance Stroll

“Forse non è ancora costante come altri giovani piloti, ma senza dubbio ha moltissimo talento. In Turchia ha conquistato la pole, in quelle condizioni difficilissime. Non è facile farlo ma lo ha fatto. Ha condotto metà gara, mentre altri piloti più esperti e presumibilmente migliori sulla carta hanno commesso molti errori. Lui non ne ha fatti e ha perso il primo posto solo per una strategia sbagliata dal muretto”

Sulla squadra imbattibile formata da Lewis Hamilton e la Mercedes

“Hanno avuto un percorso incredibile. Una cosa è avere la macchina sotto di te e un’altra è portare a termine il lavoro. Lewis è stato il pilota del decennio, senza dubbio. Sono stato felice di essere lì a testimoniarlo”

Il record di vittorie mondiali di Michael Schumacher, ora eguagliato da Lewis Hamilton

“Non ho mai puntato ai sette mondiali, non ho mai puntato a Michael. Schumacher è stato un’ispirazione, e lo è tuttora, per quello che ha ottenuto. Non solo con i numeri, ma anche come persona era fantastico”

Gli obiettivi di Charles Leclerc

Dopo Sebastian Vettel, anche Charles Leclerc ha parlato alla vigilia del week end di Sakhir. Il monegasco ha parlato dei suoi obiettivi stagionali, puntando al quarto posto nella classifica mondiale proprio come lo scorso anno. In un 2020 così complicato però, il quarto posto avrebbe tutto un altro sapore, e sarebbe un risultato ben più importante.

Charles Leclerc punta al quarto posto in classifica

“Ottenere il quarto posto quest’anno mi darebbe molta più soddisfazione. Nel 2020, anche a causa delle indubbie difficoltà che abbiamo incontrato a livello di competitività, credo di aver commesso meno errori rispetto allo scorso anno. E’ proprio nelle stagioni difficili che si può crescere di più e migliorare”

Le considerazioni su questo 2020

“So che può sembrare strano, ma a livello personale sono molto più contento del mio 2020 che non del 2019, che pure mi ha regalato delle gioie indimenticabili. Se cambierei qualcosa? Come sempre la risposta è sì, tanti piccoli particolari e anche alcuni episodi, come il primo giro del Gran Premio di Stiria e l’ultimo di quello della Turchia”.
Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Vettel
Vettel