Milan, Juventus e Napoli si sono qualificate per le semifinali di Coppa Italia. A mancare all’appello sono Inter e Fiorentina, che si sfideranno questa sera. Il vincitore giocherà contro il Napoli di Gennaro Gattuso, per guadagnarsi un posto in finale. Andiamo a vedere le scelte di Antonio Conte e Beppe Iachini per la sfida di stasera.

Inter
scommesse telegram

Le scelte di Conte e Iachini

Inter Fiorentina

Le scelte di Conte e Iachini

La Coppa Italia metterà una di fronte l’altra l’Inter di Antonio Conte e una Fiorentina rivitalizzata dopo l’arrivo di Beppe Iachini che ha sostituito Vincenzo Montella sulla panchina viola. La.partita sarà diretta dall’arbitro Doveri di Roma e sarà trasmessa su RAI 1. Antonio Conte sembra orientato a cambiare sei undicesimi rispetto alla squadra che ha pareggiato 1 a 1 contro il Cagliari a San Siro, nell’anticipo delle 12.30 di domenica.

In attacco è certa la presenza del toro Lautaro Martinez, squalificato per 2 giornate di campionato dopo essere stato espulso nell’ultima partita per proteste contro l’arbitro. Lautaro che quest’anno sta dando una grossa mano ai nerazzurri e ad Antonio Conte, già autore di 10 gol in campionato e 5 in Champions.
Al fianco del 22enne attaccante argentino ci sarà Alex Sanchez che deve ritrovare la giusta condizione fisica dopo aver saltato buona parte del girone di andata causa infortunio. Il cileno stasera dovrà riuscire a non fare rimpiangere Romelu Lukaku, al quale conte ha concesso un turno di riposo. A centrocampo Conte decide di schierare Matais Vecino. Il centrocampista uruguaiano, proprio ex viola, per il momento è stato tolto dal mercato, ma se dovessero arrivare offerte soddisfacenti nelle ultime ore la società e il suo allenatore faranno le loro valutazioni. Al suo lato un altro ex viola: Borja Valero, ancora idolo della curva Fiesole e a segno nella partita tra Fiorentina e Inter, quando però decise di non esultare, come gesto di rispetto verso i suoi ex tifosi. A completare il terzetto di centrocampo uno tra Niccolò Barella e Sensi, con il primo leggermente favorito sull’ex Sassuolo. Marcelo Brozovic deve invece fare i conti con alcuni problemi fisici che lo assillano da tempo.

Sulla fascia destra ci sarà Antonio Candreva, che sta vivendo un piccolo periodo di appannamento rispetto alla prima parte del campionato, mentre dall’altro lato Federico Di Marco, che forse giocherà la sua ultima gara in nerazzurro. L’esterno ex Parma ha giocato poco quest’anno con Conte, che gli ha preferito sia Asamoah, sia Biraghi e pare che proprio il Parma abbia fatto un’offerta per riportarlo in Emilia agli ordini di D’Aversa.

In difesa l’unico sicuro di giocare è Andrea Ranocchia,con Bastoni che insidia sia Godin sia Milan Skriniar, anche se il giovane talento italiano sembra indietro nel ballottaggio, rispetto ai due titolari, che sicuramente possono garantire più esperienza. In porta come sempre il capitano Samir Handanovic. Parte dalla panchina il nuovo acquisto Eriksen, che spera di vedere i suoi compagni di squadra vincere, per lottare per la conquista della Coppa Italia, uno degli obiettivi dichiarati dalla società ad inizio stagione.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Sulla sponda viola, Iachini si affiderà allo stesso schema dei nerazzurri, il 3-5-2. Fiorentina che sembra rinata dopo l’arrivo dell’ex tecnico di Sassuolo e Empoli che ha dato un impatto decisivo alla squadra e a tutto l’ambiente. In porta ci sarà il portiere di coppa, vale a dire Terracciano, mentre il terzetto di difesa sarà composto da Checcerini, Nikola Milenkovic e Martin Caceres. È in partite così che sarà decisiva l’esperienza del centrale uruguaiano ex Juventus e Lazio. A centrocampo non ci sarà Gaetano Castrovilli, uscito per precauzione nella sfida di campionato contro il Genoa, sostituito da Milan Badelj. A completare il centrocampo i soliti Pulgar e soprattutto Benassi. Il centrocampista italiano ex Torino è quello che ha usufruito maggiormente dell’ impatto di Iachini sulla panchina viola, poiché Montella gli preferiva sempre Badelj.

Sulle fasce ci saranno il solito Paul Lirola, anche lui rinato con Iachini e Dalbert, ex della partita.
Attacco tutto giovane con Fedetico Chiesa e Patrick Cutrone: 44 anni in due. Cutrone sa come si segna in Coppa Italia e soprattutto al Meazza contro l’Inter. Infatti, due anni fa un suo gol ai supplementari permise al Milan di battere l’Inter nel derby dei quarti di finale di coppa Italia e accedere cosi alle semifinali.

Discorso diverso per Federico Chiesa, richiesto da tutte le big del nostro calcio, con Conte che lo ritiene perfetto per la sua idea di calcio e che farebbe carte false pur di portarlo ad Appiano Gentile. Rocco Commisso, dal canto suo, vorrebbe blindare il suo gioiello ma è consapevole comunque del fatto che deve costruirgli una grande squadra intorno se vuole trattenerlo, è anche vero che se quest’estate dovesse arrivare un’offerta allettante intorno ai 70 0 80 milioni la Fiorentina sarebbe costretta a cederlo.

Intanto Chiesa pensa soltanto alla Fiorentina e a portarla in semifinale e perché no fare un dispetto al suo forse futuro allenatore provare a portare un trofeo che a Firenze manca da troppo tempo e che la piazza lo meriterebbe. Conte e Chiesa stasera uno contro l’altro, ma chissà se magari un giorno i 2 esulteranno insieme. Questa partita ci dirà se l’Inter è uscita dalla mini crisi di pareggi delle ultime partite e se effettivamente la Fiorentina sia guarita e se la cura Iachini abbia dato i suoi frutti.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Inter
Inter