fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Roma – Napoli: analisi tattica, statistiche e pronostico

Domenica 31 Marzo, alle ore 15:00, si terrà il match tra Roma e Napoli, valido per il 29esimo turno del campionato di Serie A. Allo Stadio Olimpico di Roma si sfideranno due compagini dall’andamento notevolmente differente in stagione, e la loro posizione in classifica chiarisce molto bene questo dettaglio. I capitolini si trovano infatti in quinta posizione a quota 47 punti, mentre i partenopei in seconda posizione a quota 60. Andiamo a vedere il pronostico di Roma – Napoli seguendo le statistiche.

Roma – Napoli: un pronostico che vale l’Europa

La situazione in casa Roma non è delle più rosee, anzi. Gli ultimi avvenimenti hanno letteralmente dato uno scossone all’ambiente, dopo una serie di risultati non troppo entusiastici che hanno gettato ombre sui giallorossi. L’esonero di Eusebio Di Francesco a seguito oltretutto dell’uscita dalla Champions League, e la successiva chiamata di Claudio Ranieri, ex vincente della Premier League con il Leicester, non sembrano aver riportato la squadra capitolina sulla retta via (l’ultima sconfitta contro la SPAL ne è la dimostrazione). Il Napoli al contrario sembra godere di un buon periodo di forma, nonostante il divario nettissimo con la Juventus, salda al primo posto sul +15: per i partenopei la stagione è comunque da incorniciare, avendo ottenuto ancora una volta il secondo posto ed essendo soprattutto in corsa per la vittoria dell’Europa League.

Roma – Napoli, analisi prepartita e statistiche

Il match tra Roma e Napoli vedrà la contrapposizione di due filosofie di gioco differenti, ma dato il momento delle due squadre, la differenza verrà fatta soprattutto dalla motivazione dei giocatori in campo. In ogni caso è possibile delineare dei punti di forza e punti deboli. La Roma infatti è una squadra costruita su maggiore fisicità, al contrario il Napoli propone un gioco effervescente e molto più rapido.

Il dato sulla percentuale di tipologia di gol per le due squadre chiarisce bene il concetto. Per i capitolini infatti troviamo soltanto il 58% di gol segnati su azione manovrata, viceversa per il Napoli il dato sale al 75%. La Roma ha segnato ben 14 gol su calcio piazzato, contro gli 8 segnati dal Napoli. I pilastri di questa supremazia aerea giallorossa sono soprattutto Dzeko, Manolas, Fazio ma anche Schick, Marcano, N’Zonzi, tutti giocatori capaci di svettare sui colpi di testa risultando quindi decisivi sui lanci lunghi e cross (56% di contrasti aerei vinti contro il 47% per il Napoli). Segnaliamo tuttavia un periodo non buonissimo per Dzeko, che attualmente possiede un dato di expected goals in aumento (11.62), a testimoniare come il bosniaco non sia più una certezza sul fronte offensivo.

D’altro canto il Napoli può vantare giocatori come Insigne (autore di 9 gol, 8 dei quali da dentro l’area), Milik (ben 15 gol per lui, quinto in classifica marcatori, con 5 gol da fuori area che ne dimostrano le abilità balistiche) e Mertens (anche per lui un buon numero di gol da fuori area: 4 su 9 complessivi).

L’attacco della Roma e del Napoli nel complessivo sono equamente prolifici: sono 52 i gol segnati per entrambe le squadre. Per i partenopei segnaliamo un tempo di gioco trascorso per lo più attraverso la fascia sinistra (42% delle manovre offensive), dove agisce Insigne. Sempre il Napoli oltretutto si dimostra molto più avvezzo al possesso palla: lo testimoniano i 523,9 passaggi riusciti a partita (primatista, anche sopra alla Juventus) contro i 390,3 della Roma, e soprattutto un 58,5% di possesso palla medio contro il 54% dei giallorossi.

Se i due reparti offensivi possono vantare lo stesso numero di gol, lo stesso non si può dire per il reparto difensivo, nettamente in crisi per quanto riguarda la Roma. Sono solo 23 i gol concessi dal Napoli, mentre per la Roma il dato aumenta a 39, cifra notevolmente più alta che indica come la squadra di mister Ranieri non riesca a posizionarsi in maniera ottimale. Tra i punti deboli dei capitolini segnaliamo la difficoltà nel gestire i filtranti, i contropiedi e soprattutto di amministrare il vantaggio. 28 gol subiti provengono da azioni manovrate, il 72% dei gol complessivi a sfavore, oltre a una media di 14 tiri concessi a partita contro 10.8 per i partenopei.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

Roma – Napoli, probabili formazioni

La Roma arriverà al match di Domenica con ben 8 infortuni, una cifra preoccupante per i giallorossi che si troveranno con la squadra dimezzata. Due assenze sono certe, ovvero El Shaarawy e Florenzi. Entrambi sono rientrati prematuramente dalla convocazione con la Nazionale, e per entrambi è previsto uno stop di almeno due partite. Restano in dubbio gli altri: Kolarov, De Rossi, Pastore, Under, Manolas e Pellegrini, i quali stanno lavorando duramente per tornare a disposizione entro Domenica: i più papabili per un rientro restano Kolarov, Manolas e Pellegrini.

In casa Napoli si segnala solamente il dubbio Insigne, reduce da un lieve infortunio che però sta recuperando. Milik e Meret sono stati entrambi colpiti da una forma influenzale, ma anche in questo caso la presenza non viene messa in dubbio. Restano fuori per infortunio Albiol, Diawara e per squalifica Zielinski. Ancelotti potrebbe optare per Maksimovic a centrocampo, data la situazione infortuni, ma resta una soluzione alternativa.

ROMA (4-4-2): Olsen; Karsdorp, Fazio, Manolas, Kolarov; Kluivert, Cristante, N’Zonzi (Pellegrini), Zaniolo (Under); Dzeko, Schick.

NAPOLI (4-4-2): Meret (Ospina); Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Ruiz, Verdi; Mertens, Milik.

Pronostico dell’esperto e Consigli scommesse Roma – Napoli

Vista soprattutto la situazione infortuni e i recenti risultati, la Roma sembra nettamente sfavorita. Il Napoli con tutta probabilità arriverà alla partita molto più preparato, anche sul piano mentale. Tuttavia il calcio è imprevedibile, e l’esperienza di mister Ranieri potrebbe riuscire ad arginare la pessima situazione giallorossa. Il Napoli resta comunque favorito.

Dove vedere la diretta streaming di Roma – Napoli

Sarà possibile seguire la partita nei seguenti bookmakers, in diretta streaming: Snai, bet365, Sisal, Betflag.

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche