Il tennis non sta vivendo un momento semplice, non solo a causa della pandemia di Covid-19. Le polemiche in queste settimane non sono certo mancate, specialmente a causa della decisione del Roland Garros di rinviare il torneo in autunno. Il problema non è derivato dalla decisione stessa, ma dal fatto che gli organizzatori abbiano scelto per il rinvio senza consultare nessun altro organo tennistico, cosa che non ha fatto piacere a nessuno. Tanto che l’Atp ha “minacciato” gli organizzatori del torneo francese, rendendo nulli i punti che i tennisti potrebbero ottenere con la loro partecipazione. Molti hanno chiesto ai tennisti più importanti di riportare la pace per cercare insieme la soluzione migliore.

Federer
Federer

La proposta di Roger Federer

Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal hanno immediatamente preso la palla al balzo, proponendo una serie di iniziative volte ad aiutare il loro sport. Djokovic ha proposto una “colletta” tra i primi 100 tennisti per aiutare gli atleti meno ricchi, progetto sposato quasi all’unanimità.
Roger Federer invece, oltre a portare avanti i suoi progetti benefici, ha proposto una fusione che potrebbe rivoluzionare il tennis.
Il tennis maschile viene controllare dall’Atp, mentre quello femminile dalla Wta. L’idea dello svizzero sarebbe quella di unire le due associazioni, per rendere semplificare molte procedure.

“Mi stavo domandando… sono l’unico a pensare che sia arrivato il momento per il tennis maschile e femminile di unirsi e procedere come una cosa sola?”
Con questo tweet Roger Federer ha avanzato per la prima volta, in pubblico, la sua idea.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Per il venti volte campione Slam, questo sarebbe il momento migliore per unire le due associazioni, visto il periodo difficile che il tennis si prepara a vivere, creando così un unico “organo di governo rafforzato al posto di due indeboliti”. Rispondendo alle domande di un fan, sempre su Twitter, Federer ha spiegato che a suo parere sarebbe inutile avere due ranking, due siti, due loghi, e categorie di tornei separati quando si potrebbe riunire tutto sotto una sigla unica. Molti hanno equivocato le idee dello svizzero pensando che l’ex numero 1 al mondo volesse far giocare uomini e donne negli stessi tornei. Ovviamente non è questo quanto richiesto da Federer, che vorrebbe semplicemente creare un’unica associazione che tenga le redini del tennis mondiale, senza distinzioni tra i due sessi.

Federer

Federer a Wimbledon 2019

Le reazioni tra i colleghi del “re” non sono tardate ad arrivare. Tra le donne, le prime a rispondere favorevolmente alla proposta sono state Simona Halep, Donna Vekic e la connazionale (e compagna di doppio nei tornei misti) Belinda Bencic. Tra gli uomini invece sono stati Rafa Nadal e Diego Schwartzman, che hanno risposto favorevolmente al tweet di Federer.
Lo svizzero è sicuramente il personaggio più influente nel mondo del tennis, ma anche dello sport mondiale, e la sua proposta potrebbe avere ripercussioni positive sul tennis e non solo.
Federer sostiene da tempo che continuare a portare avanti i dissidi presenti al momento non faccia bene a nessuno, e questa potrebbe essere la soluzione migliore per superare questi ostacoli.
Come sempre, almeno tra i giocatori, l’idea sembra essere condivisa dalla quasi totalità, ma ovviamente non mancano i contrari. E chi poteva essere contrario se non il “bad boy” Nick Kyrgios? Il tennista australiano ha risposto al tweet dove Federer si chiedeva se fosse l’unico a pensarla così con un semplice quanto chiaro “si”. Lo svizzero non ha risposto apertamente alla provocazione, ammesso che lo sia, di Kyrgios, anche per evitare polemiche inutili che, in un momento come questo, possono solo far male a tutto il tennis.

Ivan Ljubicic parla del futuro di Federer

Federer

Quale sarà il futuro di Federer?

Mentre Federer porta avanti le sue proposte per il tennis, deve valutare anche il suo futuro. Non poter giocare il torneo di Wimbledon è stato un duro colpo, dato che questo poteva essere il suo ultimo anno da giocatore.
Intervistato ai microfoni di Sky Sport il suo allenatore, Ivan Ljubicic ha parlato del futuro dello svizzero.
“Roger Federer è in fase di ripresa, sta facendo riabilitazione dopo l’intervento chirurgico. Per noi non cambia molto, con tutta la sfortuna che abbiamo avuto con questa situazione. Il programma è lo stesso anche se non ci fosse stato il virus. Non abbiamo ancora parlato del 2021, ma sicuramente il tempo non si ferma e il prossimo anno avrà 40 anni ma lui non ha mai parlato della possibilità di ritirarsi, ama troppo quello che fa. Per quanto riguarda il futuro del tennis, aspettiamo notizie dai Governi dei vari paesi per capire come e quando potremo tornare a viaggiare in giro per il mondo. Probabilmente quelli con maggiore esperienza sapranno gestire meglio il ritorno in campo, ma in realtà non sappiamo cosa succederà. I giocatori hanno un filo continuo e i risultati in Australia, spesso con molte sorprese dopo un mese di stop, lo dimostrano ogni anno”

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Federer
Federer