La 33° giornata ha visto un’incredibile partita tra Sassuolo e Juventus, terminata con un pareggio per 3-3. I bianconeri si erano portati in vantaggio per 2-0 dopo solo 16 minuti, per poi essere ripresi e superati dalla squadra di De Zerbi. Un goal di Alex Sandro salva la squadra di Sarri da una sconfitta potenzialmente molto pesante, anche se l’allenatore toscano non può certo essere soddisfatto. La Lazio invece non va oltre lo 0-0 contro l’Udinese, mentre la Roma vince sul Verona grazie ai goal di Veretout e Dzeko. La Fiorentina guadagna punti importanti per la lotta salvezza, battendo 3-1 il Lecce di Liverani. Grande partita di Federico Chiesa che porta la Viola alla vittoria, grazie ad un goal e all’assist servito perfettamente sui piedi di Patrick Cutrone.

Juventus
scommesse telegram

Sassuolo 3-3 Juventus

Alla vigilia del match, entrambi gli allenatori avevano messo in guardia i propri giocatori, sapendo benissimo che la partita non sarebbe stata per nulla scontata, nonostante la Juventus sulla carta sia nettamente più forte del Sassuolo. Come volevasi dimostrare, al Mapei Stadium è andata in scena una partita spettacolare, terminata con un rocambolesco 3.3. La squadra di Maurizio Sarri parte benissimo, segnando subito due goal. La prima rete porta la firma di Danilo, mentre il raddoppio arriva direttamente dai piedi di Gonzalo Higuain, entrambi propiziati dagli assist di Miralem Pjanic. Sotto di due goal, il Sassuolo non demorde, e De Zerbi spinge i suoi ragazzi a tentare il tutto per tutto. Verso lo scadere del primo tempo arriva il goal della bandiera firmato da Djuricic, mentre ad inizio secondo tempo i neroverdi completano una clamorosa rimonta. Berardi segna un grandissimo goal direttamente da calcio di punizione, e propizia il goal del vantaggio mettendo una palla comodissima sui piedi di Caputo, che non può sbagliare. Al 64′ minuto del secondo tempo ci pensa Alex Sandro a togliere le castagne dal fuoco per i bianconeri, segnando il goal del definitivo pareggio.

Udinese 0-0 Lazio

Dopo tre sconfitte consecutive, la Lazio torna a fare punti, anche se si deve accontentare di un pareggio contro l’Udinese. La squadra di Simone Inzaghi entra bene in partita, anche se la pessima condizione fisica dei suoi giocatori più importanti, su tutti Immobile, Milinkovic e Caicedo, le impedisce di essere davvero pericolosa in fase offensiva. L’Udinese gioca un’ottimo match, chiudendosi bene e ripartendo, riuscendo a risultare sempre pericolosa grazie alle giocate del migliore in campo, Rodrigo De Paul. Tutto sommato, il risultato finale è corretto, dato che entrambe le squadre hanno avuto le loro occasioni per portarsi in vantaggio. Da segnalare la clamorosa occasione proprio all’ultima azione della partita, dove Rodrigo De Paul ha colpito il palo con un ottimo tiro da fuori, che avrebbe potuto regalare tre punti importanti ai friulani. La Lazio non può essere sicuramente del tutto soddisfatta, ma tutto sommato può andar bene così, dato che la squadra di Inzaghi rimane al terzo posto, davanti all’Inter.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Roma 2-1 Verona

Juventus Lazio Roma

L’esultanza di Veretout dopo il goal del vantaggio

Dall’altra sponda del Tevere, la Roma trova la terza vittoria consecutiva, contro un Hellas Verona non brillante. Dopo dieci minuti i giallorossi sono già in vantaggio grazie ad un calcio di rigore trasformato da Jordan Veretout, anche se la concessione del penalty non convince, e l’arbitro è stato sicuramente troppo generoso. Alla fine del primo tempo la Roma trova il raddoppio grazie ai suoi giocatori di maggior qualità. Lorenzo Pellegrini serve un assist perfetto sulla testa di Dzeko, che infila la palla in rete. Ad inizio secondo tempo, Pessina accorcia le distanze segnando un bellissimo goal di tacco. Il Verona di Juric (espulso nel primo tempo) accorcia le distanze, ma ciò non basta per trovare punti allo Stadio Olimpico. La squadra di Paulo Fonseca vince, ottiene tre punti, e blinda il quinto posto mettendo, almeno per il momento, a tacere le voci che volevano la società e i giocatori nel caos, dopo alcuni problemi interni.

Lecce 1-3 Fiorentina

Partita semplice al Via del mare per la squadra di Beppe Iachini. La Fiorentina passa in vantaggio dopo solo sei minuti grazie ad un goal di Federico Chiesa. Dopo la rete del vantaggio, per la Viola la partita diventa fin troppo facile, e poco dopo arriva il goal del raddoppio direttamente da calcio di punizione, con un destro perfetto di Ghezzal. A chiudere i giochi ci pensa Patrick Cutrone che, lanciato in campo aperto proprio da Federico Chiesa, non può sbagliare e segna il terzo goal. Nel secondo tempo Liverani spinge la sua squadra, sperando di trovare un goal che possa riaprire la partita. Il Lecce fatica però a costruire l’azione, e la Fiorentina ne approfitta per ripartire in contropiede ad ogni occasione. Alla fine arriva il goal della bandiera per giallorossi, quando sul finale di partita Shakhov mette la palla in rete su assist di Vera.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Juventus
Juventus