Riccardo Piatti, uno degli allenatori più importanti nel panorama tennistico mondiale, ha parlato dell’ultimo talento sotto la sua ala: Jannik Sinner. Piatti ha spiegato i metodi di allenamento del suo giocatore, predicando però pazienza per la crescita di Sinner.

Le parole di Riccardo Piatti

Piatti Sinner

Piatti in allenamento con Maria Sharapova

” Sul dritto: a volte si fa trovare con la palla troppo addosso, serve maggiore distanza. Sul servizio: senza, non si va da nessuna parte. Su tutte le azioni di avvicinamento alla rete: al volo ha enorme margine di crescita. E poi sul fisico, con Dalibor Sirola: tre ore in campo e tre in palestra per un blocco di 28-29 giorni di lavoro. Quantità con qualità. Jannik si è allenato con Wawrinka, Goffin, Ramos, Dimitrov e Aliassime. Tutta gente che gli sta davanti nel ranking. Lo scopo era verificare quanto siamo distanti da loro, tenendo in mente i punti cardine: cambiare angoli col servizio, giocare lunga la risposta, spingere sempre, costruirsi il punto, rimanere ordinato. Ogni volta Jannik si è esaltato davanti all’avversario e ha alzato il ritmo. Allenarsi bene dalla prima all’ultima palla è una sua dote naturale. È molto attento ed esigente con se stesso e con gli altri. Io ragiono sul biennio: deve giocare 150 match importanti, 70 circa a stagione, passando da sconfitte cocenti e momenti brutti, che saranno più importanti di quelli belli. Se perderà al primo turno resterà lì ad allenarsi, guardando gli altri vincere. Solo soffrendo si migliora”


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.