Franck Ribery è sicuramente una delle note più liete di questo inizio di campionato. Il campione francese è arrivato a Firenze dopo dodici splendidi anni al Bayern Monaco. Grazie alle sue ottime prestazioni, specialmente contro la Juventus, Ribery è diventato immediatamente un idolo per i tifosi della Fiorentina. Durante la pausa dal campionato, il francese ha rilasciato delle dichiarazioni sul suo arrivo in Italia al Corriere della Sera.

Le parole di Ribery

Franck Ribery parla del suo arrivo a Firenze e del rapporto con la squadra

“Quando ho accettato di venire a Firenze non avrei mai immaginato che sarei stato accolto così. I tifosi mi hanno sempre sostenuto, fin dalla sera della mia presentazione. Non la dimenticherò mai, è stata davvero speciale. Firenze mi ricorda Marsiglia, i tifosi sono caldi e passionali. Le persone di Firenze vivono per il calcio e mi spingono a dare l’anima”.  Oltre a parlare del suo arrivo a Firenze, Ribery ha tenuto a parlare anche dei giovanissimi talenti che ha trovato nella rosa di Montella: “Mi piacciono i giovani perché mi ascoltano. Io voglio aiutarli a crescere e loro sono sempre pronti ad ascoltare i miei consigli. Parlo molto con Chiesa e Castrovili, sono ragazzi in gamba e vogliamo migliorare tutti insieme. Vorrei trasmettergli la mentalità vincente che ho acquisito in dodici anni al Bayern. Io non ci sto mai a perdere, se succede mi arrabbio”. 


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.


Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.