La Ligue 1 ha appena vissuto la venticinquesima giornata e non è stata una giornata come tutte le altre. Diversi risultati si sono rilevati sorprendenti, in particolare uno di cui parleremo più avanti. La classifica per il momento risulta essere piuttosto corta, PSG e Marsiglia a parte, perché tra la terza e la nona squadra in classifica ci sono soltanto 5 punti di differenza.

ligue 1
ligue 1

Il Rennes che attualmente occupa la terza posizione in classifica con 41 punti, ben 21 in meno della capolista PSG e soltanto 1 in più della quarta, il Lilla, ha perso a sorpresa contro il Reims. A fare la differenza è stato un goal su rigore battuto da El Bilal Toure che aveva subito fallo proprio al limite dell’area. Sono tre punti importanti per il Reims e tre punti persi in malo modo dal Rennes che rischia adesso di essere sorpassato in classifica dal Lilla.

Monaco: terza vittoria consecutiva in Ligue 1

Il Monaco, quinto in classifica, ha inanellato la terza vittoria consecutiva contro il Montpellier e mette così nel mirino il quarto posto del Lilla. Il risultato anche qui è di 1 a 0, con goal di Islam Slimani.

ligue-1

Gran partita tra Bordeaux, decima in classifica a 35 punti, e il Digione, diciottesimo a 26 punti. Va subito avanti la squadra della Borgogna con Mounir Chouiar al sedicesimo minuto. Ma al trentacinquesimo il Bordeaux risponde con Hwang Ui-Jo che segna e riequilibra l’incontro. Nel secondo tempo sarà proprio il Bordeaux a rompere l’equilibrio con un goal di Jimmy Briand, ma al settantaduesimo sarà ancora Mounir Chouiar ad andare a segno chiudendo la partita con un risultato di 2-2.

Nantes e Metz, rispettivamente dodicesima e quindicesima in classifica, chiudono lo scontro su uno 0-0 che non ha lasciato particolari emozioni, a parte l’espulsione di Farid Boulaya del Metz all’84esimo minuto.

Il Nizza invece, ottavo in classifica con 36 punti, è andato a vincere nel campo dell’ultima in classifica, il Tolosa. Due reti distribuite all’inizio e alla fine della partita: la prima al dodicesimo è stata segnata da Pierre Lees-Melou, la seconda nei minuti di recupero finali l’ha segnata Christophe Herelle.

Il Lione, undicesimo in classifica e prossimo avversario della Juventus in Champions League, si è dovuto accontentare di un pareggio per 1-1 con lo Strasburgo settimo in classifica. Le reti sono state segnate per il Lione da Traoré al ventunesimo minuto e per lo Strasburgo da Zohi al quarantaduesimo.

Il Nimes, che occupa la diciottesima posizione in classifica, riesce ad inanellare la quarta vittoria consecutiva ai danni dell’Angers, quattordicesimo. 1-0, rete segnata da Kone all’ottantesimo minuto.

Grande spettacolo nella sfida tra Brest e Saint Etienne, rispettivamente tredicesima e sedicesima forza del campionato. A rompere gli indugi è Il Brest che nel primo tempo fa quello che vuole e si porta sul 3-0 con le reti di Lasne al ventesimo, Charbonier al 38esimo e al 43 esimo con Cardona. La partita sembra chiusa ma nel secondo tempo prima Bouanga su rigore al 54esimo e poi Diony al sessantanovesimo fanno vivere un finale thrilling al Brest. 3-2 per il Brest è il risultato finale.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Grande partita anche tra Lilla, quarta forza del campionato, e Marsiglia seconda in classifica a 10 punti dalla capolista PSG. Un vero e proprio scontro d’alta classifica che si è chiuso con la terza vittoria consecutiva dell’Olympique per 2 a 1. Ad andare in vantaggio però è stato il Lilla con Osimhen al 51esimo minuto. Poi però un autogoal di Mandava al 66esimo e una rete segnata da Benedetto tre minuti dopo, consegnavano la vittoria alla squadra di Marsiglia.

Ma la partita più incredibile e spettacolare è quella che è andata in scena allo Stade de la Licorne ad Amiens. La squadra locale, penultima in classifica ha incontrato la prima della classe: il PSG. Sembrava una partita facile e scontata invece si è assistito ad un vero show pirotecnico. Un incredibile cavalcata di emozioni a non finire che ha visto ben 8 reti segnate.

Ad andare in vantaggio, a sorpresa è stato l’Amiens: goal al quinto minuto di Guirassy. Il PSG quasi non ci crede e mentre ci ragiona sopra subisce il secondo goal da Kakuta al 29esimo. Ancora sotto shock per l’ardire dell’avversaria la squadra parigina subisce anche il terzo goal al quarantesimo minuto per opera di Diabatè. Incredibilmente il PSG si trova sotto di tre goal contro la penultima in classifica. Al 45esimo ci pensa Herrera a ridurre le distanze per il PSG. Nel secondo tempo prima al 60 esimo e poi cinque minuti dopo andrà in rete Kouassi e porterà incredibilmente la partita sul 3-3.

La reazione poderosa della squadra parigina ha messo sotto shock l’Amiens che ora si vede segnare anche il quarto goal da Mauro Icardi al 74esimo. Il PSG sembra avercela fatta a recuperare una partita nata veramente male. Ma al 91esimo Guirassy, che aveva segnato il primo goal dell’incontro, va ancora a segno e chiude la partita su un pirotecnico 4-4.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

ligue 1
ligue 1