Pronostici Mondiali

Benvenuti nella pagina pronostici mondiali di Invictus. Qui potete trovare tutte le previsioni sui match del torneo calcistico di nazionali più seguito al mondo, realizzate grazie alle analisi tattiche e statistiche. Inoltre, vi forniamo anche una breve storia della competizione.

Mondiali di calcio: la storia della competizione

I mondiali di calcio sono in assoluto il torneo calcistico più seguito in tutto il mondo. Ogni nazione è rappresentata dalla propria squadra che cerca di prevalere sui team degli altri paesi e questo non può far altro che unire intere popolazioni davanti agli schermi per seguire le partite. La competizione fu inventata nell’ormai lontano 1930 da Jules Rimet, un dirigente sportivo francese a cui non a caso era stato dedicato il nome della coppa consegnata ai vincitori, anche se questa denominazione è rimasta in voga solo fino al 1970, dopo il quale ha preso il nome di Coppa del mondo FIFA. Il torneo è diviso in due fasi distinte: qualificazioni e fase finale.

La prima mantiene la formula scelta nella seconda edizione, ovvero quella del 1934, cioè con le qualificazioni in base alle quali vengono decretate le squadre che parteciperanno alla seconda fase. Questi incontri si svolgono nei diversi continenti e sono gestiti e supervisionati dalle rispettive federazioni continentali.

La fase finale della competizione prende la forma che è stata adottata dal mondiale del 1998, con 32 squadre che competono in un torneo dalla durata di un mese circa, composta dalla fase a gironi e successivamente da quella ad eliminazione diretta. Va qui sottolineato che tale formula sarà utilizzata per l’ultima volta proprio ai mondiali Qatar 2022, poiché dal 2026 le squadre partecipanti alla fase finale saranno 48. Nel girone, comunque, valgono i punti che vengono utilizzati anche nei campionati nazionali europei: 3 punti per la vittoria, 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta. Ogni squadra gioca 3 partite, in cui ovviamente sfida almeno una volta tutte le altre partecipanti del gironcino e passano le prime due. Nella fase conclusiva del torneo, ovvero quella ad eliminazione diretta, si svolge solamente un incontro, che in caso di pareggio viene risolto con i tempi supplementari e poi, se necessario, con i rigori.

Per quanto riguarda la scelta del paese ospitante, questa è potere esclusivo del comitato esecutivo della FIFA. Tale decisione è una delle più importanti in assoluto nell’organizzazione dei mondiali, sia per le entrate economiche che vanno ad influire sul bilancio del paese che organizza il torneo, sia perché la squadra del paese ospitante è qualificata automaticamente alla fase a gironi. Ci sono stati comunque anche casi in cui i paese organizzatori fossero più di uno, come nel 2002, quando ad organizzare il torneo furono Giappone e Corea del Sud, oppure come per il mondiale del 2026, quando ad organizzare i mondiali saranno addirittura tre paesi: Canada, Stati Uniti e Messico.

Le nazioni più titolate

Le nazionali di calcio più titolate, e che per questo vengono spesso date per vincenti dai pronostici mondiali, sono: Brasile (5 competizioni vinte), Italia (4), Germania (4), Uruguay (2), Argentina (2) e Francia (2).

Pronostici mondiali: le conclusioni

Anche chi non ama il calcio sa benissimo come scommettere sui pronostici mondiali sia una vera e propria emozione, data in particolare dal grande sentimento di festa e di tifo diffuso in tutta la nazione. Chiunque, infatti, al solo pensiero dei mondiali si immagina sicuramente le piazze piene di fronte ai televisori o ai proiettori in cui tutti seguono la stessa partita con il fiato sospeso fino all’ultimo minuto. Questo significa anche, però, che nel piazzare le scommesse bisogna stare particolarmente attenti e non farsi sopraffare dalle emozioni, ma continuare a giocare con ragione e consapevolezza.