fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Nonostante l’iniziale scetticismo che ha accompagnato la nascita di questa competizione, adesso l’Europa League è una delle competizioni preferita dagli scommettitori. Dopo tante vostre richieste, abbiamo deciso di scrivere questa guida ai pronostici Europa League.

Europa League, una guida alle quote e consigli sulle scommesse

L’Europa League è il secondo torneo tra club per importanza d’Europa, dopo la Champions League, e ad esso prendono parte ben 48 team provenienti da tutti i campionati del Vecchio Continente. Proprio per questa varietà di squadre presenti a rappresentare il proprio Paese, l’Europa League è molto seguita tra gli appassionati di calcio da ogni parte del mondo e, di conseguenza, anche dai giocatori, che hanno una vasta scelta di match e mercati su cui piazzare le proprie scommesse.

Quali sono i criteri per individuare le quote più invitanti di conseguenza puntare quasi a colpo sicuro sui match dell’Europa League? In effetti, con un palinsesto così ampio, non è facile scegliere i mercati e gli eventi su cui scommettere, ma analizzando alcune statistiche è possibile aumentare le possibilità di vincita potenziale: di seguito proponiamo una panoramica sull’Europa League, le sue curiosità ed i mercati più interessanti.

pronostici europa league

Una panoramica sulla storia dell’Europa League

La UEFA Europa League ( fino al 2009 Coppa UEFA ) è un torneo europeo tra club calcistici, iniziato ufficialmente nel 1971, al quale secondo la formula moderna, prendono il via 48 squadre, che si sfidano in 12 gironi all’italiana composti da 4 squadre: le prime due classificate di ogni girone vengono ammesse alle fasi successive, composte da scontri ad eliminazione diretta andata / ritorno fino alla finale, con la formula della gara unica. Per aumentare la spettacolarizzazione e l’appetibilità dell’Europa League nei confronti di sponsor e TV, l’attuale format del torneo prevede che le otto squadre arrivate terze nei gironi di Champions League vengano ammesse di diritto alle fasi ad eliminazione diretta dell’EL, quattro di esse come teste di serie per gli accoppiamenti.

Le ultime competizioni hanno visto una schiacciante egemonia delle squadre spagnole, come d’altronde avvenuto anche in Champions, che si sono affermate come vincitrici ben quattro volte, con la sola eccezione del Manchester United nella stagione 2016/2017; l’Atletico Madrid è stato l’ultimo team a trionfare, battendo in finale l’Olimpique Marsiglia, ma per ben tre anni consecutivi, tra il 2014 ed il 2016, il Siviglia di Emery si è classificata prima, stabilendo nello stesso momento il record di maggior vittorie totali del torneo ( cinque ), vincendo altrettante finali, senza mai una sconfitta.

Al secondo posto, nella classifica generale di Europa League vinte, un quartetto composto da top club come Liverpool, Atletico, Juventus ed Inter. Le due squadre italiane però non sono gli unici team del nostro paese ad aver trionfato in questa competizione: a loro si aggiungono Parma ( 2 volte ) e Napoli ( 1 ).

I risultati più recenti in Europa League

Pur avendo vissuto l’egemonia spagnola del tutto simile alla Champions League, con il trionfo per ben quattro volte di team iberici negli ultimi anni, l’Europa League vive di una storia a sè e spesso ha visto come vincitori squadre considerate “minori”, risultando vera e propria rivelazione europea. Tra il 2000 ed il 2009 team come il Galatasaray, Feyenoord, il CSKA Mosca, lo Zenith di San Pietroburgo e lo Shakhtar Donetsk hanno dato prova di superiorità vincendo la competizione, ma altrettante squadre come il Siviglia stesso ( oscurato in patria dal terzetto Real/Barca/Atletico), il Middelsburgh, lo Sporting Braga o il Dnipro hanno fatto la voce grossa conquistando l’accesso alla finale.

Analizzando le statistiche recenti, almeno una delle due squadre finaliste arrivava direttamente dalla Champions League, come terza classificata, ma questi dati sono a volte fuorvianti: non sempre la “peggiore” tra le “migliori” ha vinto l’Europa League.

A differenza di quanto avviene in Champions, anche la classifica marcatori segue l’imprevedibilità propria dell’Europa League: al momento, il miglior bomber ancora in attività è Huntelaar, in forza all’Ajax, con 34 goal, seguito a ruota dal colombiano Radamel Falcao dell’Atletico Madrid, con 31 reti;. nel 2018 a pari merito, si sono classificati al primo posto lo spagnolo dell’Athletic Bilbao Arduriz ed il nostro Ciro Immobile.

Le federazioni che possono vantare il maggior numero di squadre vincitrici in Europa League sono quella tedesca a pari merito con la federazione inglese, avendo visto piazzarsi sul gradino più alto del podio ben 5 squadre a testa. La vittoria dell’Europa League ha rappresentato, molte volte, la possibilità di poter giocare in Europa anche l’anno seguente, pur non qualificandosi nei campionati nazionali: è il caso di team come il Tottenham, l’Inter o l’Atletico, solo per citarne alcuni.

Consigli quote Europa League

I bookmakers europei offrono moltissime quote per i match di Europa League, prendendo in considerazione anche centinaia di mercati possibili per singolo evento, ma i mercati più giocati in assoluto sono:

1X2
Under / Over 2,5
Goal / No Goal ( soprattutto nei match durante le fasi a gironi )

Bisogna però notare come l’Europa League sia una competizione “pazza”, poichè squadre sulla carta favorite vengono spesso messe in seria difficoltà da team minori, che vedono nella vittoria di una partita o nell’avanzamento del turno un vero e proprio traguardo storico. Proprio per lo squilibrio tra le squadre, non è raro assistere a goleade clamorose soprattutto durante le fasi a gironi, o, al contrario, a sconfitte inaspettate di top club. Ecco perchè non è sempre facile trovare pronostici vincenti Europa League.

Proprio per questo è bene prendere in considerazione tutti, ma proprio tutti i mercati offerti dai bookmakers per singolo evento, poichè alcune quote che possono sembrare impossibili, sono, per assurdo, quelle vincenti.

Come piazzare una scommessa sull’Europa League secondo l’esperto

Alla luce dell’analisi statistica dell’Europa League, piazzare una scommessa vincente cospicua è talvolta difficilissimo; proprio per la varietà di squadre, motivazioni, stati di forma differenti, alcune puntate “sicure” vengono puntualmente smentite sul campo, mentre altre giocate folli si rivelano meno azzardose del previsto. E’ bene quindi prendere in considerazione moltissimi fattori, con cura e metodo:

Vale la pena puntare su una squadra favorita?
Quali sono i mercati più fruttuosi?
Analizzate le diverse combinazioni di mercati per lo stesso evento.
Controllate le quote offerte da diversi operatori.

Analizziamo alcune statistiche specifiche dei gironi nelle recenti Europa League, per dimostrare quanto i risultati ed i pronostici siano a volte veramente ostici da imbroccare:

UNDER ed OVER sono più o meno alla stessa percentuale (50.69% contro 49.31%)
Le statistiche GOAL e NOGOAL anch’esse si equivalgono
Nelle semifinali d’andata e ritorno tutti i match sono risultati essere UNDER
La finalissima ha avuto la combo molto cospicua di OVER+NOGOAL

Scommettere sull’Europa League, conclusioni finali

Scommettere sull’Europa League è, sotto molti punti di vista, esponenzialmente più avvincente rispetto a tantissime altre competizioni. Il livello delle squadre che prendono parte al torneo è inizialmente squilibrato, per cui team più blasonati hanno vita facile contro squadre provenienti dai campionati minori: piazzare scommesse mirate al mercato dei goal, soprattutto OVER e GG/NG risulta spesso proficuo e vincente.

Man mano che la competizione entra nel vivo, la caratura dei team si livella e le quote per ogni mercato diventano realmente interessanti, poichè top team affrontano le “squadre rivelazione”, quelle che in inglese vengono definite underdog, le quali, tuttavia, sono decise ad onorare la competizione, essendo spesso l’unica possibilità di entrare nella storia del proprio Paese o del team stesso.

Sfrutta questi consigli su Invictus, dove puoi trovare pronostici scientifici. Invictus è il primo algoritmo che ti fornisce pronostici scientifici basati sull’analisi delle scommesse di più di 100.000 tipster in tutto il mondo. Provalo gratis.

 

 

 

 

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche