Il promettente attaccante della Repubblica Ceca che tanto aveva fatto sognare i tifosi giallorossi, sembra aver finalmente trovato la dimensione giusta al suo talento. Schick in Italia si è fatto notare soprattutto per le sue prestazioni alla Sampdoria nella stagione 2016-2017. Realizzò ben 11 goal in 32 presenze ma a stupire furono i suoi movimenti e la sua classe innata più che i crudi numeri.

La rinascita tedesca di Patrik Schick

Patrik attrasse gli occhi di tutti i maggiori esperti di calcio tanto che venne acquistato dalla Juventus. O quasi. Il calciatore ceco arrivò alla Juventus, pare anche su segnalazione del connazionale Pavel Nedved, nell’estate 2017. Ma ci fu un problema che portò Schick a non indossare mai la preziosa maglia a strisce bianconere. I test medici, condotti al J medical, la clinica della Juventus, non ebbero risultato positivo. Schick quindi si trovò nella non piacevole condizione di non aver abbandonato la Sampdoria e non avere concluso un contratto con un’altra squadra.

Inoltre fu costretto a riposare a lungo per recuperare dalla problematica fisica riscontrata (un’infiammazione al cuore) che gli venne diagnosticata al J medical. Non furono momenti molto belli per l’attaccante ceco. Ma le capacità del ceco non furono certo ignorate dagli altri club italiani: la Roma lo mise sotto contratto. Le due stagioni trascorse a Roma purtroppo per Patrik non sono state certo indimenticabili.


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Solo 46 presenze totali e 5 goal. Criticato e oramai considerato un giocatore di secondo livello viene dato in prestito in questa stagione al Lipsia. Le aspettative non erano alte ma pochi giorni fa, il 30 Novembre, fa il suo debutto da titolare in campo ed ha segnato un goal che ha subito riportato il suo nome sulle bocche degli esperti di calcio. Una vera e propria magia: controllo da maestro, giravolta e colpo sotto alla palla a trafiggere il portiere. Il Lipsia vince la partita e Schick torna a fare parlare di sé nel calcio che conta.

Qualcuno in Italia ha già rizzato le orecchie.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.