Rafael Nadal ha dimostrato ancora una volta di essere il “re della terra rossa”, vincendo il Roland Garros 2020 in finale contro Novak Djokovic. Lo spagnolo ha portato a casa il torneo per la 13° volta in carriera, arrivando a quota 20 vittorie nei tornei del Grande Slam, eguagliando così il record di Roger Federer. Dopo la vittoria Nadal ha parlato con i giornalisti, mostrando tutta la sua felicità per la vittoria, arrivata dopo sette mesi di stop e nessun torneo giocato dopo il lockdown. Anche le condizioni del Philippe Catrier di Parigi non era il massimo, a causa del freddo e dell’umidità, ma il maiorchino è riuscito comunque ad adattarsi al meglio, vincendo in tre set la finale. Allo stesso modo si è espresso un deluso Novak Djokovic. Il numero 1 del ranking Atp ha fatto i complimenti al suo avversario, sperando di tornare il prossimo anno a giocarsi la vittoria contro Rafa Nadal.

Nadal
scommesse telegram

Le parole di Rafael Nadal dopo la conquista del Roland Garros

I complimenti di Roger Federer per il 20° slam vinto

“Come sanno tutti tra me e Roger c’è un bellissimo rapporto. Penso che lui sia felice quando vinco io e io sono felice quando è lui a fare bene. Lo ringrazio per le belle parole, raggiungerlo a quota 20 slam vinti è un onore”

I dubbi sul suo fisico prima del Roland Garros

“So che c’erano dei dubbi, sono parte della vita. Per me i dubbi sono sempre una cosa positiva perché vuol dire che puoi pensare di fare meglio. La mia preparazione non è stata ottimale, ma mi sono allenato sulla terra quando gli altri erano a New York. Ogni giorno durante il torneo mi sentivo sempre meglio, e anche stamattina nel riscaldamento mi sono sentito alla grande colpendo la pallina” 


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Una considerazione sulla pandemia globale

“Oggi è un gran giorno per me ma non sono stupido, so che è una situazione molto triste in tutto il mondo. Non sono felice come al solito perché è una situazione dura per tutto il mondo. Siamo fortunati perché possiamo allenarci e giocare. Dobbiamo ringraziare l’organizzazione del Roland Garros, l’ATP, e lo Us Open e tutti quelli che hanno fatto il massimo per organizzare questi eventi in delle condizioni davvero difficili”

Sul match contro Novak Djokovic

“Per due set e mezzo ho giocato una gran partita. Sono molto soddisfatto perché ho vinto con delle condizioni che non sceglierei mai in un torneo del genere, anche se ho giocato una partita incredibile. Mi sono adattato a tutte le condizioni di questo torneo e ho provato a superare tutte le sfide che mi si sono parate davanti, come il feeling non ottimale con queste palle fredde. Ho lavorato tutti i giorni con grande determinazione, questo è uno dei Roland Garros a cui personalmente do più valore”

La programmazione per il finale di stagione

“Non ho ancora deciso se fermarmi qui o se continuare a giocare fino a fine stagione. Parlerò con il mio team e deciderò cosa è meglio fare per quanto riguarda la programmazione. Per quanto riguarda l’Australian Open non so ancora come comportarmi. Farò del mio meglio per prendere le decisioni giuste in ogni momento”

Cosa si prova ad eguagliare il record di slam vinti di Roger Federer?

Nadal “Ho sempre detto che il mio obiettivo principale è quello di diventare il tennista con più slam in bacheca. Ma non penserò tutto il tempo a quello che fanno o hanno fatto Novak e Roger. Non puoi essere sempre triste perché il tuo vicino ha una casa più grande o un telefono più grande. In tutta la mia carriera ho sempre provato a seguire la mia strada. Certamente condividere questo record con Roger è una grande cosa, ma staremo a vedere a che punto saremo a fine carriera”

La vittoria contro Djokovic è una “vendetta” dopo la sconfitta agli Australian Open del 2019?

“Non sono un grande fan delle vendette, accetto quando le cose non vanno bene. In Australia lui ha giocato benissimo e mi ha fatto giocare male perché è stato davvero troppo forte. Oggi è stato l’opposto per due set, ma non mi interessa molto pensare a questo. Per me vincere in 3 set o in 5 set non fa differenza, anzi forse per me è anche un pochino meglio vincere 6-4 al quinto set. Mi darebbe molta più soddisfazione che vincere in 3 set personalmente. Però se oggi il punteggio è stato così, è perché ho fatto bene molte cose”

Le parole di Novak Djokovic

“Devo fare i complimenti a Rafa per questa splendida vittoria, e complimenti anche a tutta la sua famiglia e il suo team. Ha giocato una partita perfetta, quello che fa su questo campo è incredibile. Ho fatto di tutto per giocare contro di lui, ma oggi non potevo farci niente, ha davvero meritato di vincere. Sono contento del mio percorso in questo torneo, non era facile giocare in queste condizioni ma sono comunque arrivato in finale. Devo ringraziare l’organizzazione del Roland Garros e tutte le persone che sono potute venire qui a vederci giocare. Spero di rivedere lo stadio pieno il prossimo anno, dove spero di essere ancora competitivo e di lottare per la vittoria” 

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Nadal
Nadal