La Roma ha iniziato bene la sua avventura in Europa League, vincendo in casa dello Young Boys 2-1. La partita non era iniziata nel migliore dei modi, con gli svizzeri che chiudono il primo tempo in vantaggio grazie ad un calcio di rigore (molto dubbio) concesso dall’arbitro. Nella ripresa, la Roma è riuscita a ribaltare il risultato, grazie all’ingresso in campo di Edin Dzeko e Henrick Mkhitaryan, che hanno cambiato volto ai giallorossi. Bruno Peres è stato l’autore del goal del pareggio, grazie ad un assist splendido proprio del bosniaco, mentre il goal vittoria è arrivato da Marash Kumbulla, al suo esordio in Europa League. Nonostante le difficoltà, Fonseca si è detto soddisfatto della prestazione dei suoi, anche di quella dei giocatori meno utilizzati come Fazio, Juan Jesus e Pau Lopez. Dopo l’allenatore giallorosso, ha parlato anche Gerardo Seoane, allenatore dello Young Boys, che nonostante la sconfitta è rimasto soddisfatto dalla prestazione e dalla voglia dei suoi ragazzi di mettere in difficoltà una squadra preparata ed esperta come la Roma.

Fonseca
scommesse telegram

La conferenza stampa di Paulo Fonseca

Ha rischiato facendo nove cambi, ma quando sono rientrati i titolari è cambiata la partita. Esperimento fallito? 

“Ho fiducia in tutti i giocatori, quello è l’importante. E’ stata una partita difficile, lo Young Boys non è una squadra facile, hanno vinto su questo campo le ultime 15 partite. Anche la Juventus ci perse qualche anno fa. Abbiamo avuto difficoltà ad adattarci al campo. La cosa importante era vincere, e abbiamo vinto bene”
“Ho fiducia in tutti i giocatori, quello è l’importante. E’ stata una partita difficile, lo Young Boys non è una squadra facile, hanno vinto su questo campo le ultime 15 partite, la Juve ci perse qualche anno fa. Abbiamo avuto difficoltà ad adattarci al campo. La cosa importante era vincere, e abbiamo vinto bene”.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Cosa significa vincere contro la favorita del girone in casa loro? 

“Si è importante iniziare a vincere. Ma abbiamo tante partite prima della fine, ora dobbiamo pensare solo al Milan. E’ stato importante far riposare qualche giocatore, era un rischio in questo campo, ma è sempre importante vincere la prima, se fuori diventa ancora più importante”

L’importanza di Spinazzola titolare

“Spinazzola sta bene, è in un grande momento di forma ed è un giocatore molto importante per me. Non ci sono giocatori insostituibili, ma lui sicuramente si sta meritando il suo posto in campo”

Sui giocatori recuperati come Juan Jesus, Fazio e Pau Lopez. Potranno avere più spazio in futuro? 

“E’ importante che questi giocatori che non hanno giocato molto abbiano avuto una risposta, per me hanno fatto una buona partita, non mi hanno deluso”

Ci saranno altri cambi nella sfida contro il Milan? 

“Vediamo, la verità è che al momento abbiamo qualche difficoltà, non abbiamo molti giocatori, vedremo come staranno i giocatori dopo questa partita”

La gioia di Marash Kumbulla

Fonseca

“E’ stato un esordio incredibile, ma sono più contento per la vittoria. Sicuramente segnare il goal della vittoria è stato molto importante per me, ma sono più contento per la nostra vittoria, era importante iniziare bene questa Europa League. Nel primo tempo ci pressavano molto alti e abbiamo fatto fatica, nella ripresa abbiamo avuto più occasioni. Il passaggio dal Verona alla Roma? Non era facile, ma grazie alla squadra, al mister e allo staff che mi hanno inserito bene nello spogliatoio per me non è stato un grande problema. Dedico questo goal alla mia squadra, ai miei compagni. 

Le parole di Seoane

Dopo Paulo Fonseca ha parlato Gerardo Seoane, allenatore dello Young Boys. Lo svizzero si è detto molto soddisfatto nonostante la sconfitta, con i suoi ragazzi che hanno dato del filo da torcere alla Roma, fino a quando non sono entrati in campo giocatori di qualità ed esperienza come Edin Dzeko e Mkhitaryan, che hanno portato i giallorossi a recuperare il risultato. Dopo questa prestazione, lo Young Boys può ambire alla qualificazione alla fase successiva, sognando di chiudere il girone al primo posto, ma la sfida contro la Roma sarà apertissima.

“C’è grande soddisfazione nel vedere la squadra giocare con quest’attitudine, stare in campo così, aggredire alto, vincere molte palle in campo avversario. Amarezza per non aver giocato alcune palle con più cattiveria, abbiamo avuto tante occasioni per terminare meglio. Soddisfazione nella fase difensiva, poi con l’entrata di Edin Dzeko e Mkhitaryan è cambiato tutto, è cambiato il gioco, anche i giocatori in campo me lo hanno detto. Dzeko ha sicuramente fatto la differenza, ma non mi sorprende perché so essere un gran giocatore. Grande amarezza perché i due goal presi non derivano dalla qualità individuale dei giocatori, sono più palle non giocate bene da noi. Dzeko è un giocatore completo, gioca tutte le palle bene, ha esperienza. A noi magari manca un po’ di questa esperienza. La qualità individuale spesso fa la differenza. Nel complesso possiamo dire di uscire dal campo soddisfatti di quanto abbiamo fatto, dopo questa prestazione sono sicuro che faremo una grande Europa League.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Fonseca
Fonseca