Il Pallone d’Oro è il premio più ambito dai calciatori, che fanno del loro meglio durante la stagione per poter poi vincere il riconoscimento più importante per i singoli giocatori.

pallone d'oro
pallone d'oro

Il Pallone d’Oro nel 2020 non è stato assegnato e per risolvere la nostalgia del premio che decreta il miglior giocatore della stagione calcistica appena conclusa, andiamo a ripercorrere la storia, l’albo d’oro e tutte le curiosità più interessanti del riconoscimento ideato da France Football.

Pallone d’oro: la storia 

Il Ballon d’Or fu istituito nel 1956 dalla rivista sportiva francese France Football, inizialmente con il nome di Calciatore europeo dell’anno, anche se poi il nome è ovviamente poiché il premio è stato esteso ai giocatori delle squadre di tutto il mondo. La limitazione geografica al vecchio continente rimase in vigore in realtà per molti anni, precisamente fino all’edizione del 1994 e solo in pochissimi casi furono fatte delle eccezioni a tale criterio, come nei casi di  Alfredo Di Stéfano e Omar Sívori. Nonostante la territorialità e la mancanza di ufficialità, il premio riuscì comunque a riscuotere grandissimo successo, prima nella stampa specializzata e poi tra tutti gli appassionati di calcio.

pallone d'oro

Successivamente, comunque, nacque una sorta di rivalità, soprattutto mediatica, tra il Pallone d’Oror ed il premio FIFA del giocatore dell’anno, questo secondo ritenuto più “ufficiale”. Così nel 2010 i due premi furono uniti dando vita al Pallone d’Oro FIFA, il quale ebbe però vita breve, poiché riscosse numerose critiche, per lo più poiché considerato troppo veicolato a motivi di marketing e di visibilità dei candidati, più che alle loro concrete prestazioni sul campo. Così nel 2016 France Football decise di tornare sui suoi passi e istituire nuovamente il Ballon d’Or, la cui assegnazione dipende esclusivamente dalla stampa di settore.

Come viene assegnato il Pallone d’Oro

L’assegnazione di questo premio segue una procedura molto precisa, che inizia con una lista di 30 giocatori composta dalla redazione di France Football, che viene poi presentata ad una giuria internazionale composta da giornalisti del settore che devono indicare cinque calciatori, ponendoli in ordine decrescente di merito, a cui vengono assegnati rispettivamente dei punti che naturalmente seguono l’ordine iniziale. Nel caso in cui si verifichi un pareggio in base ai punti, contano le citazioni al primo posto, se continua questo pareggio di conseguenza contano quelle al secondo.

Per la realizzazione della lista iniziale dei candidati al Pallone d’Oro la redazione di France Football segue tre criteri fondamentali:

  1. Prestazioni individuali e collettive
  2. Classe del gicoatore (qualità e fair play)
  3. Carriera del giocatore


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Pallone d’Oro: albo completo dei vincitori

1956Stanley Matthews (Blackpool)
1957Alfredo Di Stefano (Real Madrid)
1958Raymond Kopa (Real Madrid)
1959Alfredo Di Stefano (Real Madrid)
1960Luis Suarez (Barcellona)
1961Omar Sivori (Juventus)
1962Josef Masopust (Dukla Praga)
1963Lev Yashin (Dinamo Mosca)
1964Denis Law (Manchester United)
1965Eusebio (Benfica)
1966Bobby Charlton (Manchester United)
1967Florian Albert (Ferencvaros)
1968George Best (Manchester United)
1969Gianni Rivera (Milan)
1970Gerd Muller (Bayern Monaco)
1971Johan Cruyff (Ajax)
1972Franz Beckenbauer (Bayern Monaco)
1973Johan Cruyff (Ajax, Barcellona)
1974Johan Cruyff (Barcellona)
1975Oleg Blokhin (Dinamo Kiev)
1976Franz Beckenbauer (Bayern Monaco)
1977Allan Simonsen (Borussia Moenchengladbach)
1978Kevin Keegan (Amburgo)
1979Kevin Keegan (Amburgo)
1980Karl Heinz Rummenigge (Bayern Monaco)
1981Karl Heinz Rummenigge (Bayern Monaco)
1982Paolo Rossi (Juventus)
1983Michel Platini (Juventus)
1984Michel Platini (Juventus)
1985Michel Platini (Juventus)
1986Igor Belanov (Dinamo Kiev)
1987Ruud Gullit (PSV Eindhoven, Milan)
1988Marco Van Basten (Milan)
1989Marco Van Basten (Milan)
1990Lothar Matthaus (Inter)
1991Jean Pierre Papin (Olympique Marsiglia)
1992Marco Van Basten (Milan)
1993Roberto Baggio (Juventus)
1994Hristo Stoichkov (Barcellona)
1995George Weah (Paris Saint Germain, Milan)
1996Matthias Sammer (Borussia Dortmund)
1997Ronaldo (Inter)
1998Zinedine Zidane (Juventus)
1999Rivaldo (Barcellona)
2000Luis Figo (Barcellona, Real Madrid)
2001Michael Owen (Liverpool)
2002Ronaldo (Inter, Real Madrid)
2003Pavel Nedved (Juventus)
2004Andriy Shevchenko (Milan)
2005Ronaldinho (Barcellona)
2006Fabio Cannavaro (Real Madrid)
2007Kakà (Milan)
2008Cristiano Ronaldo (Manchester United)
2009Lionel Messi (Barcellona)
2010Lionel Messi (Barcellona)
2011Lionel Messi (Barcellona)
2012Lionel Messi (Barcellona)
2013Cristiano Ronaldo (Real Madrid)
2014Cristiano Ronaldo (Real Madrid)
2015Lionel Messi (Barcellona)
2016Cristiano Ronaldo (Real Madrid)
2017Cristiano Ronaldo (Real Madrid)
2018Luka Modric (Real Madrid)
2019Lionel Messi (Barcellona)

Tutte le curiosità sul premio di France Football

Vedendo l’albo dei vincitori del Pallone d’Oro emergono ovviamente i nomi di Cristiano Ronaldo Lionel Messi, vincitori entrambi di cinque premi a testa e realizzatori di un record a dir poco storico.

Per quanto riguarda gli altri giocatori che sono stati in grado di vincere più volte questo premio ovviamente possiamo trovare alcuni tra i nomi più illustri della storia del calcio mondiale. Quelli che l’hanno vinto per tre volte sono: Michel Platini (1983, 1984, 1985), Johan Cruyff (1971, 1973, 1974) e Marco van Basten (1988, 1989, 1992). I giocatori che invece hanno raggiunto il traguardo per almeno due volte sono: Franz Beckenbauer (1972, 1976), Alfredo Di Stéfano (1957, 1959), Ronaldo (1997, 2002), Kevin Keegan (1978, 1979) e Karl-Heinz Rummenigge (1980, 1981).

Come hai potuto vedere il Pallone d’Oro di solito viene assegnato a giocatori offensivi, per lo più sono attaccanti e centrocampisti infatti. Tuttavia, nell’albo dei titolati ci sono anche giocatori arretrati, che però hanno fatto la storia proprio perché sono una vera rarità. Tra i difensori è possibile trovare Franz Beckenbauer (1972), Matthias Sammer (1996) ed ovviamente il nostro Fabio Cannavaro (2006). Un solo portiere, invece, Lev jashin (1963).

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

pallone d'oro
pallone d'oro