Dopo i nomi usciti in questi giorni, anche Willian è stato accostato alla Juventus. Il numero 10 del Chelsea è in scadenza di contratto, e l’accordo con i Blues ancora non è stato trovato. Il Milan invece deve fare i conti con l’addio di Zlatan Ibrahimovic, ormai quasi ufficiale. All’Inter, Giuseppe Marotta, studia la situazione di Stefano Sensi, ma servono 27 milioni per il riscatto.

Milan
Milan

Willian piace alla Juventus

Che la Juventus sia a caccia di attaccanti è ormai cosa nota, e ormai ogni giorno esce un nome nuovo affiancato ai bianconeri. Dopo le voci su Mauro Icardi, Gabriel Jesus, Harry Kane e Timo Werner, ecco un nuovo nome per la Juventus: Willian. L’esterno brasiliano è da anni uno dei giocatori più importanti per il Chelsea, con il quale ha portato a casa diversi trofei importanti. Il suo contratto con il Chelsea è in scadenza quest’anno e, almeno per il momento, le trattative per il rinnovo non sembrano essere iniziate. Lo stesso Willian ha parlato della possibile permanenza al Chelsea, dicendo come la società gli abbia offerto due anni di contratto, ma il giocatore ne vorrebbe almeno tre. Il suo obiettivo sarebbe comunque quello di rimanere in Premier League, ma il brasiliano non ha comunque escluso l’arrivo in altri campionati.
Maurizio Sarri lo conosce bene, avendolo allenato al Chelsea, e saprebbe come sfruttarlo al meglio per aiutare la Juventus. Tuttavia Willian non sembra comunque il profilo ideale per i bianconeri, avendo 32 anni.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Nonostante l’indubbio valore, Paratici ha messo nel mirino da tempo giovani (italiani) anche per il reparto offensivo. Sulla fascia sembra infatti più probabile vedere Federico Chiesa che Willian. Oltretutto la Juventus sembra più orientata a portare in rosa un centrale, piuttosto che l’ennesimo esterno, anche se un possibile affare a costo zero potrebbe far gola alla dirigenza.

Ibrahimovic lascerà il Milan

Milan Inter Juventus

Ibrahimovic lascerà il Milan

L’ufficialità è a un passo: Zlatan Ibrahimovic lascerà il Milan. Secondo quanto riportato da alcune voci all’interno della società, lo svedese avrebbe completamente chiuso i rapporti con la dirigenza e rimane in contatto solo con l’allenatore Stefano Pioli. Ibrahimovic è rimasto profondamente deluso dall’andamento della sua avventura al Milan, ma non per motivi sportivi. Il numero 21 rossonero era infatti tornato in Italia assecondando il volere di Paolo Maldini e Zvonimir Boban. Il croato però è ufficialmente fuori dalla società, mentre Paolo Maldini sta lottando contro il Covid-19, ma sembra comunque intenzionato a dire addio quando tutto sarà finito.
Il rapporto tra Ibrahimovic e Ivan Gazidis (che prenderà totalmente le redini del Milan) è ormai ai minimi termini, per le differenti visioni sul mercato e sul futuro della squadra.
Zlatan Ibrahimovic lascerà quindi il Milan senza possibilità che rimanga, ma quale potrebbe essere il suo futuro?
A 39 anni sembra difficile che lo svedese possa trovare un top club nel quale giocare titolare, ed è ancor più difficile pensare che Ibrahimovic accetti di stare in panchina. Molti, nelle ultime settimane, hanno parlato di un possibile addio al calcio giocato, ipotesi che ormai non è assolutamente da scartare.
Quali contraccolpi potrà subire il Milan? L’arrivo dello svedese a gennaio aveva restituito serenità ed entusiasmo a tutta la squadra, ma anche a buona parte dei tifosi, molto arrabbiati con la società per la deludente stagione.
Tutti i giocatori sembravano aver fatto un salto di qualità con Ibrahimovic, come Ante Rebic, che aveva iniziato a segnare goal molto importanti e decisivi. La sua assenza potrebbe quindi riportare il Milan a fare un passo indietro, riportandolo in zone di classifica che non spettano ad una squadra con un blasone importante come quello rossonero.

Marotta studia la situazione di Sensi e pensa a Locatelli

Milan Inter Juventus

Sensi sarà riscattato dall’Inter?

In casa Inter invece, Giuseppe Marotta studia con attenzione la situazione di Stefano Sensi. Dopo un inizio di stagione straordinario con la maglia dell’Inter, il numero 8 è stato fermato da numerosi infortuni, che gli hanno impedito di ritrovare la giusta forma fisica. Sensi era diventato un punto fermo per la squadra di Antonio Conte.
Dopo la sua bellissima partita contro in Champions League contro il Barcellona, giocata al Camp Nou, era stato addirittura etichettato (dalla stampa spagnola) come il nuovo Iniesta. Come si dice in questi casi però, è finito dalle stelle alle stalle. L’Inter potrebbe infatti non riscattare il centrocampista, considerando anche la cifra da versare.
Per averlo a disposizione anche nella prossima stagione infatti, i nerazzurri dovrebbero spendere ben 27 milioni di euro. Marotta deve quindi pensare bene a cosa fare, non avendo possibilità di sbagliare nulla dato il difficile momento del calcio italiano. Per provare a convincere l’Inter, il Sassuolo potrebbe inserire nell’affare anche Locatelli.
Il centrocampista cresciuto nel Milan ha giocato un’ottima stagione con la squadra di De Zerbi, facendo innamorare molti allenatori. Tra questi ci sarebbe anche Antonio Conte, che sarebbe ben felice di averlo a disposizione.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Milan
Milan