Mentre le squadre di Serie A attendono la fine della pausa per le Nazionali, i direttori sportivi di tutti i club continuano a lavorare sul calciomercato. In casa Inter si continua a valutare la situazione di Christian Eriksen, sempre più ai margini del progetto nerazzurro di Antonio Conte. Il danese potrebbe tornare al Tottenham di José Mourinho, ma su di lui c’è l’interesse di moltri altri club in Europa. Anche in casa Juventus continuano i problemi tra la dirigenza e Paulo Dybala. La Joya sembra ai ferri corti, e ritarda continuamente la firma del rinnovo di contratto. Maurizio Zamparini, che lo portò in Italia nel 2012, ha parlato della sua situazione, consigliando al numero 10 di lasciare la Juventus.

Eriksen
scommesse telegram

Eriksen-Inter storia ormai verso la fine: tornerà al Tottenham?

La storia d’amore tra l’Inter e Christian Eriksen non è mai iniziata. Dopo il suo arrivo nel mercato di gennaio 202o, sembrava che il trequartista potesse essere l’arma in più di Antonio Conte, in quel momento in piena lotta scudetto insieme a Lazio e Juventus. Le panchine invece sono arrivate subito, e con il tempo il morale dell’ex Tottenham continuava a scendere. Nonostante qualche frecciatina nel corso di alcune interviste, Conte non ha mai cambiato idea e non è mai stato ben chiaro quale fosse il problema. Le voci più frequenti parlano di un diverbio tattico tra l’allenatore dell’Inter e la sua società, che ha portato Eriksen a Milano nonostante Conte volesse altri profili, come quello di Arturo Vidal poi arrivato in estate.
Secondo alcuni media inglesi, Christian Eriksen potrebbe tornare proprio al Tottenham, che attualmente occupa il secondo posto in Premier League e sembra in grado di lottare per la vittoria del campionato, per la prima volta da quattro anni, quando fu beffato dal Leicester di Claudio Ranieri. Il danese sarebbe felice di ritrovare la squadra che lo ha reso grande, e con il quale ha raggiunto una finale di Champions League poi persa contro il Liverpool, ma sulle sue tracce ci sono altri top club europei. In Premier League c’è il forte interesse del Manchester United, ma anche quello del Paris Saint Germain, del Borussia Dortmund e dei campioni d’Europa in carica del Bayern Monaco.
L’Inter sarebbe ovviamente pronta alla cessione, a patto che possa però rientrare dei 27 milioni spesi a gennaio. La dirigenza vorrebbe però convincere Antonio Conte a tentare un ultima volta di utilizzarlo più spesso, per essere sicuri di non disperdere un patrimonio tecnico importante prima di cederlo definitivamente.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Il Milan segue la linea verde e mette nel mirino Marcus Thuram

Il Borussia Mönchengladbach è una squadra in forte crescita, sia nel campionato tedesco che in Champions League dove, in un girone che comprende Inter, Real Madrid e Shaktar Donetsk, dove occupa il primo posto a cinque punti. Tra i tanti talenti messi in mostra dal club tedesco, la stella più brillante è quella di Marcus Thuram, figlio del mitico Lilian che ha fatto la storia di Parma e Juventus a cavallo tra gli anni 90 e 2000.
Il Milan lo ha già messo nel mirino, e sembra che già a gennaio stia preparando il grande colpo. Le cifre dell’affare si aggirano intorno ai 30 milioni di euro, un investimento importante per un giocatore che, a 23 anni, ha ancora tanti anni davanti a se con tanti margini di miglioramento.
La qualità di Thuram è anche quella di poter giocare in diverse posizioni, potendo ricoprire il ruolo non solo di punta centrale, ma anche di esterno sinistro. Questo gli permetterebbe di essere usato come un vero e proprio jolly per Stefano Pioli.

Zamparini: “Dybala in panchina è una bestemmia”

Eriksen Dybala“Ne sono ancora convinto. Paulo Dybala è un fuoriclasse ma anche un bravissimo ragazzo, non capisco perché molti addetti ai lavori tendano a dimenticarselo. Che non sia titolare in A è una bestemmia. Paulo avrebbe dovuto seguire il mio consiglio di tre anni fa, quello di andare via dalla Juventus. Il suo calcio è fantasia, è più per Barcellona o Real Madrid, ma lui mi ha sempre detto di trovarsi bene alla Juve. E ora gli darei lo stesso consiglio. Paulo è un fuoriclasse e non un vice, alla Juve c’è già Cristiano Ronaldo e con Cr7 alla Juve consiglio a Dybala di diventare il numero uno altrove. Non ci sentiamo da un po’ ma sono affezionato a lui, e poi a me piacciono i giocatori di qualità come Paulo, Messi, Ronaldo, Ibrahimovic”

Queste le parole di Maurizio Zamparini, ex presidente del Palermo che nel 2012 portò per la prima volta Paulo Dybala in Serie A. Fin da subito Zamparini etichettò la Joya come il nuovo Messi, prefigurando per lui un futuro radioso. In questo momento però, il suo rapporto con la Juventus sembra ai minimi storici, e l’argentino potrebbe veramente cambiare maglia dopo cinque anni. La squadra più vicina a Dybala sembra essere il Real Madrid, bisognoso di trovare un vero numero 10 dopo il flop di Eden Hazard, ma le trattative non sono ancora realmente iniziate.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Eriksen
Eriksen