La situazione del Napoli si sta facendo sempre più complicata. Dopo l’ammutinamento generale, con tutti i calciatori che hanno evitato il ritiro tornando a casa, De Laurentiis starebbe pensando di portare tutti i giocatori in causa, per non aver rispettato i loro impegni contrattuali. E ora anche Carlo Ancelotti sembra pronto a dire addio.

La situazione del Napoli

Il Napoli nel caos, De Laurentiis pronto a far causa ai giocatori

Con una nota rilasciata sui propri profili social, il Napoli comunica che la società provvederà a difendere i propri diritti in ogni sede competente, lasciando poi a Carlo Ancelotti la responsabilità di scegliere come proseguire il ritiro e gli allenamenti con la squadra. Dopo il pareggio contro il Salisburgo, tutti i giocatori del Napoli hanno deciso di abbandonare il ritiro, tornando alle loro case. Solo Ancelotti è tornato a Castel Volturno per rispettare la volontà di Aurelio De Laurentiis. Ora la situazione si fa sempre più complicata, con una “guerra civile” che si sta preparando in casa Napoli, e con Carlo Ancelotti sempre più lontano dalla panchina azzurra.

Il comunicato del Napoli

La Società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede.

Si precisa inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti.


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.


Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.