Rafa Nadal ha ottenuto la prima vittoria in un torneo nel 2021. L’ha fatto a Barcellona, nell’Atp 500 che da tanti anni è diventata la sua seconda casa, portando a casa il 61° titolo in carriera sulla terra rossa. In finale, il maiorchino ha affrontato Stefanos Tsitsipas, reduce dalla vittoria del Master 1000 di Montecarlo, in una battaglia bellissima durata quasi tre ore. Dopo il match, Nadal ha raccontato i suoi segreti, e il motivo per cui riesce ad essere competitivo dopo tanti anni di carriera, nonostante i 34 anni.

Nadal
scommesse telegram

La gioia di Rafa Nadal dopo la vittoria a Barcellona

Qual è il segreto per continuare a vincere? 

“La verità è che non voglio mai perdere. E mi piace vincere. Certo, mi piace anche solo competere, ma voglio farlo con la certezza di aver provato tutto, di aver giocato al mio miglior livello possibile. Se posso giocare al 60%, devo provarci e non devo accontentarmi del 40%. Certo è meglio poter giocare al massimo, ma non sempre è possibile. Si tratta di giocare al miglior livello che è possibile raggiungere in quel momento. Questa settimana sono riuscito a giocare sempre un po’ meglio della partita precedente. In finale è andata un po’ meglio della semifinale”

La crescita di Stefanos Tsitsipas 

Stefanos gioca con molta passione, è giovane e ‘sente’ lo sport. Ha talento e motivazioni per crescere, è normale che stia migliorando in tutti gli aspetti del gioco. È uno dei candidati per vincere tutti i tornei che gioca, al momento


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Quanto conta questa vittoria a Barcellona?

Per la mia fiducia e per il valore del titolo in sé. Barcellona è uno degli ATP 500 più importanti, un torneo con grande tradizione che ho giocato praticamente sempre in carriera. È il momento perfetto della stagione per vincere il primo titolo, questa settimana può aiutarmi per quello che sarà nelle prossime. Credo di avere ancora margine per giocare meglio di così, per alzare un po’ il livello

Cosa ti ha fermato dal giocare tante partite quest’anno?

Non sono stato in grado di giocare molte partite negli ultimi due mesi, ma partite come questa finale  mi rendono più pronto ad affrontare altre battaglie. Mi sono sentito abbastanza bene in campo dal punto di vista fisico. Ho lavorato sodo per arrivare a giocare così. Certo, sono un po’ stanco, ma è normale; probabilmente anche Stefanos è un po’ stanco, nonostante sia più giovane di me. Dopo una partita di questo tipo, mi sento più pronto ad affrontare un match tre su cinque

Come si fa a non accontentarsi dopo una vita di grandi vittorie? 

In questo sport non esiste autocompiacimento per i titoli già conquistati o per le finali del passatoA carriera finita, solo allora si può vivere del passato e di tutto quello che si è vinto. Vivo nel presente, la mia intenzione è essere pronto per quello che sarà nel futuro immediato. Sono contento di giocare di nuovo davanti al mio pubblico, forse è il torneo in cui ricevo il supporto più importante

Le parole di Stefanos Tsitsipas 

Nadal

Cosa puoi imparare da questa sconfitta? 

“Ho imparato che il match non è mai finito fino all’ultimo punto, bisogna sempre fare qualcosa di extra. Ho cercato di giocare in modo semplice ma immagino che avrei potuto fare meglio in un paio di circostanze”

Ti aspettavi di poter lottare così a lungo contro un giocatore come Nadal? 

Sono molto felice di poter reggere un match così lungo, volevo vincere e per qualche motivo non sono stato in grado di sfruttare alcune delle occasioni che ho avuto, ma sono contento di essere andato così vicino, ero a due centimetri dalla vittoria. Sono stato capace di rimanere paziente e aspettare la mia occasione. Sul match point ero convinto di poter fare il punto, la sua seconda non era molto aggressiva, ma comunque credo di aver fatto la scelta corretta. Quando arrivi a questi momenti non è facile, la forza mentale conta, ma anche la fortuna, che oggi ha avuto un ruolo importante”

L’ispirazione presa da Rafa Nadal 

“Nadal è un’ispirazione, mi rende la vita difficile in campo ma non ho mai visto nessuno lottare così. Di sicuro è una cosa che mi aiuta a crescere, perché quando sono in grado di accettare la lotta sui suoi termini posso vedere fino a che limite posso spingermi. Ti fa sempre giocare un colpo in più, anche quando pensi che lo scambio sia finito. Odia perdere più di chiunque altro, è un vero competitor. Ovviamente lui aveva più sostegno da parte del pubblico, ma sono stato contento che abbiano cercato di incoraggiare anche me, rende la competizione più equa”

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Nadal
Nadal