Il metodo Il Veggente per gestire le scommesse funziona? Vediamolo insieme in questa guida, all’interno della quale potrete trovare il meccanismo di questo metodo di scommesse ed anche un esempio completo per farvi comprendere il funzionamento, al fine di sfruttare questo che sicuramente può rientrare nei nostri sistemi scommesse vincenti.

 

Sistemi scommesse vincenti: metodo Il Veggente

Innanzitutto cominciamo con il dire che anche il metodo Il Veggente si basa, ovviamente, sulla matematica. Tuttavia non c’è da temere chiaramente, una volta compresa la dinamica infatti sarà particolarmente facile piazzare le proprie scommesse.

Per cominciare bisogna definire un budget iniziale, ovvero il bankroll, che avete intenzione di investire nelle scommesse. Ricordiamo che comunque il bankroll va deciso in anticipo in modo particolarmente consapevole in ogni caso, cioè prima di iniziare ogni sistema di scommesse, specialmente le progressioni. Per esempio poniamo come cifra iniziale €100. Lo scopo, o il funzionamento, del metodo Il Veggente consiste nel piazzare le scommesse fino ad aumentare la somma iniziale di una determinata percentuale, poniamo come esempio il 25%, quindi dopo aver vinto €25.

Una volta che sarete arrivati quindi alla somma complessiva di €125 potete terminare la progressione e, ovviamente, se volete ricominciare da capo. Anche la percentuale di bankroll da raggiungere come somma guadagnata potete sceglierla voi in totale autonomia, tuttavia consigliamo, almeno per le prime volte in cui applicate questo sistema, di optare per percentuali basse e quindi più facilmente raggiungibili.

Naturalmente dobbiamo considerare anche la peggiore delle ipotesi, cioè quella in cui si va in forte perdita. Quando la scommessa non viene presa, nella successiva si deve aumentare lo stake in modo da recuperare poi anche i soldi persi nella scommessa precedente e tornare quanto meno a pari con il bilancio precedente.

Un esempio pratico del metodo Il Veggente

Andiamo dunque a vedere nel pratico, quindi con un esempio, come funziona il metodo pronostici Il Veggente. Qui sotto potete trovare una tabella riassuntiva in cui ci sono lo stake, le quote, l’esito della giocata e la conseguenza sul bilancio complessivo.

Quantità scommessaQuotaRisultatoBankroll (€, iniziando da 100)
102.10Vinta111
101.80Persa 101
101.60Vinta107
102.30Persa97
101.90Vinta106
101.80Vinta114
102.30Vinta127

Come potete osservare a questo punto siamo arrivati a €127, cioè abbiamo superato l’obiettivo iniziale di andare oltre il 25% del bankroll. Dunque abbiamo completato la progressione del metodo Il Veggente, pertanto non ci resta che decidere se iniziarne una nuova, oppure fermarci qui.

Va ora sottolineato che la tabella d’esempio serve esclusivamente a far capire il funzionamento di questo metodo di scommesse, non bisogna pensare che con poche giocate si arrivi all’obiettivo. Altro criterio fondamentale da tenere bene a mente riguarda la scelta delle giocate. Non si può infatti piazzare scommesse in modo del tutto casuale guardando solamente le quote in funzione della progressione. Una quota 2, infatti, non ha moltissime probabilità di essere presa, eppure la possibilità di raddoppiare lo stake con un solo colpo è decisamente invitante.


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Studiate quindi bene tutte le partite in programma, osservate le statistiche precedenti e non fatevi ingannare dalle quote dei bookmakers.

Comprendiamo comunque che tenere a mette in modo del tutto autonomo i conti che il metodo pronostici Il Veggente richiede non è affatto facile. A questo proposito, però, una mossa decisiva potrebbe essere quella di affidarsi alla tecnologia, come ad esempio ad Invictus. Iscrivendovi in modo totalmente gratuito potete provare alcune funzionalità, come le dropping odds, ovvero le quote in calo che sono particolarmente utili per comprendere gli sviluppi che precedono un evento sportivo. Oppure lo storico delle schedine, con cui si può facilmente tenere sotto controllo tutte le giocate fatte e quindi avere un’idea dell’andamento del vostro bilancio. Provalo gratis!