Dopo 7 giornate di Serie A la Sampdoria si trova all’ultimo posto in classifica e dunque in piena zona retrocessione, con la Serie B che rappresenta un incubo che aleggia sopra la squadra genovese, con 1 sola vittoria a fronte di addirittura 6 sconfitte, 4 gol segnati e 16 subiti. L’allenatore che ha iniziato la stagione con la Samp, Eusebio Di Francesco, ha dato le dimissioni e non ha aspettato l’esonero, in modo da permettere alla società di sollevarlo dall’incarico senza gravi danni economici, un gesto da apprezzare visto e considerato che non si può ritenere DiFra il principale responsabile di questi risultati, ha sicuramente una parte di colpa ma la squadra è stata notevolmente indebolita da un mercato non adatto ad una squadra che lo scorso anno ha lottato per un posto in Europa, la situazione caotica della dirigenza non aiuta.

Al suo posto, come nuovo mister della Sampdoria, è stato chiamato Claudio Ranieri, l’allenatore che nel lontano 2010 proprio dalla Sampdoria si era visto privato di uno scudetto che altrimenti avrebbe con ogni probabilità vinto. L’obiettivo di Ranieri nella Sampdoria è chiaro: uscire dalla zona retrocessione ed evitare dunque la Serie B. L’allenatore romano si è detto fiducioso di poter ottenere questo risultato. Ma vediamo insieme la probabile formazione della Sampdoria con mister Ranieri.

La Sampdoria di Ranieri: portiere

Il portiere, a meno di sorprese, sarà Emil Audero, con Andrea Seculin e Wladimiro Falcone riserve. Ranieri aveva già cambiato in corsa il portiere della Roma (da Olsen a Mirante) ma ad oggi sembra voler puntare sul talento del giovane portiere doriano.

La Sampdoria di Ranieri: difesa

La difesa a tre dovrebbe essere composta da Bartosz Bereszynski, Alex Ferrari e Julian Chabot, almeno inizialmente. Qui c’è da aprire una parentesi importante: Ranieri ha detto chiaramente che tutti i giocatori sono in discussione, non giocheranno i migliori a prescindere ma giocherà chi dimostrerà di voler dare tutto per la maglia, motivo per il quale praticamente tutti i ruoli sono messi in discussione. Omar Colley, Vasco Regini, Jeison Murillo e tutti gli altri difensori potrebbero essere titolari se dimostreranno l’impegno richiesto dal mister, più che le loro qualità tecniche che sulla carta li vede superiori ad alcuni dei componenti della attuale difesa titolare.

La Sampdoria di Ranieri: centrocampo

Si prosegue con un centrocampo a cinque con due esterni e un giocatore più arretrato al centro. Da desta verso sinistra i titolari saranno Fabio Depaoli, Ronaldo Vieira, Albin Ekdal, Jukub Jankto e Nicola Murru. Anche qui, vale lo stesso identico discorso fatto per la difesa: giocherà chi dimostrerà di voler dare tutto per la maglia, i vari Edgar Barreto, Mehdi Leris e Gaston Ramirez, oltre che Karol Linetty, attualmente indisponibile, possono dimostrare in qualsiasi momento con il massimo impegno di meritare la titolarità, anche se con questo tipo di schieramento sarà più complicato aggiungere alcuni di loro.


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.


La Sampdoria di Ranieri: attacco

In attacco il messaggio di Ranieri è stato chiaro: Quagliarella deve essere il leader e il trascinatore del gruppo, e lo sarà da capitano e da titolare inamovibile. Sarà una bella lotta per la titolarità quella che vede il ruolo di fianco al suo, in vantaggio al momento dovrebbe esserci Federico Bonazzoli, ma, come per gli altri ruoli, il discorso è sempre lo stesso: gioca chi se lo guadagna con il sudore. Gabbiadini, Caprari e Rigoni sono tre alternative decisamente diverse rispetto a Bonazzoli e potrebbero rappresentare delle chiavi tattiche interessanti anche a gara in corso.

La Sampdoria di Ranieri: probabile formazione

Il modulo, come visto nei paragrafi precedenti, sarà inizialmente un 3-5-2, ma come ha detto in conferenza Ranieri lo schieramento tattico è la cosa meno importante, la prima cosa è la voglia e il sacrificio che i giocatori metteranno sul campo.

Sampdoria (3-5-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Chabot; Depaoli, Vieira, Ekdal, Jankto, Murru; Bonazzoli, Quagliarella.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.