L’emergenza coronavirus ha sconvolto il calendario della Serie A, che ha visto il rinvio di numerose partite. Il consiglio straordinario ha deciso di far giocare questo weekend le sei partite rimandate della 26a giornata (tra cui Juventus-Inter), scalando le altre giornate di una settimana. La scelta ha fatto infuriare alcuni club, con l’Inter su tutti. Lo sfogo del patron Steven Zhang è stata durissima.

Lega
Lega

La scelta della Lega Serie A

Al termine del consiglio straordinario convocato per gestire l’emergenza coronavirus, è stata raggiunta l’intesa riguardo le date per le partite rimandate nello scorso weekend. La Lega ha scelto di disputare tra Sabato 7 e Lunedì 9 tutte le sei partite della 26a giornata che erano state rinviate. E le altre partite? Le giornate successive andrebbero quindi, di conseguenza, a scalare. Entro questa mattina si attende la risposta dei club. Per Juventus-Milan intanto, sono state confermate le porte aperte, ad eccezion fatta per i tifosi provenienti da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Le sei partite della 26a giornata rinviate a causa dell’emergenza coronavirus saranno quindi recuperate nel prossimo weekend, tra sabato 7 e lunedì 9 marzo. Mentre la 27a giornata slitterebbe al fine settimana seguente, e così via di settimana in settimana per le giornate successive. Sarebbe questa, secondo l’Ansa, la proposta del Consiglio della Lega Serie A che si è riunito ieri in via straordinaria. E’ bene ribadire che questa sia solo una proposta della Lega, presentata alle squadre che ora dovranno scegliere se accettare o meno. Salvo aggiornamenti, che potrebbero arrivare presto, tutte le partite si dovranno disputare a porte aperte.

Le nuove date delle sei partite rinviate della 26a giornata:

Sampdoria-Verona sabato 7 alle ore 20.45
Udinese-Fiorentina domenica 8 marzo alle ore 20.45
Milan-Genoa lunedì 9 marzo alle ore 18.30
Parma-SPAL lunedì 9 marzo ore 18.30
Sassuolo-Brescia lunedì 9 marzo alle ore 20.45

Ecco invece la 27a giornata:
Venerdì 13 marzo
Verona-Napoli venerdì 13 marzo ore 18.45
Bologna-Juventus venerdì 13 marzo ore 20.45
Sabato 14 marzo
SPAL-Cagliari sabato 14 marzo ore 15
Genoa-Parma sabato 14 marzoore 18
Torino-Udinese sabato 14 marzo ore 20.45
Domenica 15 marzo
Lecce-Milan domenica 15 marzo ore 12.30
Fiorentina-Brescia domenica 15 marzo ore 15
Atalanta-Lazio domenica 15 marzo ore 15
Inter-Sassuolo domenica 15 marzo ore 18
Roma-Sampdoria domenica 15 marzo ore 20.45


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Come detto in precedenza, la semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Milan sarà giocata regolarmente a porte aperte, mercoledì sera alle 20.45, nella cornice dell’Allianz Stadium. Lunedì si erano susseguite voci su una possibile chiusura dell’impianto ai tifosi ma, salvo ulteriori interventi sulla questione da parte del governo, la sfida verrà giocata con il pubblico sugli spalti. Rimangono comunque in vigore le limitazioni già note. Non potranno arrivare all’Allianz Stadium i residenti di queste regioni: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e quelli della provincia di Savona.

Il campionato deve necessariamente finire entro il 24 maggio. Andare oltre questa data è impossibile, vista l’inizio degli Europei 2020 previsto il 12 giugno. Sarà quindi inserito un ulteriore turno infrasettimanale che si disputerà da martedì 12 a giovedì 14 maggio.

La reazione dell’Inter alla decisione della Lega

Lega coronavirus Zhang

La dura reazione di Zhang alle scelte della Lega

La proposta del Consiglio di Lega non è stata particolarmente gradita dall’Inter. Il club nerazzurro è molto contrariato dalla mancata indicazione di una data per il recupero di Inter-Sampdoria, che si sarebbe dovuta giocare domenica 23 febbraio, ma rimandata sempre a causa dell’emergenza coronavirus. La gara, valida per la 25a giornata, non è stata ancora sistemata nel nuovo calendario. Anche la nuova data di Juventus-Inter però, ha destato fortissimi dubbi all’interno dell’Inter. Se la Regione Piemonte dovesse prorogare il divieto di aggregazione di un’ulteriore settimana, rimarrebbe sul tavolo la proposta di disputare il Derby d’Italia a porte chiuse, eventualità che fino ad un paio di giorni fa era considerata assolutamente da evitare.

Il presidente dell’Inter, Steven Zhang, si è duramente scagliato contro il numero uno della Lega Serie A, Paolo Dal pino. Il patron cinese ha rilasciato un comunicato durissimo, in cui attacca senza giri di parole le scelte considerate folli di rinviare la partita a lunedì, complicando il calendario dell’Inter a maggio.

“Cosa dici del fatto che non proteggiamo i nostri giocatori e allenatori, e chiediamo loro di giocare tutti i giorni e a qualsiasi ora senza fermarsi mai? E’ ora che ti muovi e ti assumi le tue responsabilità. Giocare con il calendario e mettere la salute pubblica sempre i secondo piano. Forse sei il più grande e oscuro clown che io abbia mai visto. 24 ore? 48 ore? 7 giorni? E cos’altro? Qual è il prossimo step?”

La critica di Steven Zhang è fortissima e si aspetta la risposta della Lega calcio, che non è ancora arrivata. Dopo la critica dell’amministratore delegato nerazzurro, Giuseppe Marotta, ecco le parole di Zhang, che continua a sottolineare la poca chiarezza che regna nel mondo del calcio in questo momento.
In effetti, al di là delle scelte prese, la cosa che fa discutere è la tempistica. Alcune partite sono state infatti rinviate solo la sera prima, facendo infuriare alcuni club. La Fiorentina, per esempio, si trovava già ad Udine quando è arrivata la conferma del rinvio del match tra i Viola e la squadra di Gotti. Anche la Lazio sembra a dir poco infuriata per la decisione, dovendo aspettare un’altra settimana per disputare il big match contro l’Atalanta. I bergamaschi devono volare a Valencia mercoledì per affrontare il ritorno di Champions League contro gli spagnoli, e per la Lazio sarebbe stato un vantaggio affrontare la squadra di Gasperini a soli tre giorni da una sfida così importante.
Ora non ci resta che aspettare la comunicazione ufficiale della Lega per capire se i club accetteranno o meno queste scelte.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Lega
Lega