Dopo giorni di riunioni e polemiche, ecco la decisione della Lega Serie A: tutte le partite saranno a porte chiuse fino al 3 aprile. Questo week end saranno recuperate le sfide rinviate nella scorsa settimana, tra cui spicca il big match tra Juventus ed Inter all’Allianz Stadium. La stagione finirà quindi il 24 maggio, con un turno infrasettimanale aggiuntivo il 13, che comporta quindi il rinvio della finale di Coppa Italia, che non si giocherà a Roma.

Lega
Lega

La decisione della Lega Serie A

È arrivato ufficialmente il Decreto del Governo che stabilisce che tutte le manifestazioni sportive si dovranno tenere a porte chiuse fino al giorno 3 aprile, a partire da oggi. E contestualmente si è deciso anche che tutte le partite che sono state rinviate nello scorso week end verranno recuperate in questo fine settimana, compreso il big match tra Juventus ed inter che si giocherà domenica 8 marzo, o al massimo il giorno dopo, di lunedì. Ecco il Decreto Governativo reso noto qualche ora fa:

“Sono sospesi gli eventi e le manifestazioni sportive di ogni ordine e di ogni disciplina, svolti in ogni luogo, che sia pubblico o che sia privato. Resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli dell’allegato numero uno al decreto del Presidente del consiglio dei ministri, primo marzo 2020, e le successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e di manifestazioni sportive, nonché di tutte le sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati però soltanto a porte chiuse, ovvero all’aperto senza alcun presenza di pubblico. Comunque in tutti i casi, le associazioni e tutte le società sportive appartenenti ad ogni categoria, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare tutti i controlli idonei a contenere il rischio di una diffusione del Coronavirus, tra gli atleti, i tecnici, gli accompagnatori e tutte le altre persone che vi accompagnano a seguito dell’evento sportivo. Lo sport di base e anche le attività motorie in genere, svolte all’interno sia di palestre, sia di piscine o a centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui si cita nell’allegato uno, lettera D. Le disposizioni del seguente decreto producono il loro effetto alla data di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino alla data del 3 aprile 2020”.

Lega coronavirus Juventus Inter

Tutte le partite saranno giocate a porte chiuse fino al 3 aprile

Le partite che sono state rinviate per l’emergenza Coronavirus, verranno recuperate nel prossimo fine settimana, cosa che inevitabilmente fa slittare il campionato Italiano di una settimana dalla data di scadenza. Di conseguenza tutti i turni del campionato ritarderanno di una settimana in base a quando erano previsti, e in più ci sarà l’aggiunta di un turno infrasettimanale, con la data di mercoledì 13 maggio. In quella data, in teoria era prevista la finale di coppa italia allo stadio olimpico di Roma, finale che molto probabilmente sarà posticipata e quasi sicuramente si giocherà in un altro stadio, dato che lo stadio capitolino dovrà essere lasciato libero per l’imminente inizio degli Europei di calcio. Con la decisione di far giocare le partite a porte chiuse, non si rende più necessario il recupero del lunedì, con Juventus-Inter che si disputerà domenica 8 marzo alle ore 20.45.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Ecco, di seguito i recuperi della 26ª giornata di serie A
Sabato 7 marzo, ore 20.45 Sampdoria-Hellas Verona
Domenica 8 marzo, ore 12.30 Milan-Genoa
Domenica 8 marzo, ore 15 Parma-SPAL
Domenica 8 marzo, ore 15 Sassuolo-Brescia
Domenica 8 marzo, ore 18 Udinese-Fiorentina
Domenica 8 marzo, ore 20.45 Juventus-Inter

Dopo l’arrivo del Decreto Governativo e le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, è in corso proprio in queste ore un vertice nella sede della Federcalcio per cercare di capire dove mettere e dove incastonare i tanti recuperi che aspettano ancora una data. Dal turno precedente di campionato rinviato, fino ad arrivare alle semifinali di Coppa Italia rinviate ieri e oggi. Sono al lavoro il Presidente della Lega Paolo Dal Pino, insieme all’amministratore Luigi De Siervo, i temi che ci sono in programma in azienda sono tantissimi: con gli stadi a porte chiuse quanti giornalisti e quanti addetti ai lavori, compresi gli steward, potranno accedere negli stadi ? Dove è possibile incastrare le partite che mancano? Soprattutto, con gli stadi chiusi i tifosi verranno ugualmente sotto allo stadio, e di conseguenza come è possibile bloccare l’afflusso di gente anche fuori negli stadi ? Tutte domande alle quali dovranno seguire delle risposte il prima possibile.

Dopo l’arrivo del tanto atteso Decreto Governativo, il Consiglio dei Ministri ha preso quindi in parola la proposta che era stata effettuata nella giornata di ieri dall’Istituto Superiore della Sanità che invitava, anzi quasi consigliava vivamente di fermare le manifestazioni sportive per almeno un mese a partire da oggi, fino a un nuovo ordine, se i contagi aumenteranno e si spera, ovviamente di no. Porte chiuse, quindi fino al 3 di aprile, ma non solo per il calcio, ma anche gli altri sport come il basket, che ha già cominciato a giocare le partite a porte chiuse da più di qualche giorno, la pallavolo, eccetera eccetera. Si spera ovviamente che la situazione cambi e che questo ordine sarà stato utile.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Lega
Lega