Dopo un lungo lockdown e la chiusura dei campionati nazionali, sono finalmente ricominciate le coppe europee. L’Inter ha vinto la sua sfida contro il Getafe, e sfiderà il Bayer Leverkusen per continuare il sogno europeo, mentre la Roma è stata sconfitta dal Siviglia. Per i giallorossi l’Europa League era un obiettivo concreto, e tutto il club era pronto a lottare fino alla fine per portare al club capitolino la prima coppa europea. La Roma di Paulo Fonseca però, non ha potuto niente contro il Siviglia, che ha portato a casa la vittoria grazie ai goal di Reguilòn e En-Nesyri, dominando il match dal primo all’ultimo minuto. I giallorossi non sono mai stati in partita, e hanno sofferto per 90 minuti le avanzate degli spagnoli, proprio nel giorno in cui moltissimi tifosi “festeggiavano” l’addio di James Pallotta, che lascerà il ruolo di presidente a Dan Friedkin. Dopo la partita, Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa, dichiarandosi estremamente deluso per il risultato, ma prendendosi tutte le colpe del caso. La situazione all’interno dello spogliatoio sembra molto tesa, specialmente dopo quanto dichiarato a caldo da Edin Dzeko, molto severo con la sua squadra, che non è mai stata in partita. Alle parole del bosniaco ha risposto Lorenzo Pellegrini, che ha mostrato la sua delusione, ma chiedendo di non essere troppo severi stasera, facendo poi i conti all’interno della società. Secondo alcuni, le dure parole di Edin Dzeko potrebbero addirittura far pensare ad un imminente addio del giocatore, il cui futuro è da tempo incerto. Il numero 9 giallorosso potrebbe lasciare la società dopo cinque anni, con l’Inter di Antonio Conte che sarebbe pronto a dargli un ruolo importante nella prossima stagione.

Roma
Roma

Le parole di Paulo Fonseca dopo la sconfitta della Roma contro il Siviglia

“Anche io sono molto deluso, ma abbiamo meritato di perdere. Il Siviglia in questo momento è migliore di noi, ha giocato molto meglio. Dobbiamo accettare la loro superiorità, abbiamo fatto di tutto ma è stato difficile giocare contro di loro. In questo momento è facile trovare spiegazioni per la sconfitta. Il principale responsabile sono io senza scuse, ma dobbiamo vedere la realtà e questa è che il Siviglia è migliore di noi”

Se potesse tornare indietro, farebbe le stesse scelte?

Si, farei le stesse scelte anche se potessi tornare indietro. Stavamo giocando bene con questo sistema in campionato, non c’era motivo di cambiarlo. Anche in questo modo il Siviglia è stato migliore. E’ difficile accettarlo, ma è così”


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Come spiega questa sconfitta?

“E’ facile, il Siviglia ha giocato meglio, sono stati semplicemente più bravi. Non abbiamo scuse, sono io il responsabile principale”

E’ stato un problema tattico o mentale?

“In questo momento il Siviglia è più forte e più forte della Roma. Non ha senso trovare altre spiegazioni, hanno fatto molto meglio. Nel primo tempo non siamo riusciti a creare pericoli”

Qual è il bilancio di questa stagione?

“Non è il momento giusto ora, lo farò con calma. In ogni caso penso sia stata una stagione positiva, non è tutta da buttare”

Vuole dire qualcosa ai tifosi della Roma?

“Avevamo una grande aspettativa, ma dobbiamo essere onesti: il Siviglia ha meritato la vittoria. Dobbiamo pensare alla prossima stagione, abbiamo una squadra con un buon futuro. Ora non bisogna farci prendere dalla depressione”

La delusione di Edin Dzeko

Roma

“Cosa mi ha deluso di più stasera? Tutto. Non siamo mai stati in partita, ci hanno mangiato in tutto: velocità, tecnica e preparazione della gara. Non siamo mai stati in partita. Ci hanno pressato, noi volevamo sempre giocare ma non era possibile. Facevano due passaggi e poi giocavano palla lunga. Noi non l’abbiamo fatto, abbiamo sempre giocato per novanta minuti giocando da dietro ma non siamo mai riusciti a tirare in porta. Manca tanto per raggiungere lo spessore internazionale, ci dobbiamo fare tutti una domanda. C’è gente che deve pensare alle risposte, io sono qui per giocare. Sono deluso perché non siamo mai stati in partita”

Lorenzo Pellegrini risponde alle parole di Dzeko

“Non so cosa ci sia mancato, loro hanno fatto una grande partita e hanno meritato. C’è tanta rabbia e delusione, almeno da parte mia. Forse in questo momento è meglio riflettere e non parlare troppo, altrimenti si dicono cose che in realtà non si vogliono dire. Abbiamo preparato la partita come le altre di campionato, loro hanno giocato meglio. Una volta entrato in campo non ho pensato alla mascherina, anche se mi dava fastidio un po’ la respirazione. C’è tanta amarezza e delusione, ci tenevamo davvero tanto. Doveva essere una valvola di sfogo questa Europa League per dimostrare quello che non abbiamo fatto prima. La nuova proprietà deve essere la soluzione per ripartire nel prossimo futuro. Dispiace oggi non avergli dato una soddisfazione”

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Roma
Roma