Prima della sfida contro il Brescia, Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa. Il tecnico della Juventus non vuole sottovalutare la sfida contro le rondinelle, temendo la rivalità con Inter e Lazio. Sarri ha inoltre commentato l’esclusione del Manchester City dalle prossime edizioni della Champions League, e le parole di Jurgen Klopp sulla forza dei bianconeri.

Juventus
Juventus

Le parole di Maurizio Sarri su Juventus-Brescia

La 24esima giornata di serie A, almeno sulla carta, dovrebbe favorire la Juventus di Maurizio Sarri nella sfida a tre per la corsa scudetto con i nerazzurri e con i biancocelesti. Sulla carta, appunto, abbiamo detto perché questo campionato quest’anno ci sta regalando molte sorprese e ci sta insegnando che le partite non sono mai scontate, con le cosiddette piccole che stanno dando battaglia.

Nel corso della consueta conferenza stampa alla vigilia della partita il tecnico dei bianconeri ha voluto analizzare cosi il momento della sua squadra:
“A San Siro contro il Milan abbiamo fatto sicuramente dei passi in avanti rispetto alla sconfitta contro il Verona. L’unica pecca che posso rimproverare è che i miei attaccanti hanno accompagnato poco l’azione. Quando ci sono dei momenti negativi tutto qua viene amplificato perché siamo la Juve, a nessuno piace attraversare questi momenti, ma quando ci sono bisogna affrontarli a testa alta anche perché i miei giocatori sono abituati a reggere questo tipo di pressioni.”

Sarri commenta anche le parole del tecnico del tecnico del Liverpool, Jurgen Klopp, che nei giorni scorsi aveva detto che la Juventus è la favorita per la vittoria finale della Champions:
“Oltre a definirci la favorita per la Champions ha anche detto che non segue il calcio italiano. La rosa del Liverpool anche a me piace molto e Jurgen Klopp è una persona intelligente che semplicemente vuole togliersi addosso l’etichetta di favorito”

Sulla partita tra Lazio e Inter il tecnico toscano si esprime così :
“Era palese sin da subito che questo campionato era diverso rispetto a quello degli ultimi anni, sta a noi cercare di trovare stimoli da questa situazione. Sarà emozionante giocarci lo scudetto fino alla fine con Lazio e Inter. La partita tra le due squadre di domani sera secondo me non sarà decisiva perché il percorso è ancora lungo. Noi dobbiamo cercare di trarre vantaggio da questa situazione”.

Sulla vicenda Manchester City, escluso dalla Uefa dalle coppe europee per le prossime due stagioni, per violazione delle norme che regolano il Fair Play Finanziario, a chi gli chiede se rimarrebbe in una squadra che non gioca la Champions il tecnico risponde così :

“ Certo che si. Io lo scorso anno sono andato in una squadra che non giocava la Champions, come il Chelsea, andando via da una squadra, il Napoli, che giocava la Champions. È solo il primo grado di giudizio, quindi non è ancora sicuro niente.  Personalmente sono in disaccordo su quello che è stato detto su Pjanic dopo Milan-Juve, per me ha fatto una prestazione migliore rispetto alle precedenti partite. Gigi Buffon sta bene, ha giocato già undici partite e non ha saltato neanche un allenamento. Quello dell’alternanza dei portieri non è un problema. Federico Bernardeschi non è ancora in gruppo,il suo rientro potrebbe slittare la settimana prossima”
E a chi gli chiede se il suo esperimento di inserire un trequartista sia stato bocciato lui risponde in questo modo:
“ Non è vero che il trequartista non mi convince. Dipende soprattutto dalle situazioni di gioco e dagli avversari che si ha di fronte,abbiamo provato a mettere Ramsey perché è il suo ruolo che più gli si addice e in carriera spesso ha giocato in quel ruolo.”


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Le parole di Diego Lopez

Juventus Sarri

Le parole di Diego Lopez

Ha parlato in conferenza stampa anche il nuovo tecnico del Brescia Diego Lopez che probabilmente affiderà ancora la fascia di capitano a Mario Balotelli, per cercare di responsabilizzarlo di più.

Ecco le sue parole:
“Sarà una gara bella e stimolante da giocare, ci vuole coraggio e personalità. Gli undici che scenderanno in campo sono sicuro che faranno una grande partita. Abbiamo avuto una settimana in più di tempo per lavorare insieme, ci stiamo conoscendo molto meglio. Con l’Udinese abbiamo subito gol al novantesimo minuto, contro la Juve dobbiamo rimanere concentrati per cento minuti e fare la nostra partita,abbiamo anche noi i nostri punti forti.
C’è poco tempo, ci saranno delle assenze ma dobbiamo pensare a quelli che abbiamo a disposizione. Donnarumma ha recuperato e sta meglio, verrà convocato sicuramente e poi domani sceglierò se mandarlo in campo o meno. Mi piace avere l’imbarazzo della scelta, meglio tanti che pochi, tutti devono lavorare e cercare di impegnarsi per mettere il difficoltà il mister. Tonali non lo sappiamo ancora se giocherà, stiamo facendo tutto per recuperarlo perché per noi è un giocatore fondamentale. Domani decideremo ma sicuramente verrà a fare la trasferta insieme alla squadra. I tifosi devono essere orgogliosi della squadra, si sta impegnando e tutti noi crediamo nella salvezza. Andremo a Torino per fare la partita, la Juve cercherà di fare bene, noi dobbiamo essere pronti e pensare a noi stessi. Ci aspettiamo una Juventus forte,dobbiamo fare una grande prestazione per cercare di arrivare al risultato”

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Juventus
Juventus