Era la sfida più attesa in questo turno di Champions League quella tra Real Madrid e Manchester City. La squadra di Guardiola espugna il Santiago Bernabeu grazie alla splendida partita di De Bruyne e Gabriel Jesus. Nei blancos invece deludono Casemiro e Sergio Ramos che a causa del cartellino rosso rimediato salterà la gara di ritorno.

Real Madrid
Real Madrid

Le pagelle del Real Madrid

Thibaut Courtois 7 – E’ lui a tenere vivo il Real Madrid con parate decisive su Gabriel Jesus prima e su Mahrez poi. Sui due goal del City non può niente.

Daniel Carvajal 4,5 – Lasciato completamente solo in fase difensiva, ma non si comporta bene in fase di marcatura su Bernardo Silva, De Bruyne e Sterling. Regala il rigore della vittoria alla squadra di Guardiola.

Raphael Varane 5,5 – Non commette grossi errori, ma appare sempre poco lucide nelle scelte importanti. Da rivedere.

Sergio Ramos 4,5 – “Se dovessi togliere un giocatore al Real sarebbe Sergio Ramos, non c’è nessuno come lui” aveva detto Guardiola in conferenza stampa prima del match. Il capitano blancos ha voluto invece smentire l’ex blaugrana giocando una pessima partita. Spesso si fa trovare fuori posizione e non aiuta la squadra a risistemare la linea di difesa. Ciliegina sulla torta il rosso diretto per fallo su Gabriel Jesus. Sale a 26 cartellini rossi in carriera.

Ferland Mendy 6 – Preoccupato dall’uno contro uno con Mahrez, gioca comunque una buona partita. In difesa gioca una partita attenta ma in attacco è sempre pericoloso. Si mangia un goal nel recupero.

Manchester City Real Madrid

Sergio Ramos esce dal campo dopo l’espulsione

Luka Modric 6,5 – Zidane lo schiera in campo al posto di Kroos e il croato gioca un’ottima partita. Serve spesso Vinicius sulla fascia, gioca molti palloni in profondità ed è il primo ad andare in pressing sui portatori di palla del Manchester City. Dal minuto 84 Lucas Vazquez sv– Zidane lo schiera nel finale ma non ha il tempo di incidere.

Federico Valverde 6 – Gioca una buona partita, rubando una grande quantità di palloni. E’ giovane e deve ancora crescere, sbaglia molti passaggi e ha troppa fretta nelle giocate.

Carlos Casemiro 4 – Nel primo tempo si rende protagonista di un clamoroso salvataggio sulla linea dopo un tiro di Gabriel Jesus. Nella ripresa invece sbaglia tutto. Un suo colpo di tacco permette al City di ripartire e dopo un altro clamoroso errore Sergio Ramos è costretto a commettere il fallo da espulsione. Non chiude mai gli spazi e lascia troppa distanza tra centrocampo e difesa, permettendo più volte ai giocatori del City di infilarsi.

Junior Vinicius 6 – Sulla sinistra è quasi impossibile da fermare. Se avesse un po’ più di precisione al piede sarebbe già un giocatore fenomenale. Suo l’assist per il goal di Isco. Dal 75 minuto Gareth Bale s.v.- Anche lui entra tardi e ha poche chance per far male al City.

Alarcòn Isco 6- Nel primo tempo sembra quasi non essere sceso in campo. E’ bravo a farsi trovare al posto giusto per il goal del momentaneo vantaggio blancos. Dopo la rete si galvanizza e diventa molto pericoloso in fase offensiva.
dal minuto 84 Luka Jovic sv – Entra nel finale per aumentare il peso offensivo del Real Madrid, ma non riesce a toccare un pallone.

Karim Benzema 5 – Il francese si sacrifica come sempre per la squadra, ma non riesce mai ad essere pericoloso.

All. Zinedine Zidane 4,5 – Perde nettamente la sfida nella sfida contro il rivale Guardiola. Il cambio di modulo (da 4-3-3 a 4-4-1-1) sfavorisce i suoi giocatori, permettendo a quelli del Manchester City di infilarsi negli enormi spazi lasciati dagli spagnoli. Fino al 78′ sembrava che la tattica potesse reggere, ma con l’arrivo della stanchezza il Real è crollato fisicamente e tatticamente. La scelta di lasciare Kroos in panchina non ha ripagato.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Le pagelle del Manchester City

Moraes Ederson 6,5 – Impegnato poco dagli attaccanti del Real. Nel primo tempo si fa trovare pronto e reattivo sull’occasione di Benzema.

Kyle Walker 5 – Si fa saltare sempre da uno scatenato Vinicius. Non riesce a mettere nessun cross interessante per i suoi compagni.

Nicolàs Otamendi 5,5 – Chiude bene su Benzema, ma è colpevole del goal del momentaneo vantaggio della squadra di Zidane.

Aymeric Laporte 6 – Difende bene per mezz’ora, poi è costretto ad uscire per un problema fisico.

dal 33 minuto Luiz Fernandinho 5,5 – Un pesce fuor d’acqua. Troppo lento nel rientrare in difesa. Guardiola lo schiera spesso centrale difensivo, ma forse in partite così importanti è preferibile a centrocampo.

Benjamin Mendy 5 – Forse il peggiore del Manchester City. Non è mai preciso con i cross, né tantomeno con i passaggi. Prova spesso a pescare i compagni in profondità, ma ogni passaggio finisce sui piedi di un giocatore avversario. Prende un giallo ingenuo, salterà il ritorno.

Ilkay Gundogan 5,5 – Prova alcuni lanci in profondità ma li sbaglia quasi tutti. Dovrebbe far filtro in mezzo al campo, ma i giocatori del Real Madrid passano troppo facilmente.

Hernandez Rodri 5,5 – Un po’ meglio rispetto al suo compagno di reparto, ma anche lui è troppo tempo a ripartire in occasione del goal degli spagnoli.

Riyad Mahrez 6,5 – Quando parte palla al piede è quasi impossibile da fermare. Gli manca un po’ di precisione sotto porta. Se avesse anche quella sarebbe un fenomeno vero.

Kevin De Bruyne 8 – Quando si ritrova con un po’ di spazio inventa delle perle per i suoi compagni. Il Real Madrid prova a chiuderlo con tre giocatori, ma è tutto inutile, il belga non sbaglia un passaggio. Come in occasione del goal di Gabriel Jesus, dove De Bruyne gli regala un assist perfetto, nonostante fosse chiuso da tre giocatori. Dal dischetto è perfetto. Se il Manchester City è riuscito ad espugnare il Bernabeu, gran parte del merito è suo.

Bernardo Silva 5,5- Semina il panico nella difesa avversaria per tutto il primo tempo. Nel secondo è scarico, e non tocca palla fino al momento del cambio.
dal minuto 73 Raheem Sterling 7- Entra e cambia la partita. I difensori del Real fanno grande fatica a fermarlo, ed è lui a guadagnarsi il rigore della vittoria. Negli ultimi istanti di partita sfiora anche il goal.

Gabriel Jesus 7,5 – Ogni palla che tocca si trasforma in una potenziale occasione per il City. Segna il goal del pareggio, e per fermarlo Sergio Ramos è costretto a farsi espellere.

All. Pep Guardiola 6,5 – Arriva con coraggio al Santiago Bernabeu, lasciando in panchina il Kun Aguero, Sterling e David Silva. In campo c’è De Bruyne che risolve la situazione, ma i suoi cambi saranno fondamentali per la vittoria finale. Qualcuno può dire che abbia sbagliato la formazione, altri che ha indovinato tutti i cambi. Sta di fatto che la grande sfida tra Zidane e Guardiola, tra il madridismo e l’indipendentismo catalano, è stata vinta da quest’ultimo. E al ritorno sarà un’altra grande match, con la grande assenza di Sergio Ramos.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Real Madrid
Real Madrid