Dopo la sconfitta contro l’Atalanta, la Lazio di Simone Inzaghi trova tre punti fondamentali per rimanere in scia della Juventus, ora “solo” a +4. La Fiorentina gioca un’ottima partita, mettendo in seria difficoltà i biancocelesti, trovando anche il goal del vantaggio con uno scatenato Franck Ribery (migliore in campo), ma viene poi recuperata grazie ad un rigore trasformato da Immobile e il goal nel finale del “mago” Luis Alberto.

Lazio
Lazio

Le pagelle della Lazio

Thomas Strakosha 6 – Non può nulla sul goal di Ribery. Al contrario di quanto successo contro l’Atalanta non fa errori gravi, anche perché la Fiorentina non lo mette quasi mai in difficoltà.

Patric 5,5 – In grande difficoltà. Ribery lo salta ad ogni occasione e lo spagnolo fa sentire la mancanza di Luiz Felipe. Da rivedere.

Francesco Acerbi 6,5 – Perfetto e attento in fase difensiva, come sempre, cerca di dare una mano ai suoi compagni quando c’è da recuperare il risultato.

Bastos 5 –Partita da dimenticare per il numero 15 biancoceleste. Sbaglia un goal clamoroso a porta vuota, anche se “per sua fortuna” sarebbe stato comunque annullato per fuorigioco. Troppo nervoso in difesa, rischia più volte di farsi espellere entrando in ritardo sugli avversari. Stefan RADU 6 – Più sicuro rispetto a Bastos, ne beneficia in tranquillità la difesa.

Manuel Lazzari 6,5 – Come sempre è uno dei migliori della Lazio. Nel primo tempo fatica, ma nella ripresa torna ad essere il solito “treno” che gli avversari faticano a fermare.  Dall’81’ Jordan Lukaku– Entra nel finale, ma non ha il tempo di incidere. Pochi minuti dopo Luis Alberto segna il goal del vantaggio e la Lazio si chiude in difesa.

Sergej Milinkovic-Savic 6,5 – Il “Sergente” si conferma un giocatore imprescendibile per Simone Inzaghi. Ha qualità in fase difensiva e in fase offensiva, e nonostante la forma non sia ancora quella migliore riesce ad essere determinante.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Marco Parolo 5,5 – Lucas Leiva e Cataldi sono infortunati, e allora ecco che al senatore Parolo tocca difendere davanti la difesa. Il primo tempo è però da dimenticare, con il centrocampista che fatica troppo a contenere le avanzate della Fiorentina. Nel secondo tempo migliora, come tutti i suoi compagni di squadra, ma non è comunque sufficiente.

Luis Alberto 7 – Nel primo tempo gioca una partita pessima, ma per fortuna di Inzaghi alza i ritmi nella ripresa. Avanza con la palla in più occasioni e, in quella più importante, trova un destro perfetto che regala i tre punti alla Lazio. Dal 91’ Anderson– sv.

Jony 6 – Un passo avanti rispetto alla partita contro l’Atalanta, anche se non convince a pieno. Nel secondo tempo sfiora un gran goal con un bellissimo tiro dalla distanza.  Dall’80’ Adam Marusic– sv.

Felipe Caicedo 6,5 – Nonostante gli evidenti limiti tecnici, Caicedo è uno dei giocatori entrati nel cuore dei tifosi della Lazio, e per capire il motivo basta vedere la sua partita contro la Fiorentina. Vince tantissimi contrasti spalle alla porta e tenta di alzare il baricentro della squadra. Furbissimo sul rigore conquistato, se la Lazio trova i tre punti gran parte del merito è suo. Dal 68’ Joaquin Correa 6 – Entra nel secondo tempo e prova a dare velocità al gioco della Lazio, ma il fisico non è ancora al meglio e si vede.

Ciro Immobile 6,5 –Viene chiuso bene dalla difesa viola, non trova molte occasioni per il goal. Come sempre perfetto dagli 11 metri.

All. Simone Inzaghi 6 – Difficile giudicare una squadra alla seconda partita giocata dopo 4 mesi di stop. La forma fisica migliore è ancora lontana, ma la Lazio di Inzaghi dimostra grande spirito e trova tre punti fondamentali per rimanere in scia della Juventus.

Le pagelle della Fiorentina

Lazio Fiorentina

Franck Ribery festeggia il goal del momentaneo vantaggio

Bartlomiej Dragowski 6,5 – Compie due parate importanti sul colpo di testa di Parolo prima e sul gran tiro di Jony poi. Non può nulla sui due goal biancocelesti.

Nikola Milenkovic 6,5 – Una colonna in difesa, chiude sempre bene su Immobile e sfiora il goal con un gran tiro da fuori.

German Pezzella 6 – Una partita senza infamia e senza lode, buona attenzione in difesa senza sbavature particolari.

Federico Ceccherini 6 – Anche lui, come il suo compagno di reparto, gioca una partita accorta senza errori.  Dal 75’ Lorenzo Venuti 6 – Da il suo aiuto alla squadra nei 20 minuti finali.

Pol Lirola 6 – Più efficace in fase offensiva che in quella difensiva, ma non commette errori.

Rachid Ghezzal 6,5 – Una spina nel fianco per la difesa della Lazio, con l’algerino che prova in ogni modo a trovare il goal. Sfiora la rete due volte, ed è solo il palo a negargli una gioia meritata.

Milan Badelj 5,5 – Il meno in forma del centrocampo della Fiorentina. Fatica a chiudere le avanzate biancocelesti.  Dall’84’ Erik Pulgar s.v.– Troppo poco per meritare un voto.

Gaetano Castrovilli 6 – Gioca un ottimo primo tempo, poi cala vistosamente nella ripresa.

Dalbert 6 – Non brilla, ma è comunque pericoloso con un tiro dalla distanza.  Dal 46’ Igor 5 – Entra in campo nel secondo tempo ma gioca una partita assolutamente da dimenticare. Prende subito un cartellino giallo che gli impedisce di essere più incisivo negli interventi.

Franck Ribery 7,5 – Sprazzi di giocate da grande attaccante. Sicuramente il migliore in campo nella serata dell’Olimpico, e sigla un goal spettacolare. Esce stremato dal campo dopo aver dato tutto, se continua così la Fiorentina può sicuramente stare tranquilla.  Dall’83’ Riccardo Sottil– sv.

Patrick CUTRONE 6 – Una partita generosa. L’ex Milan gioca al servizio della squadra, ma questo gli impedisce di creare il minimo pericolo alla difesa della Lazio.  Dal 63’ Dusan Vlahovic 5 – Entra per cercare di cambiare la partita della Fiorentina, ma compie un autentico disastro. Inesistente in fase offensiva, si fa espellere per una gomitata su Patric. Ingenuo.

All. Carillo (vice di Beppe Iachini squalificato) 6 –La Fiorentina gioca un’ottima partita, mettendo in difficoltà la Lazio fino alla fine del match. Dopo il goal avrebbe dovuto cercare di chiuderla, invece preferisce chiudersi in difesa e ripartire ad ogni occasione. Alla lunga viene fuori la qualità superiore dei giocatori della Lazio, che trovano la vittoria grazie ad una giocata di Luis Alberto. La Fiorentina poteva sicuramente ottenere un risultato migliore, ma può comunque ben sperare per il futuro.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Lazio
Lazio