La Lazio di Simone Inzaghi trova tre punti fondamentali vincendo contro il Cagliari, conquistando matematicamente la qualificazione alla Champions League. Nei biancocelesti brillano i soliti Luis Alberto, che mette a segno il 15° assist della stagione, e Ciro Immobile che sale a quota 31 goal in campionato. Bene anche MilinkovicSavic, che segna un goal spettacolare per il pareggio della sua squadra, e Manuel Lazzari che fa il diavolo a quattro sulla fascia destra. Nel Cagliari brilla invece Alessio Cragno, che mette a segno almeno sei parate decisive.

Lazio
Lazio

Le pagelle della Lazio

Thomas STRAKOSHA 6 – Come spesso gli accade, è troppo insicuro su alcune uscite, ma per il resto del match non viene chiamato a parate difficili. Sul goal del Cagliari, targato Simeone, è sfortunato e non può nulla, merita un sei politico.

PATRIC 6,5– Rientra dopo l’assurda squalifica per il morso a Lucioni nel match contro il Lecce. Difende bene e chiude sempre nel modo giusto sulle avanzate del Cagliari. Inzaghi gli dà fiducia e non delude.

LUIZ FELIPE RAMOS 6 – Aveva sulla coscienza il bruttissimo errore che aveva regalato il secondo goal alla Juventus, ma anche lui come Patric si fa perdonare. Gioca un’ottima partita, è sfortunato sul goal del vantaggio cagliaritano, ma non ha colpe.

Francesco ACERBI 7 – E’ il cuore di questa squadra, vero e proprio leader in campo. Da qualche partita ha iniziato ad alzare la sua posizione per dare una mano in fase offensiva, e il suo aiuto è sempre prezioso. In difesa non sbaglia nulla. Un leone.

Manuel LAZZARI 7,5 – Come sempre, è una spina nel fianco per le difese avversarie. Prova tre volte a trovare il goal ma solo Cragno gli nega la gioia della prima rete in campionato. Prende un cartellino giallo che lo costringerà a saltare la prossima partita, ma per una volta può godersi il meritato riposo. (dal 58′Adam MARUSIC 6 – Inzaghi lo mette in campo per dare una mano in fase di copertura. Non ha modo di mettersi in mostra, ma dà una grande mano ai suoi compagni.

Sergej MILINKOVIC-Savic 7,5- Solito lavoro a centrocampo, dove sfrutta tecnica e muscoli per far partire le azioni della Lazio. L’intesa con Lazzari è perfetta come sempre, e il goal che porta i biancocelesti al pareggio è un vero capolavoro.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Marco PAROLO 6,5 – E’ lui che fa il lavoro sporco nel centrocampo laziale. Conquista tantissimi palloni, dal primo all’ultimo minuto.

LUIS ALBERTO 7,5 – Era stato costretto a saltare la sfida contro la Juventus a causa di un infortunio, ma torna in campo e illumina la serata come al solito. Tutte le azioni più importanti della Lazio partono dai suoi piedi. L’assist per Ciro Immobile (il 15° in questo campionato) è spettacolare come sempre. Quando Luis Alberto è in forma, la Lazio si trasforma. (DAL 90′ Danilo CATALDI SV)

JONY 6,5 – Sicuramente la miglior partita da quando veste la maglia della Lazio. Sempre propositivo in fase offensiva, mette dei palloni interessanti al centro dell’area, e offre un assist perfetto per Immobile, in un’azione conclusa con una grande parata di Cragno. (dal 58′ Jordan LUKAKU 6 – Entra bene in campo, con grande concentrazione e qualità in fase di spinta. Non deve strafare, ma esegue bene il compito)

Felipe CAICEDO 6,5– Non è al massimo della condizione, ma mette tutto sè stesso a favore della squadra. Fa a sportellate con i difensori del Cagliari, anche se fatica a trovare il passaggio finale.  (dal 64′ Joaquin Correa senza voto) 

Ciro IMMOBILE 8 – Merita il premio di migliore in campo, perché ci prova in tutti i modi e non segna una tripletta solo per colpa di un grandioso Cragno. Nel primo tempo ci prova in tutti i modi, ma deve aspettare la ripresa per trovare il goal della vittoria, che regala tre punti alla sua Lazio. Immobile sale così a 31 goal in questo campionato e 130 totali in Serie A. Numeri incredibili per un giocatore cresciuto a dismisura in quattro anni di Lazio. Se continua così, potrebbe raggiungere presto Silvio Piola al primo posto nella classifica dei migliori cannonieri nella storia del club, distante “solo” 29 reti.

All. Simone INZAGHI 7- Non era facile riportare serenità in un ambiente deluso dalle ultime prestazioni. Il sogno scudetto è ormai svanito, ma la Lazio ha conquistato una Champions League che mancava dal lontano 2007, e gran parte del merito è proprio del suo allenatore.

Le pagelle del Cagliari

Lazio Cagliari

Alessio CRAGNO 7,5 – Una partita veramente da fuoriclasse. Sono almeno sei le parate decisive nel corso del match, mentre sui goal non può assolutamente nulla. Un infortunio pesante lo ha tenuto per molto tempo lontano dal campo, ma ora è tornato per riprendersi il posto che merita.

Sebastian WALUKIEWICZ 5,5 – Gioca una buona partita, ma l’errore di posizione sul goal di Immobile è troppo grave e gli costa l’insufficienza.

Ragnar KLAVAN 6 – In difficoltà per tutta la partita, ma riesce sempre ad essere presente nelle situazioni importanti.

LYKOGIANNIS 5,5 – Prova ad essere propositivo, ma deve fare i conti con le avanzate di Lazzari, indemoniato sulla fascia destra. E’ lui a “regalare” il pallone a Milinkovic per il goal del pareggio. (dall’84’ Fabio PISACANE s.v.)

Paolo FARAGÒ 5 – Commette un errore clamoroso nel primo tempo ma ci pensa Cragno a salvare la situazione. Per tutta la partita fatica sulle avanzate di Jony e Acerbi a sinistra, da rivedere.

Nahitan NANDEZ 6 – Nel primo tempo è tra i migliori in campo, e illumina le azioni offensive del Cagliari. Nella ripresa cala mentalmente e fisicamente, così come tutta la squadra.

Artur IONITA 6 – Uno dei più positivi nel Cagliari, si fa vedere spesso in fase offensiva e mette dei palloni pericolosi nell’area della Lazio. E’ suo l’assist per il goal del momentaneo vantaggio di Simeone. (dall’84’ Luca GAGLIANO s.v.)

Marko ROG 6 – Lotta su ogni pallone a metà campo, ma dopo un’ora non ne ha più.  (dal 68′ Valter BIRSA 5,5 – Non un grande ingresso in campo. Da un suo pallone perso la Lazio rischia di triplicare)

Federico MATTIELLO 5 – Esce con il mal di testa per le continue incursioni di Lazzari. Non riesce mai a tenere a bada il proprio avversario diretto (dal 71′ Daniele RAGATZU 5,5 – Non cambia il corso del match)

João PEDRO 6 – Pronti, via: punizione sotto l’incrocio e gol da urlo. Peccato però che il brasiliano “dimentichi” di dover calciare di seconda, e il goal venga giustamente annullat. Per il resto della gara è abbastanza discontinuo.

Giovanni SIMEONE 6 – Si allarga, tiene in apprensione la difesa della Lazio, lotta su ogni pallone. Si divora un gol clamoroso, poi segna con l’aiuto di Luiz Felipe.

All. Walter ZENGA 6 – Buona l’organizzazione del Cagliari per tutto il primo tempo. Anche se, va detto, con un portiere normale i gol al passivo sarebbero stati più di due.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Lazio
Lazio