Tutto facile per i nerazzurri di Antonio Conte che in un San Siro deserto vincono 21 con i gol di Biraghi e Lukaku, dopo il momentaneo vantaggio del Ludogorets firmato da Cauly. Dopo il 2-0 dell’andata, la squadra di Conte vince anche in casa e passa il turno aspettando domani a Nyon il sorteggio degli ottavi di finale, ora potrà preparare al meglio la sfida di domenica sera contro la Juve, anche quella, molto probabilmente si giocherà a porte chiuse, rinviando così il ritorno di Antonio Conte davanti ai suoi ex tifosi.

Inter
Inter

Le pagelle dell’Inter

Daniele Padelli 6 – Non ha colpe sul goal di Cauly, il suo destro era assolutamente imprendibile. Nel resto della partita non viene messo in difficoltà dai giocatori del Ludogorets.
Danilo D’Ambrosio 6,5 – tatticamente è prezioso, alle volte si allarga quando i nerazzurri passano al 4-3-3. Risponde sempre presente quando viene chiamato in causa. Dal minuto 75 Bastoni 6- fa il suo nel finale di gara
Andrea Ranocchia 6- fascia da capitano al braccio. Prestazione solida con qualche piccola sbavatura che non compromette però il match
Diego Godin 5,5 – la spallata di Cauly è al limite ma lui si fa superare con troppa facilità. Da uno con esperienza come lui ci si aspettano ben altre prestazioni
Victor Moses 6 – troppo spento nei primo tempo, più attivo sulla corsia destra nella seconda frazione di gioco
Nicolò Barella 6,5- solita verve agonistica, impegna Iliev da lontano. Staffetta con Brozovic per il derby d’Italia. Dal minuto 45 Marcelo Brozovic 6 – al piccolo trotto. Conte gli fa giocare il secondo tempo per mettere minuti nelle gambe in vista della sfida contro la Juve di domenica sera
Christian Eriksen 7 – l’inter si accende quando tocca palla il danese. Ricama per il gol di Biraghi e rifornisce con qualità le due punte. Stavolta non trova il gol come nella gara d’andata, mancando la zampata vincente negli ultimi sedici metri. Rilancia la propria candidatura per domenica
Cristiano Biraghi 6,5 – la rete fortunata, riscatta un primo tempo insufficiente. Mette qualche cross in più nel corso della ripresa

Inter Ludogorets

Tutto facile per l’Inter di Antonio Conte contro il Ludogorets

Romelu Lukaku 6,5 – parte male il belga, sciupando una occasione davvero colossale. Piano piano risale mettendo tecnica e forza fisica. Trova il gol anche un po’ fortunato, e sono 23 in stagione. Dal minuto 61 Sebastiano Esposito 6 – entra, fa molto movimento, fa salire anche la squadra quando serve, ma manca il guizzo in area di rigore.
Alexis Sanchez 6,5 – ha voglia di spaccare il mondo e lo meriterebbe anche, ma purtroppo per lui non è abbastanza lucido. Serve a Lukaku una grande palla e nel secondo tempo colpisce anche una traversa. Avrebbe meritato maggior fortuna
Allenatore Antonio Conte 6,5 – missione compiuta per la sua inter che fatica solo nella prima mezz’ora di gioco. Passare il turno era fondamentale, e la sua Inter ci è riuscita senza troppi problemi. L’Europa League è un obiettivo da non sottovalutare, nonostante in Italia venga troppo spesso messo in secondo piano. Domenica sera c’è la Juventus in un Allianz Stadium deserto, e Antonio Conte non può assolutamente fallire.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Le pagelle del Ludogorets

Iliev 5 – parecchio incerto sul tiro cross di Biraghi. Non perfetto, non mette mai sicurezza alla squadra
Cicinho 6 – spinge bene, una vera e propria spina nel fianco nel primo tempo. Attiva Cauly per il momentaneo gol del vantaggio
Grigore 6 – attento nelle chiusure difensive e un buon piede quando deve impostare l’azione da dietro
Terziev 5 – collabora negativamente con Iliev sul gol del momentaneo pareggio dei nerazzurri
Nedyalkov 5 – spinge poco sulla sinistra, troppi timido, al contrario del suo compagno Cicinho sulla corsia opposta
Dyakov 5,5 – regia molto attenta nella prima parte,molto più macchinoso nella ripresa
Badiji 6 – fa diga a centrocampo ed è molto attento nelle chiusure. Non è mai facile superarlo
Cauly 7 – il migliore in campo nelle fila del Ludogorets. È astuto e freddo nel portare in vantaggio i suoi e crea altri pericoli oltre al gol, alla difesa dei nerazzurri
Marcelinho 6,5 – non da mai i punti di riferimento alla squadra di Conte,tra le linee fa un buon palleggio. Dopo Cauly il migliore in campo dei suoi. Dal minuto 83 Bylton senza voto
Wanderson 6 – sprinta e taglia verso il centro del campo. Nell’ultima parte non ha più energie. Dal minuto 70 Tchibota 6 – entra in partita con il piglio giusto
Keseru 5,5 – è un po’ meno presente rispetto agli altri compagni di reparto. Prova a sfondare tra la difesa nerazzurra ma si trova davanti Ranocchia e D’Ambrosio che riescono a chiuderlo sempre. Poteva fare di più comunque sia
Allenatore Vrba 6,5 – nelle due gare in realtà la sua squadra non è mai stata in partita, a parte i primi trenta minuti di oggi, comunque ha una bella squadra giovane che sicuramente con il suo prezioso lavoro potrà crescere. Il suo Ludogorets cerca di fare la partita e nella prima mezz ora gli riesce bene passando anche in vantaggio con merito, poi è inevitabile che quando l’inter si sveglia e decide di giocare ovviamente si alza il tasso tecnico della squadra e i nerazzurri hanno la meglio.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Inter
Inter