Ciro Immobile continua a stupire e, con la tripletta segnata contro il Verona, raggiunge Robert Lewandowski al primo posto nella classifica per la Scarpa d’oro, e vola a meno due dal record di goal in un solo campionato di Gonzalo Higuain. La Juventus può finalmente gioire e, nonostante alcune difficoltà contro la Sampdoria, festeggia il nono scudetto consecutivo. La prestazione non è certo entusiasmante, ma i goal di Cristiano Ronaldo e Bernardeschi consentono a Maurizio Sarri di conquistare il suo primo titolo in Italia. Nella lotta salvezza, il Lecce perde un’incredibile partita contro il Bologna e ora deve sperare in un miracolo per rimanere in Serie A.

Immobile
Immobile

Voto 10 a Ciro Immobile, che raggiunge Lewandowski al primo posto per la Scarpa d’oro

Immobile Juventus

Ciro Immobile continua a sognare e a far sognare tutti i tifosi della Lazio. Con la tripletta segnata ieri nella sfida contro l’Hellas Verona, l’attaccante biancoceleste ha superato un mito del club come Giorgio Chinaglia, e ha raggiunto Robert Lewandowski a 34 reti, arrivando al primo posto a pari merito con il polacco nella classifica per la Scarpa d’oro. A meno che Cristiano Ronaldo non riesca a raggiungerlo, l’obiettivo raggiunto da Immobile è incredibile, e mancano solo due reti per raggiungere il record di goal in un singolo campionato di Gonzalo Higuain. Fino a poche settimane fa sembrava solo un sogno, ora è la realtà. E il prossimo anno in Champions League Ciro Immobile potrebbe togliersi altri sfizi.

Voto 9 alla Juventus, come i suoi scudetti consecutivi

I bianconeri avevano fallito il primo match point contro l’Udinese, e anche ieri hanno rischiato contro una Sampdoria che non aveva più nulla da chiedere al campionato. Il gran goal di Cristiano Ronaldo e la rete del ritrovato Federico Bernardeschi regalano invece la vittoria e la matematica conquista del nono scudetto consecutivo. Non è stato un anno facile per la Juventus, che non ha saputo mostrare il gran gioco che Maurizio Sarri avrebbe dovuto portare, ma nonostante tutto la vittoria del campionato è arrivata, di nuovo. Ora testa alla Champions League, vero obiettivo del club ormai da tanti, troppi, anni.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Voto 8 all’Inter e al suo bomber Lukaku

Dopo alcuni passi falsi nelle ultime giornate, l’Inter di Antonio Conte vince agevolmente contro il Genoa, scavalcando l’Atalanta e conquistando il secondo posto. La vittoria arriva grazie al ritrovato Romelu Lukaku che, con una doppietta, raggiunge quota 23 goal in campionato. Ora due sfide difficili con Atalanta e Napoli, fondamentali per mantenere almeno la seconda posizione, con la Lazio pronta a rubare punti ai nerazzurri.

Voto 7 al ritrovato Jordan Veretout

Immobile Juventus

Per gran parte della stagione è rimasto fuori dai radar, e troppo spesso dimenticato. Eppure Jordan Veretout aveva dimostrato alla Fiorentina di poter essere un giocatore importante, capace di creare le giuste geometrie in mezzo al campo e di poter essere decisivo in fase offensiva con il suo grande tiro. Contro la sua ex squadra segna una doppietta (su calcio di rigore) e si prende la scena all’Olimpico. Fonseca ora difficilmente farà a meno di lui, specialmente in vista dell’Europa League, che può diventare un grandissimo obiettivo per la Roma.

Voto 6 al pareggio di Milan e Atalanta

Atalanta e Milan si fermano entrambe sul pareggio, conquistando un punto che però non serve a nessuno. I bergamaschi si vedono superare al secondo posto dall’Inter di Antonio Conte, mentre la Lazio vince ancora e si avvicina ulteriormente. Il Milan vede invece la Roma sempre più lontana, e il quinto posto troppo difficile da conquistare.

Voto 5 ai pochi meriti del Genoa quasi salvo

Il Genoa deve conquistare tre punti contro il Sassuolo o il Verona per essere matematicamente certo della salvezza. Contro l’Inter però la squadra di Nicola è sembrato tutto tranne che motivata a trovare il risultato. Come troppo spesso è accaduto in questi anni, probabilmente il Grifone si salverà, ma l’atteggiamento non è quello giusto, e forse qualcuno avrebbe meritato di più.

Voto 3 ad un Torino non all’altezza del suo nome

Così come per il Genoa, anche il Torino dovrà farsi un esame di coscienza a fine stagione. La squadra di Moreno Longo ha raggiunto la salvezza, ma anche contro la già retrocessa Spal non riesce a trovare tre punti, e viene fermata sull’11. L’ambiente non è sicuramente felice, e i tifosi sono pronti ad una nuova, ennesima, protesta contro l’operato del presidente Urbano Cairo. Il prossimo anno dovrà andare diversamente, perché una squadra con il blasone del Torino non può essere davvero così brutta.

Voto 2 al Lecce di Liverani, che ora deve sperare nel miracolo per salvarsi

Immobile Juventus

Il Lecce era costretto a cercare punti contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic per continuare a sperare nella salvezza. I rossoblu erano in vantaggio 2-0 quando, con grande forza, la squadra di Liverani era riuscita a trovare due goal per il pareggio. Nei minuti di recupero però, ecco l’ennesimo crollo del Lecce. Un goal di Musa Barrow stende i pugliesi e li condanna alla sempre più probabile retrocessione in Serie B. Per il Lecce ora servono due vittorie con Udinese e Parma, e due contemporanee sconfitte del Genoa, impresa che sembra davvero difficile.

Voto 1 alla sfortuna che tormenta il Sassuolo

Il Sassuolo era una delle squadre più in forma dopo il lockdown, ma anche una delle più sfortunate. La squadra di De Zerbi esce sconfitta contro il Napoli, ma non prima di vedersi annullati ben quattro goal per fuorigioco.

Voto 0 a Walter Zenga e al suo Cagliari

Per l’ex “Uomo Ragno” è arrivata la quinta sconfitta dopo il lockdown. Appena due goal segnati negli ultimi sette incontri disputati, sicuramente non all’altezza del suo nome. Ad inizio campionato il Cagliari aveva ambizioni europee, ora si trova in quattordicesima posizione. Qualcosa in questa stagione non è andata, e il presidente Giulini dovrà capire cos’è per migliorare.
Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Immobile
Immobile