fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Sabato 22 dicembre alle 22:30 si gioca Juventus – Roma, una delle partite più attese e sentite di tutta la Serie A, a differenza degli anni scorsi, però, non vale per la corsa al titolo, ma solo per continuare la striscia positiva in casa Juve e per spezzare l’andamento negativo in casa Roma. Andiamo a vedere, allora, il pronostico di Juve – Roma.

Juve – Roma, ultima spiaggia per Di Francesco?

In casa Roma si discute del futuro di Di Francesco, nonostante la situazione in campionato, complice l’andamento altalenante delle squadre più in alto, non sia compromessa e in Champions l’obiettivo di passare il turno sia stato raggiunto. Le principali critiche all’allenatore della Roma riguardano il gioco espresso e la tenuta difensiva, infatti sono già 22 i goal subiti dai giallorossi in questo campionato. In casa Juve, l’unico pericolo è rappresentato dall’atteggiamento con cui vengono affrontati gli impegni, come accaduto nelle ultime due uscite in Champions, tuttavia, una sfida come questa dovrebbe rappresentare uno stimolo sufficiente per Cristiano Ronaldo e company.

juve - roma pronosticoJuve – Roma, le statistiche del match

Attualmente è difficile individuare un ambito in cui la Roma potrebbe mettere in difficoltà la Vecchia Signora, infatti i numeri sono totalmente dalla parte dei bianconeri, se consideriamo poi che la Juve ha vinto le ultime 8 sfide casalinghe con i giallorossi e che bisogna tornare indietro al 2010 per trovare una vittoria della Roma a Torino, il quadro è completo. La vera domanda è quanto sarà aperta questa partita? E di conseguenza, quanti goal ci saranno? Considerando che si affrontano il miglior attacco del campionato (insieme al Napoli) e la peggior difesa delle prime tredici in classifica (insieme al Sassuolo), la risposta potrebbe essere: tanti.

Tuttavia, Di Francesco sembra aver rinunciato all’idea di schierare nuovamente la difesa a 3 e sembra intenzionato a schierare un 4-2-3-1 sulla carta molto offensivo, ma nei fatti potrebbe comportarsi come un 4-4-1-1, con tutti i dubbi del caso relativi alle abilità difensive di Under e Kluivert. Il tecnico di Pescara potrebbe assegnare dei compiti di copertura ai due giovani esterni, per limitare le scorribande offensive di De Sciglio e Alex Sandro, ma le statistiche difensive dei due non sono per niente esaltanti. Under effettua in media 0,4 contrasti a partita, mentre Kluivert 0,7, stesso discorso per quanto riguarda le intercettazioni: Under 0,3 e Kluivert 0,1, si tratta di numeri molto lontani da quelli che potrebbe offrire El Sharaawy per esempio, che effettua in media 1,1 contrasti e 1,2 intercettazioni a partita. Questo rende bene l’idea di come, se la formazione dovesse essere questa, potrebbe essere probabile per Kolarov e Florenzi trovarsi stretto in un costante 2 contro uno sulla fascia, considerato anche che i due terzini giallorossi tendono a supportare molto la manovra offensiva.

Allegri, invece dovrà preoccuparsi della morsa che potrebbe stringersi su Pjanic da parte del triangolo formato da Zaniolo, De Rossi e Nzonzi, questo fattore, complice l’assenza di Bonucci, potrebbe rendere necessario lo sviluppo dell’azione sulle fasce, data la scarsa propensione ai passaggi verticali da parte di Matuidi e Emre Can. Proprio in questo senso è da leggere la probabile esclusione di Dybala in favore di Douglas Costa, giocatore molto abile nel prendere palla sull’esterno e far salire la squadra con i suoi strappi. L’alternativa è rappresentata dalla palla lunga su Mandzukic e Ronaldo, tuttavia l’altezza media della Roma è la più elevata della Serie A e, in generale, non è molto efficace il lancio lungo contro i giallorossi, di fatti possono vantare i tre migliori colpitori di testa in campo in questa sfida: Nzonzi (3,8 duelli aerei vinti a partita), Dzeko (3,4) e Fazio (3,4).

Una possibile occasione per vedere goal in questo match saranno sicuramente i calci piazzati, infatti la Roma è la squadra che segna di più nel nostro campionato sui tiri da fermo, sono ben 9 i goal sui 29 totali. Ma anche la Juve ha dimostrato di saper sfruttare bene queste occasioni e ha già messo a segno 6 goal in questo modo. Inoltre, i bianconeri hanno anche messo a segno 6 goal in contropiede e probabilmente in questa partita potrebbero esserci occasioni da sfruttare, soprattutto nel caso in cui la Juve riuscisse a passare in vantaggio nel primo tempo. Molto probabilmente, comunque, la Juve cercherà di far girare veloce la palla per eludere il probabile pressing della Roma, in questo i bianconeri sono maestri, come testimoniato dai 585 passaggi a partita e dai 5,8 passaggi consecutivi (contro i 531 e 5,3 della Roma).

Molto probabilmente la Juve segnerà in contropiede e riuscirà a creare molte occasioni, tuttavia non siamo così sicuri che ci saranno molti goal, molto dipenderà dall’atteggiamento della Juve in caso di vantaggio: se continuerà a spingere potrebbe riuscire a segnare ancore, mentre, se, come accade spesso ultimamente, si limiterà a gestire, la partita potrebbe chiudersi con uno o due goal.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, un algoritmo dall’iscrizione gratuita che fornisce pronostici scientifici sicuri all’80%. Sulla piattaforma potrai trovare anche altre statistiche e troverai i migliori pronostici di oltre 100.000 scommettitori di tutto il mondo. Provalo gratis.

juve - roma pronostico

Juve – Roma, le probabili formazioni

Allegri sceglie Benatia dal primo minuto di fianco a Chiellini, ancora una maglia da titolare per Bentacur e Emre Can a centrocampo, panchina per Dybala. In casa Roma probabile panchina per Dzeko e via all’attacco dei giovani con Under, Zaniolo e Kluivert alle spalle di Schick.

PROBABILI FORMAZIONI JUVE – ROMA:

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Emre Can, Matuidi; Douglas Costa, Mandzukic, Ronaldo. Allenatore: Allegri

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Under, Zaniolo, Kluivert, Schick. Allenatore: Di Francesco

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1