Ieri, nella splendida cornice del Celtic Park di Glasgow, la Lazio di Inzaghi ha subito la seconda sconfitta in tre partite nel girone di Europa League. La squadra di Inzaghi, dopo il vantaggio iniziale firmato da Lazzari, ha subito una rimonta nel finale di gara. La sconfitta è stata molto amara per i biancocelesti, ma per la qualificazione è ancora aperta.

L’amarezza di Simone Inzaghi

La Lazio cade a Glasgow, ma la qualificazione è ancora aperta

Questo è il brutto del calcio. Abbiamo fatto una grande partita contro una squadra di valore. E’ difficile digerire una sconfitta del genere, però dobbiamo andare avanti. Giocando con questo spirito partite così ne perderemo poco. Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare stasera. Chiaramente il secondo gol è un errore individuale, dove non bisogna perdere la marcatura, e la paghi a caro prezzo. Mancano tre partite, avremo il Cluj a casa nostra. Serve il percorso netto per qualificarci”, ha aggiunto. I nuovi? “Hanno fatto tutti bene, non mi va parlare dei singoli. Avremmo meritato sicuramente altro, questo è il calcio. Dovremo lavorare di più, perché non basta. I ragazzi devono continuare a lavorare così, credere in quello che si fa. Giocando così, secondo me, andremo lontani. Bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare ancora di più, sapendo che in Europa la strada è in salita ma la partita è tutta aperta”

Con queste parole Simone Inzaghi ha provato a risollevare il morale della Lazio. La squadra ora si prepara per la sfida all’Artemio Franchi contro la Fiorentina, per non perdere ulteriori posizioni in classifica e sperare ancora nel quarto posto.


Scarica l’app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.


Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.