La prima semifinale di Coppa Italia andrà in scena questa sera a San Siro. L’Inter di Antonio Conte sfiderà il Napoli di Gennaro Gattuso, in una partita fondamentale per entrambi.

Inter
Inter

Questa sera si giocherà la prima semifinale di Coppa Italia di andata a San Siro. A sfidarsi una contro l’altra, saranno Inter e Napoli. L’ultima volta in cui le due compagini si sono affrontate in una sfida di andata e ritorno era la stagione 1996/1997, nelle semifinali di Coppa Italia. A passare il turno furono i partenopei, che vinsero la partita ai calci di rigore, dopo due pareggi nelle gare di andata e ritorno.

Inter e Napoli vogliono entrambe la vittoria

Entrambi gli allenatori tengono molto a questa competizione: l’Inter vuole vincere un trofeo dopo dieci anni di digiuno, mentre il Napoli vuole raddrizzare la peggior stagione degli ultimi nove anni.

Inter Conte Napoli Gattuso

Conte e Gattuso dopo Napoli-Inter

L’Inter di Conte scenderà in campo con Padelli tra i pali, visto ancora l’infortunio di Handanovic. Il terzetto di difesa sarà composto con ogni probabilità da De Vrij, Skriniar, che ieri ha compiuto venticinque anni, e il giovane talento italiano Bastoni. Sulle fasce ci sarà l’esordio dal primo minuto di Victor Moses, dopo l’assist vincente del 4 a 2 nel derby dopo dieci minuti dal suo ingresso in campo. Dall’altra parte agirà invece Cristiano Biraghi che ha vinto il ballottaggio con Ashley Young. A centrocampo ci saranno Brozovic, autore del gol che ha aperto la rimonta contro il Milan, Barella e Sensi. Ancora panchina per l’ex Tottenham Eriksen, pronto a subentrare a partita in corso. In attacco la coppia da quasi trenta gol: Romelu Lukaku e il toro Lautaro Martinez. Con ogni probabilità questa sarà la formazione titolare anche domenica contro la Lazio. Forse Antonio Conte cambierà le fasce e come già detto il terzo interprete di difesa.

Il Napoli di Rino Gattuso invece si disporrà in campo con il solito 4-3-3. Fiducia in porta ancora a Ospina, nonostante le ultime prove non brillanti, soprattutto quella contro il Lecce. In difesa si è infortunato di nuovo Koulibaly, stagione sfortunata per lui, come del resto tutta la squadra, al suo posto al centro della difesa agirà Maksimovic, appena rientrato da un infortunio, e Manolas. Sulle fasce ancora Di Lorenzo e Mario Rui.
Il centrocampo molto probabilmente sarà quello delle ultime uscite con la sola eccezione di Elmas. Ai suoi fianchi agiranno Fabian Ruiz e Diego Demme, che si sta comportando molto bene da quando è stato acquistato dal Napoli nel mercato di riparazione. Il tridente di attacco sarà composto dal capitano Lorenzo Insigne, Dries Mertens, che ha ritrovato il gol contro la Sampdoria, il cui contratto con la società partenopea scade a giugno e si sta discutendo sul rinnovo per altri due anni e Josè Maria Callejon, che ha ritrovato il gol nell’ultimo turno contro il Lecce, goal che gli mancava da ottobre, anche se è stato inutile ai fini del risultato perché poi il Napoli ha perso 3 a 2 contro la squadra salentina. Anche lo spagnolo ha il contratto il scadenza a giugno, ma per lui ci sono poche probabilità che rimanga a napoli.

Gattuso torna per la prima volta a San Siro dopo l’addio al Milan. L’ultima volta fu otto mesi fa con i rossoneri che vinse 2 a 0 contro il Frosinone. Era il diciannove maggio e certamente il tecnico azzurro stasera sentirà odore di derby. A dare coraggio al Napoli c’è un dato. Nelle ultime due occasioni in cui i partenopei hanno affrontato una grande hanno sempre fatto bene: ai quarti di finale di coppa Italia il napoli riuscì ad eliminare la Lazio di Simone Inzaghi al termine di una partita pazza, risolta da Insigne proprio nei minuti iniziali,non è stato solo un caso perché pochi giorni dopo gli uomini di Gattuso riuscirono a sconfiggere la Juventus al San Paolo con il risultato finale di 2 a 1.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


L’unica grande che ha vinto nettamente contro il Napoli di Gattuso è stata proprio l’inter in campionato per 3 a 1 con la doppietta del bomber Lukaku e il gol di Lautaro Martinez. Ma era stata una partita condizionata da parecchi errori individuali, infatti il Napoli regalò clamorosamente tre gol ai nerazzurri con gli errori di Di Lorenzo e di Manolas. Il tecnico del Napoli è consapevole che serviranno due partite perfette per eliminare l’Inter, quella decisiva sarà al San Paolo con gli azzurri che questa sera penseranno soprattutto a non prenderle per poi giocarsi la sfida decisiva con il proprio pubblico a favore.

Come spesso capita in queste situazioni le motivazioni avranno un ruolo fondamentale. Entrambe le squadre le hanno,ci mancherebbe, ma sappiamo benissimo che quanto si tratta di grinta,orgoglio e motivazioni Gattuso non è secondo a nessuno. Quando si sfidavano da giocatori erano le anime di Milan e Juve, ora al comando di due panchine diverse, la loro grinta è sempre fondamentale. Antonio Conte e Rino Gattuso, sono loro i veri fuoriclasse.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Inter
Inter