In occasione dell’uscita della sua autobiografia in Italia, Andre Iguodala ha rilasciato un’intervista a Sky Sport, dove ha ripercorso le tappe più importanti della sua carriera.
Il campionato NBA sta per ripartire, con le venti squadre ancora in corsa che si raduneranno a Orlando, in Florida, all’interno del parco di divertimento di Disney World. Proprio nello stesso punto in cui la carriera di Iguodala, ben 19 anni fa, prese una svolta importante.
Il tre volte campione NBA con i Golden State Warriors ha spiegato come nel parco di divertimenti più famoso del mondo abbia capito come la pallacanestro potesse essere la sua carta vincente per lasciare Springfield, la città in cui è nato e cresciuto. L’ex ala piccola ha ripercorso la sua carriera, partendo dall’esperienza in NBA iniziata con i Philadelphia 76ers, con il quale ha giocato dal 2004 al 2012. Poi un anno di transizione con la maglia dei Denver Nuggets, prima di arrivare a San Francisco, dove con i Golden State Warriors vincerà ben tre anelli in soli cinque anni, vivendo gli anni migliori della sua carriera. Ora, nel 2020, Iguodala è pronto a ripartire, dopo aver scelto di vestire la maglia dei Miami Heats, facendo partire un progetto importante che vuole riportare la squadra a vincere di nuovo un titolo, dopo la doppietta nel 2012/2013 firmata dallo straordinario Lebron James.

Iguodala
Iguodala