La diffusione del Covid-19 nel mondo sta iniziando  preoccupare molti paesi. Quasi tutti gli sport sono stati immediatamente fermati, per evitare il contagio. E’ il caso anche della Formula 1, che alla vigilia del primo Gran Premio stagionale, è stata sospesa fino a nuovo avviso. La FIA ora studia la possibilità per il nuovo calendario.

Formula 1
Formula 1

La Formula 1 studia il nuovo calendario

Il Mondiale 2020 sarebbe dovuto partire con il solito appuntamento a Melbourne per il Gran Premio d’Australia, che ormai da anni apre la stagione. L’emergenza coronavirus ha però impedito il regolare svolgimento della gara. Nonostante l’avviso sia arrivato, probabilmente, troppo tardi, tutti i team hanno lasciato l’Albert Park e sono tornati nei rispettivi paesi. In questo momento il mondo è alle prese con una pandemia che sta mettendo in difficoltà molti paesi ed è ovvio che il mondo dello sport debba passare in secondo piano e anche il mondo della Formula 1 si è dovuto arrendere e bloccare tutto. Subito dopo il rinvio della gara iniziale della stagione, anche il Gran Premio del Bahrain e quello del Vietnam sono stati immediatamente rinviati. Le due gare sarebbero dovute andare in scena nelle prossime settimane mentre il Gran Premio della Cina era stato rinviato ormai da tempo, appena il problema del coronavirus era scoppiato nel paese asiatico, rendendo impossibile il normale svolgimento della seconda corsa stagionale.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


La domanda che si stanno facendo tutti gli appassionati (ma anche gli addetti ai lavori) è una sola: quando inizierà il mondiale 2020 di Formula 1? E quando potrebbe finire?
Dopo i test di Barcellona, dove abbiamo visto all’opera le nuove monoposto 2020, è nato subito un grande entusiasmo nell’ambiente e in tutti i tifosi dei vari team. Le discussioni sul sistema DAS Mercedes e sull’accordo segreto tra FIA e Ferrari per la power unit, hanno alimentato il clima teso e di “guerra” tra i maggiori team, che erano pronti a darsi battaglia in pista. Molti si chiedono quando potranno finalmente vedere la sfida tra i tre team principali, sperando che possa avvenire il prima possibile.

In un comunicato ufficiale rilasciato dalla Formula 1 si dice che non si correrà prima della fine di maggio. Come potrebbe essere quindi il calendario di questa stagione fuori dal normale?
Sicuramente salterebbero i Gran Premi in Olanda (in programma il 3 maggio) e di Spagna (il 10 maggio). Si potrebbe partire quindi da uno dei Gran Premi più apprezzati dagli appassionati: Montecarlo. Il gran Premio del principato di Monaco si dovrebbe correre il 24 maggio, e sarebbe sicuramente un inizio di stagione spettacolare per l’importanza che il circuito. Sicuramente perdere anche il Gran Premio di Monaco sarebbe davvero un peccato per la Formula 1.

Formula 1 Ferrari

La Formula 1 studia il nuovo calendario

Al momento però, la strada più percorribile potrebbe essere un inizio di stagione a Baku con il Gran Premio di Azerbaijan l 7 giugno, per poi iniziare un vero e proprio tour de force.
La volontà sarebbe quella di recuperare tutti i Gran Premi saltati a causa dell’emergenza coronavirus, e dunque c’è l’esigenza di comprimere il calendario. Si parla della possibilità di far saltare le ferie di agosto inserendo il Gran Premio d’Olanda, mentre quello della Spagna difficilmente verrà recuperato. Le gare di Shangai e Hanoi invece potrebbero essere inserite entrambe a metà novembre (anche se sembra molto difficile), facendo slittare il Gran Premio del Brasile, per poi correre a dicembre sia in Bahrain (il 6) che negli Emirati Arabi Uniti per la grande chiusura di stagione, sul circuito di Yas Marina il 13 dicembre. La FIA e i vertici della Formula 1 stanno studiando tutti i possibile cambiamenti del calendario, ma è ovviamente molto difficile fare variazioni. Gli interessi economici sono però enormi, e perdere alcune gare potrebbe rappresentare un danno economico incalcolabile, specialmente per le scuderie più piccole.

Come si organizzano i team per affrontare il coronavirus?

L’emergenza coronavirus sta colpendo molti paesi in tutto il mondo. Se la Cina e la Corea del Sud stanno pian piano superando il problema, non si può dire lo stesso per gli altri paesi. L’Italia è stata la prima nazione fuori dall’Asia ad avere i problemi più grandi, ma adesso potrebbe (purtroppo) essere seguita a ruota dal resto dei paesi europei, che solo ora stanno iniziando a prendere provvedimenti seri. Così come tutti, anche il mondo della Formula 1 deve necessariamente organizzarsi per evitare il peggio. La prima scuderia a dare l’esempio è stata la McLaren. Il team inglese si è tirato fuori dal Gran Premio d’Australia, per poi scoprire di avere ben quattordici casi di Covid-19 all’interno del box. Ovviamente tutto il team McLaren (dai meccanici ai piloti) è stato messo in quarantena, per evitare che il problema possa diventare ancor più grande. Tutte le altre squadre hanno immediatamente messo in atto contromisure più o meno stringenti. Prendiamo come esempio la scuderia italiana della Ferrari. Come riportato da alcuni siti italiani, la presenza negli stabilimenti di Maranello e di Modena sono stati ridotti all’osso, almeno fino al 27 marzo. L’amministratore delegato della Ferrari, Louis Camilleri, ha così commentato la scelta:

In un momento come questo, i miei ringraziamenti vanno prima di tutto alle persone della Ferrari, che con il loro straordinario impegno in questi ultimi giorni hanno dimostrato l’attaccamento e la passione che contraddistingue il nostro brand. Assieme ai nostri fornitori, sono stati loro a garantire fino ad ora la continuità aziendale. E’ proprio nel loro rispetto e per la tutela della loro serenità e di quella delle loro famiglie, che abbiamo preso questa decisione. Ferrari ha a cuore naturalmente anche i propri clienti e i propri fan, e per loro ci faremo trovare pronti a una grande ripartenza”

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Formula 1
Formula 1