Dopo aver avuto problemi fisici nel 2018, Fabio Fognini aveva scelto inizialmente di tenere duro e continuare a giocare. Il tennista ligure aveva accusato problemi alla caviglia sinistra, al quale poi si era presentati problemi simili a quella destra, ma l’ipotesi dell’operazione sembrava essere stata messa da parte. Fognini ha infatti vissuto gli ultimi tre anni ad altissimi livelli, entrando nella top ten del ranking mondiale Atp e portando a casa un Masters 1000, vinto a Monte Carlo. Ora però, il tennista ha comunicato sui propri social di essere pronto ad operarsi ad entrambe le caviglie, per sfruttare il momentaneo stop alle competizioni e tornare in campo per lo Us Open previsto a fine agosto.

Fognini
Fognini

Fabio Fognini ha scelto di operarsi alle caviglie

Da alcuni anni Fabio Fognini soffriva di un fastidio alle caviglie che gli aveva creato diversi problemi. Prima aveva accusato un problema a quella sinistra e poi, recentemente, anche a quella destra. Un problema piuttosto importante per un tennista, che vive continui stress fisici nel corso di una partita. Dopo alcuni mesi presi dal tennista italiano per pensare bene al da farsi, Fabio Fognini ha scelto di operarsi ad entrambe le caviglie.
Non esisteva sicuramente momento migliore per prendere questa decisione se non quello che il tennis sta vivendo. Tutto è fermo e, almeno per ora, la ripresa sembra ancora molto lontana. Lo stop previsto per queste operazioni è di circa 40/60 giorni, ma trattandosi di una doppia operazione i tempi di recupero potrebbero essere molto più lunghi.
Fabio Fognini sarà quindi sottoposto ad una doppia artroscopia, ad entrambe le caviglie, per risolvere il fastidio che si portava dietro ormai da diversi anni. L’operazione verrà svolta oggi, in Italia, e ad annunciarlo è stato lo stesso Fognini, con un post pubblicato sui suoi canali social.

Le parole di Fabio Fognini

Fognini

Fognini in campo agli Australian Open 2020

“Ciao a tutti, da circa tre anni e mezzo soffro di un problema alla caviglia sinistra. E’ un risentimento con cui ho convissuto e, tra alti e bassi, sono riuscito a gestirlo. Sfortunatamente negli ultimi due anni anche la caviglia destra ha iniziato a farmi tribolare. Dopo più di due mesi di stop per il lockdown ho ripreso ad allenarmi sul campo e i problemi che speravo fossero risolti con il riposo, si sono ripresentati. Ho fatto l’ennesima visita specialistica e dopo un’attenta discussione con il mio team ho deciso di sottopormi ad un intervento in artroscopia su entrambe le caviglie. Penso sia la cosa giusta da fare in questo momento di stop forzato del circuito. Oggi mi opererò in Italia. Non vedo l’ora di tornare a giocare! So che mi supporterete in questo percorso. Vi abbraccio, Fabio”


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Fabio Fognini ha deciso di annunciare così la sua scelta di operarsi, ricevendo immediatamente migliaia e migliaia di risposte di supporto dai suoi tifosi e dai suoi colleghi. La scelta di operarsi in questo momento, sembra indicare la possibilità che il tennista genovese possa tornare in campo non appena il circuito sarà pronto a ripartire. Con almeno 40 giorni di recupero necessari, Fognini dovrebbe essere in grado di tornare a giocare ad agosto, esattamente quando i primi tornei internazionali dovrebbero avere inizio, sempre che la situazione lo permetta e non peggiori. Come confermato da alcuni fisioterapisti, un’operazione ad entrambe le caviglie costringerà Fognini a prendersi più tempo per recuperare, ma il tennista ha spiegato di aver studiato attentamente la situazione, ed è pronto all’intervento.
L’obiettivo principale del tennista italiano, al momento, sembra essere lo Us Open, attualmente in programma dal 31 agosto. Non ci sono sicurezze sulla possibilità di giocare a New York, ma tutti i tennisti si stanno preparando per l’evento, al quale nessuno vuole mancare.

Fognini sta vivendo gli anni migliori della sua carriera, occupando l’undicesima posizione nel ranking Atp e avendo portato a casa il Masters 1000 di Monte Carlo, risultato atteso dal tennis italiano da ben 51 anni, quando a vincere un Masters 1000 fu la leggenda Nicola Pietrangeli.
Il tennista aveva confermato di avere problemi alle caviglie già due anni fa, mentre era impegnato nella rincorsa per arrivare alle Atp Finals 2018.
“Ho dei frammenti ossei sopra il collo del piede destro. Sto pensando di operarmi, sinceramente non ne posso più. L’operazione sarebbe difficile e dura, a 31 anni e mezzo rappresenterebbe un’incognita e vorrei evitarla. E poi non si conoscerebbero i tempi di recupero, vanno da un mese e mezzo in su, ma sono difficilmente quantificabili”.

Anche nel 2019 il problema si ripresentò, ma Fabio Fognini decise di stringere i denti e continuare a giocare, avendo però diversi problemi causati dal dolore. Oggi, la scelta è stata quasi obbligata, ma la situazione causata dalla pandemia di Covid-19 potrebbe, per una volta, risultare positiva. L’augurio di tutto il tennis italiano è che Fognini possa tornare a giocare il prima possibile, senza avere più problemi fisici che possano pregiudicargli altri obiettivi importanti.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Fognini
Fognini