fbpx

Scrivi quello che vuoi cercare

Focus Mondiale: tutte le statistiche e le curiosità del Mondiale di calcio

Il Mondiale di Russia 2018 è alle porte ormai e cosa c’è di meglio nel conoscere tutte le statistiche, i record e le curiosità di una delle competizioni sportive più seguite al mondo? Conoscere tutte le informazioni di un torneo può rivelarsi un’arma in più per la composizione delle vostre scommesse. Andiamo quindi subito a conoscere tutte le statistiche del Mondiale di Russia.

Statistiche e curiosità del Mondiale in Russia

Quello in Russia, sarà l’edizione del mondiale numero 21, il primo mondiale si giocò in Uruguay nel 1930 e a vincerlo furono proprio i padroni di casa.

il Mondiale 1958 in Svezia fu il primo Mondiale vinto da Pelè quello del 1962 e del 1970 furono gli altri due vinti dal brasiliano. I tre mondiali vinti fanno della leggenda brasiliana, il calciatore ad aver vinto più mondiali in carriera. Ritornando al primo mondiale disputato da Pelè, lì scrisse un record ancora da battere, il marcatore più giovane della storia dei mondiali all’età di 17 anni. Era Brasile-Galles e i verdeoro passarono i quarti per 1-0. L’allora giovane fenomeno non si limitò però a scrivere solo il record sopra citato. Perché O Rey detiene anche il record di calciatore più giovane ad aver siglato una doppietta, in quella edizione ne fece due, la prima in semifinale con la Francia e l’altra in Finale con la Svezia.

Per quanto riguarda il marcatore più anziano invece abbiamo la stella del Camerun Roger Milla (42 anni) in Camerun-Russia 1-6 nel 1994. Il Campione del mondo più anziano invece è il nostro storico portiere Dino Zoff che a 41 anni nel 1982 vinse il trofeo in Spagna.

Con cinque titoli vinti il Brasile è la nazionale più vincente ed è anche l’unica ad aver partecipato a tutte le venti edizioni organizzate; l’Italia e la Germania seguono con quattro titoli e diciotto partecipazioni (l’Italia soltanto in quest’ultima edizione e in quella del 1958). Il Brasile e l’Italia sono le uniche due nazionali ad aver vinto due titoli consecutivamente (1934 e 1938 per gli azzurri, 1958 e 1962 per i verdeoro).

rusia-2018-mundial

Solo due squadre sono riuscite a disputare tre finali consecutive: la Germania nelle edizioni 1982-1986-1990 (un titolo) e il Brasile in quelle del 1994-1998-2002 (due successi), davvero delle belle statistiche per un Mondiale. La Germania detiene anche il record di piazzamenti tra le prime quattro (13) e di partite disputate (106). Le nazionali europee hanno vinto tutti i mondiali tenutisi in Europa tranne quello disputatosi in Svezia nel 1958 (vinta dal Brasile), mentre tutti i mondiali in America hanno visto vincere sempre nazionali sudamericane (Uruguay, Brasile e Argentina) fino al 2014, quando in Brasile la vittoria è andata alla Germania. Nel 2002 l’Asia ha ospitato il torneo per la prima volta, in Giappone e Corea del Sud, vinto dal Brasile, mentre la prima edizione nel continente africano, svoltasi in Sud Africa nel 2010, vide trionfare la Spagna: prima di allora mai una compagine europea aveva vinto il titolo fuori dal vecchio continente.

Solo nazionali appartenenti a UEFA (Europa) e CONMEBOL (Sud America) hanno vinto almeno un titolo mondiale.Sei delle otto nazionali ad aver vinto la coppa del mondo hanno conquistato un titolo in casa. Le eccezioni sono rappresentate dal Brasile (a secco nelle edizioni casalinghe del 1950 e del 2014) e dalla Spagna (solo 1982 ).

Il maggior numero di edizioni giocate da un calciatore appartengono a Antonio Carbajal con 5 edizioni giocate con il Messico (3 nel 1950, 1 nel 1954, 3 nel 1958, 3 nel 1962, 1 nel 1966) e Lothar Matthäus sempre con 5 edizioni giocate con la Germania (2 nel 1982, 7 nel 1986, 7 nel 1990, 5 nel 1994, 4 nel 1998).

Il record per il maggior numero di partite giocate da un calciatore appartiene sempre a Matthäus con 25 presenze (2 nel 1982, 7 nel 1986, 7 nel 1990, 5 nel 1994, 4 nel 1998). Dopo di lui abbiamo il connazionale Miroslav Klose con 24 presenze (7 nel 2002, 7 nel 2006, 5 nel 2010, 5 nel 2014) ed il nostro Paolo Maldini con 23 (7 nel 1990, 7 nel 1994, 5 nel 1998, 4 nel 2002). Se guardiamo i minuti però, Maldini sorpassa i due tedeschi e diventa il primo calciatore per minuti giocati in un mondiale con 2218′.

Klose detiene invece il record di goal segnati con 16 reti (5-2002, 5-2006, 4-2010, 2-2014), Ronaldo il fenomeno è invece quello con più partite in cui ha segnato con 11 partite con la nazionale brasiliana. Il maggior numero di gol segnati in una singola edizione appartiene a Just Fontaine con 13 reti nel mondiale del 1958. Il maggior numero di gol in una partita, appartiene a Oleg Salenko con 5 goal in una partita nel 1984 in Russia-Camerun.

Il Gol più tardivo in un mondiale è arrivato a 120 minuti e 51 secondi con Abdelmoumene Djabou dell’Algeria nel 2014 agli ottavi di finale contro la Germania, partita vinta comunque dai tedeschi per 2-1.Il goal più veloce in un mondiale appartiene invece a Hakan Şükür della Turchia nella semifinale contro la Corea del sud del mondiale del 2002, quando segnò dopo solo 11 secondi. La partita con più cartellini è stata Portogallo-Olanda agli ottavi di finali nel mondiale di Germania 2006 con 16 cartellini gialli e 4 rossi.

Il record di imbattibilità di un portiere è tutto italiano, appartiene infatti a Walter Zenga che nel mondiale di Italia 90 restò imbattuto per 518 minuti. Il minor numero di goal subiti invece appartiene sempre a Zenga in quel mondiale, insieme però a Fabien Barthez nel mondiale di Francia 98, Gianluigi Buffon nel mondiale di Germania 2006 e Iker Casilias in Sud Africa 2010. Tutti questi hanno subito solo due goal in una competizione, Buffon però è l’unico a non aver subito goal su azione da un avversario. Gigi in quella edizione, come molti ricorderanno, subì soltanto un autorete di Zaccardo ai gironi e il rigore di Zidane nella finale contro la Francia.

Infine le partite più giocata ai mondiali sono Brasile-Svezia, Germania-Jugoslavia (oggi Serbia) e Germania-Argentina. Questi scontri si sono giocati tutti sette volte. Le finali più giocate sono invece Germania-Argentina e Italia-Brasile con tre edizioni.

Sfrutta queste statistiche su Invictus, la prima tecnologia che ti manda in cassa con i pronostici scientifici. Provalo gratis!

 

 

 

Tag
Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.

  • 1

Potrebbe piacerti anche