Dopo aver finalmente chiuso il campionato di Serie A 2019/2020, i club si preparano per affrontare le coppe europee. Antonio Conte dovrà guidare la sua Inter alla conquista dell’Europa League, obiettivo dichiarato sin da settembre dalla stessa dirigenza nerazzurra. La situazione all’interno del club non è però delle migliori, dopo le brusche parole dell’allenatore salentino nel post partita di Inter-Atalanta. Conte si è infatti sfogando, criticando la dirigenza per non aver saputo difendere la squadra dalle critiche nel corso dell’anno, anche se i reali motivi del dissidio sembrano essere altri. Prima del match contro il Getafe, Antonio Conte ha cercato di riportare calma e serenità all’interno della squadra, caricandola in vista di una sfida fondamentale.
Anche Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa prima della sfida con il Siviglia, con la Roma che spera di poter sconfiggere la squadra dell’ex Monchi e di poter trionfare per la prima volta in una coppa europea.

Conte
Conte

Le parole di Antonio Conte su Inter-Getafe

“Non conta se è importante per me, l’Europa League è una competizione importante per noi tutti, soprattutto per l’Inter. Parliamo per il noi e non per l’io. Dovremo essere bravi a cercare di dare il massimo senza avere rimpianti. Non sappiamo dove ci porterà il nostro massimo, ma l’importante sarà non avere rimpianti. Parliamo sempre di squadra, di Inter, di noi: la pressione è quella giusta, quella che avvertiamo anche nel finale di campionato, quando abbiamo dovuto recuperare posizioni e poi mantenere il secondo posto. Le ultime tre partite hanno dimostrato che questa squadra sta migliorando sotto molti punti di vista. Quello con il Getafe dovrà essere un altro step, una continuazione di quello che abbiamo fatto fin qui”

L’Inter ha ottenuto quello che meritava in questa stagione?

“Io penso che alla fine la squadra abbia raccolto tutti i punti che ha meritato di raccogliere in questa stagione. Tante volte in campionato puoi seminare tanto e raccogliere poco e viceversa. Noi abbiamo raccolto qualcosina in meno, ma al tempo stesso abbiamo chiuso al secondo posto in campionato con 82 punti. Abbiamo fatto una buona stagione, con progressi importanti sotto tutti i punti di vista e ora arriviamo a giocarci questa competizione. Noi ci siamo, siamo pronti, sappiamo che la gara sarà ostica contro un avversario duro. Potrà essere una partita sporca e dovremo sporcarci, ma la squadra ha raggiunto la maturità per calarsi in questo tipo di gara. 


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


L’opinione di Antonio Conte sul Getafe

“Getafe? Li abbiamo studiati e abbiamo visto che anche contro Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid sono state partite non spettacolari, non c’è stato tanto spettacolo e le big in questione hanno sofferto molto per avere la meglio. Il Getafe è una squadra forte, resiliente: sanno giocare un determinato tipo di partita, prediligono le palle lunghe, l’attaccare le seconde palle. Hanno attaccanti forti e strutturati, che aiutano dietro e ribaltano l’azione. Sarà una partita tosta e lo sappiamo. Dobbiamo dimostrare di meritare di andare avanti, andremo avanti se saremo più bravi di loro. Vincere aiuta a vincere, è inevitabile che le vittorie portino autostima, convinzione e consapevolezza. Non lo scopro certo io. Vincere non è mai semplice, se arrivi a conquistare un trofeo significa che hai raggiunto un livello importante. Questa per noi rappresenta un’occasione fondamentale: la vittoria aiuta il processo di crescita, da’ maggiore consapevolezza e autostima”

Le parole di Paulo Fonseca su Siviglia-Roma

Conte Fonseca

 

“Abbiamo dovuto adattarci al periodo post-quarantena, una fase senza dubbio difficile. La squadra si è riunita, abbiamo fatto un fantastico finale di campionato e abbiamo pareggiato solo con l’Inter nei minuti finali. Siamo in un buon momento, motivati dai risultati. Il Siviglia è sicuramente una grande squadra, con un ottimo allenatore e una tradizione importante in questo torneo. Hanno anche fatto un ottimo campionato. E’ un turno davvero difficile per noi, siamo stati sfortunati a pescare loro. Conosciamo bene il Siviglia, ha vinto questo torneo tre volte negli ultimi sei anni, ovviamente è una delle squadre più forti in circolazione. Il suo recente passato nel torneo lo dimostra. Ciò che ha fatto è solo alla portata delle grandi squadre”

Paulo Fonseca parla dei cambiamenti nel calcio moderno

“Dal punto di vista tattico il calcio sta cambiando molto. E’ un calcio più veloce, più intenso, in cui è difficile trovare spazi e ci sono molte più transizioni rispetto a prima. C’è la necessità delle squadre che non hanno la palla di recuperarla rapidamente perché è molto difficile trovare spazi prima che gli avversari si riorganizzino. Siamo una squadra che fa una pressione molto alta, è così che mi piace giocare, quando perdiamo la palla la reazione per recuperarla è molto intensa. Questo ci consente di giocare la palla in zone più avanzate del campo. La Roma si sente bene così. 

Le parole su Edin Dzeko

“Edin Dzeko è un giocatore davvero speciale. Ha segnato 16 goal, ma non tira i rigori. Ci sono altri giocatori in Italia che hanno fatto molti altri goal ma tirando rigori. Avrebbe potuto essere al di sopra di loro nell’elenco. Ha enormi qualità ed esperienza. Oggi non è facile trovare attaccanti con queste caratteristiche, forti, punti di riferimento”

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Conte
Conte