Scrivi quello che vuoi cercare

Errori da evitare per diventare uno scommettitore professionista

Condividi

Quali sono gli errori da evitare per diventare uno scommettitore professionista? Gli esperti di Invictus si sono posti più volte questa domanda ed hanno deciso di creare un catalogo con gli errori più comuni commessi dal 98 per cento degli scommettitori.

Quali sono gli errori da evitare per diventare uno scommettitore professionista?

Abbiamo fatto un piccolo sondaggio per con l’obiettivo di creare un catalogo utile a chi si avvicina al mondo delle scommesse con l’obiettivo di diventare uno scommettitore professionista. Per farlo, abbiamo cercato di studiare per alcuni mesi il comportamento degli scommettitori, soprattutto quelli che non seguono molto lo sport e giocano le schedine occasionalmente. Ecco quali sono gli errori più comuni commessi dal 98% degli scommettitori.

Gran parte degli scommettitori è convinta che le scommesse sportive, per quanto siano affascinanti e divertenti, comportino comunque un rischio legato, ovviamente, alla perdita di denaro. Giocare le schedine con questo atteggiamento è controproducente perché la “paura di perdere” toglie concentrazione e porta lo scommettitore a commettere delle scelte sbagliate. Al contrario, lo scommettitore professionista è consapevole che il vero rischio è la “non conoscenza”: scommettere su un campionato di cui non conoscete la classifica o gli obiettivi delle squadre è molto rischioso.

Un altro errore, molto comune, è quello di “scommettere a recupero”: i giocatori meno esperti tendono a farsi prendere dal panico difronte ad una perdita significativa e, per recuperare, iniziano a scommettere in maniera “compulsiva” sulle prime partite utili con l’obiettivo di rifarsi dalla perdita subita. Questo comportamento, nel lungo termine, potrebbe diventare molto deleterio. I professionisti delle scommesse, al contrario, riescono ad avere la massima lucidità anche in caso di gradi perdite. Il nostro consiglio, a tal proposito è: se vi dovesse capitare di subire una perdite consistente, mantenete la calma e non temete! Prima o poi arriva l’intuizione giusta che vi consentirà di vincere alle scommesse.

Per finire, l’errore che noi di Invictus odiamo di più è il seguente: affidarsi al primo “fantomatico esperto” trovato online. Dovete mettervi in testa che oggi è estremamente facile aprire un blog o un profilo sui social network con l’obiettivo di convincere gli utenti a registrarsi sui siti di scommesse. Ma questi fantomatici esperti non sono altro che “affiliati” ai bookmaker e il loro obiettivo non è quello di farvi vincere, bensì quello di ricevere una percentuale dalla vostra iscrizione.

Questi sono i tre errori che dovete assolutamente evitare se intendete imparare a giocare le schedine come uno scommettitore professionistaIl passo successivo è quello di iscriversi su Invictus! Tranquilli, non riceviamo nessuna percentuale in cambio, il nostro obiettivo è semplicemente quello di aiutarvi a capire come vincere una schedina senza, necessariamente, investire denaro.

Sfrutta questi consigli su Invictus, il primo algoritmo che ti fornisce pronostici scientifici basati sull’analisi delle scommesse di più di 100.000 tipster in tutto il mondo. Provalo gratis.


Andrea Troccoli

Andrea nasce a Foggia nel 1992, i suoi principali interessi sono sempre stati lo sport, la tecnologia e la finanza. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Bologna, si è laureato in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa presso la Sapienza, Roma. Da anni vive a Roma e, come addetto Marketing per Nextwin, può mettere in pratica le conoscenze acquisite e abbinarle alle sue passioni.
Tag

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *