Dopo settimane di discussioni e polemiche, finalmente ci siamo. La Ducati sembra essere pronta a comunicare ufficialmente la firma del nuovo pilota: Jack Miller. La firma è già arrivata, e in giornata si aspetta solo l’annuncio. Miller diventerà così il terzo pilota australiano a salire a bordo della moto bolognese, dopo Troy Bayliss e Casey Stoner.
Miller ha firmato un contratto per una sola stagione, con un’opzione per essere prolungato anche per la stagione 2021, con uno stipendio di poco superiore al milione di euro. Dopo essere stato ad un passo dalla firma con KTM, l’australiano ha invece scelto la Ducati, salutando il team Pramac dopo due anni.

Ducati
Ducati

Ducati pronta a comunicare l’arrivo di Jack Miller

Per la casa motociclistica bolognese ora non resta che capire cosa fare del futuro dei due piloti ufficali: Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso. Il team principal della Ducati. Luigi Dall’Igna non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali per comunicare chi dei due sarà costretto a lasciare il team in favore di Jack Miller, ma il principale indiziato all’addio sembra essere Danilo Petrucci.
Nonostante abbia corso una sola stagione a bordo della rossa, portando a casa due podi e una vittoria, il pilota di Terni sarà probabilmente costretto a lasciare la squadra, trovandosi costretto a guardarsi intorno. Nel suo futuro potrebbe però non esserci più la Moto Gp, dato che il pilota potrebbe optare per una nuova avventura in Superbike, dove ad aspettarlo c’è il team Pramac Racing.
Nelle scorse settimane Petrucci non aveva perso occasione di mostrare il suo disappunto per la scelta di Ducati di puntare su Jack Miller, nonostante rispetto al pilota australiano abbia ottenuto più punti e una vittoria.
Allo stesso tempo però Petrucci non ha scartato l’ipotesi di lasciare la Moto Gp per sempre, come ha ammesso lo stesso pilota nel podcast ufficiale della Moto Gp, “Last on the brakes”.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Le parole di Danilo Petrucci

Ducati

Danilo Petrucci parla del suo futuro

“Ero a Jerez nel 2014 e subito dopo aver finito le qualifiche ho parlato con mia madre. Le ho detto che stavo pensando di lasciare la Moto Gp. Ero stufo di quel mondo, non mi piaceva più andare in moto. Ero in un momento davvero difficile ed è stato solo grazie a mia madre se sono rimasto. Mi ha incoraggiato a riprovare il giorno successivo e fare la gara. Una volta ho pensato di rinunciare alla mia carriera di pilota. Ora però è diverso. Ho vinto una gara l’anno scorso ma non ho ancora realizzato i miei sogni. Voglio vincere di più ed è per questo che sono qui. Se non la pensassi così, avrei già smesso. Ho avuto l’opportunità di cambiare la mia vita… ma mi sento come se non fossi ancora completo in Moto Gp. Voglio ancora trovare il mio limite. Quando non lo troverò, quando non c’è spazio per me, allora cambierò”. 

Petrucci conferma così la possibilità di lasciare la Moto Gp, nel caso in cui nessuna scuderia fosse pronta a puntare su di lui. L’ipotesi Superbike nel team Pramac Racing sembra per ora quella più valida, ma tutto potrebbe cambiare nei prossimi giorni.

Quale sarà il futuro di Andrea Dovizioso?

Ducati

Dovizioso a bordo della sua Ducati

Per quanto riguarda Andrea Dovizioso invece, le ultime voci parlano di una possibile firma con la KTM per la stagione 2021. A tal proposito si è espresso Hervé Poncharal,  della scuderia RedBull KTM Tech3, che ha però specificato come il team sia molto soddisfatto dei suoi piloti attuali, e solo in caso di problemi con Jhoann Zarco e Pol Espargaro.
“Andrea Dovizioso è uno dei piloti migliori con cui abbia mai lavorato, sotto tutti gli aspetti, sia quello umano che quello tecnico. E’ uno dei più intelligenti piloti nella gestione delle corse, è tre volte vice campione del mondo, dove ha perso solo contro un fuoriclasse come Marc Marquez. Ho davvero un grandissimo rispetto per lui. Ma penso che la strategia di KTM sia quella di rinnovare il contratto degli attuali piloti. Solo in caso di problemi con uno dei quattro ci sarebbe spazio per Andrea Dovizioso”.Nonostante Dovizioso sembri il più vicino a rimanere in Ducati, i suoi rapporti con la scuderia non sono buoni come lo erano un tempo, e un addio sembra in realtà molto probabile. Un altro problema legato al pilota emiliano è lo stipendio, che si aggira intorno ai 6,5 milioni di euro a stagione. Davvero tanto considerato il momento economicamente molto complicato per tutte le scuderie, e molto più alto rispetto a quello di Danilo Petrucci (2,5 milioni) e a quello che verrà percepito da Jack Miller, poco superiore al milione a stagione. Tutte questi fattori potrebbero portare all’addio di Andrea Dovizioso dalla Ducati, ma l’aura di mistero riguardo il futuro del pilota rimane, data la poca volontà della scuderia di chiarire le cose.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Ducati
Ducati