La situazione del mercato piloti di Moto Gp si fa sempre più complicata. La Ducati ha trovato l’accordo con Jack Miller e mancano solo gli ultimi dettagli prima dell’annuncio ufficiale. Resta da capire quindi chi verrà sostituito dal pilota australiano, con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci che aspettano notizie dalla scuderia bolognese. Alcune voci parlano però di un possibile ritorno di Andrea Iannone, attualmente squalificato per doping. Potrebbe davvero essere lui il compagno di squadra di Jack Miller?

Ducati
Ducati

Chi sarà il compagno di Jack Miller in Ducati nel 2021?

Ducati

Petrucci nel box Ducati

Proprio come il Mondiale 2020, il mercato piloti della Moto Gp sembra star vivendo un momento di stallo. Valentino Rossi sarà costretto a lasciare la Yamaha nel 2021, in favore di Fabio Quartararo, e sta trattando ormai da settimane con il team Petronas, che potrebbe comunque garantirgli una moto ufficiale. Il Dottore sta però valutando attentamente la situazione, e alcune voci parlano addirittura di un possibile addio, nonostante lo stesso pilota abbia detto di voler continuare a correre nella categoria cadetta.
Anche per la Ducati la situazione non sembra molto chiara. Il team italiano può contare su Danilo Petrucci e Andrea Iannone, ma sembra che uno dei due sia destinato a dire addio. Luigi Dall’Igna, team principal della Ducati, sembra che voglia avere nel box per la prossima stagione Jack Miller, che fino ad oggi è stato sotto contratto con Pramac, un team satellite. Sembra che tra il team e il pilota australiano l’accordo ormai sia ad un passo, e si aspetta solo l’ufficialità. Il suo compagno di squadra resta però un’incognita.


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Danilo Petrucci, in una recente intervista, aveva spiegato la sua situazione, rivelando di non aver ancora ricevuto nessuna offerta per il rinnovo da parte di Ducati. Lo stesso però si può dire per Andrea Dovizioso. La scuderia bolognese sembra voler prendersi tutto il tempo per decidere il futuro dei suoi piloti. Sulla carta il favorito sembrerebbe essere Dovizioso, che da tre stagioni consecutive è vice campione del mondo, ma il fattore economico potrebbe essere determinante. A causa dello stop del campionato, tutte le scuderie saranno costrette a ritoccare, a ribasso, i compensi dei piloti, e la Ducati non sarà da meno.

Ducati

Dovizioso a bordo della sua Ducati

I rapporti tra Ducati e Andrea Dovizioso hanno iniziato ad incrinarsi nel corso della stagione 2019, dove il pilota ha portato a casa meno punti del previsto, facendo nascere diverse polemiche intorno a lui. Nelle ultime ore sono uscite delle voci che porterebbero Dovizioso vicino ad un approdo in KTM. Alcuni media hanno dato le due parti come molto vicine a trovare un accordo, ma questo andrebbe a contraddire le parole di Pit Beirer, direttore sportivo della KTM, che è pronto a confermare gli stessi piloti attualmente sotto contratto (Pol Espargaro, Beirer, Oliveira e Lecuona). Nonostante tutto questo, la scuderia austriaca sarebbe lieta di avere un pilota importante come Andrea Dovizioso, ma il suo ingaggio è molto, troppo, alto. Per Dovizioso ora non resta che aspettare le future decisioni della casa bolognese.
Anche Petrucci aspetta, non potendo fare altro, ma rispetto al suo compagno di squadra ha mostrato segni di nervosismo sul tema. Nel corso dell’intervista infatti, il pilota di Terni ha fatto capire la frustrazione per la scelta di Ducati di puntare su Jack Miller. Rispetto al pilota australiano infatti, Petrucci gli è arrivato davanti in classifica, vincendo più gare, ma tutto questo non è bastato al team per preferirlo a Miller. Il team Ducati non ha però voluto rilasciare comunicazioni ufficiali in risposta a queste parole, che però appaiono legittime, e in molti non si spiegano come mai il team bolognese non cerchi di far chiarezza sulla vicenda.

Andrea Iannone potrebbe tornare in Ducati?

La situazione però, paradossalmente, potrebbe complicarsi ulteriormente. Secondo alcuni rumour, la Ducati starebbe pensando ad un clamoroso ritorno di Andrea Iannone. Nonostante al momento non possa prendere parte a nessuna gara, essendo stato squalificato per doping per 18 mesi, la Ducati potrebbe farlo tornare a casa, facendo di lui il compagno di Jack Miller. Attualmente però il suo destino è legato a quello dell’Aprilia, ma un suo arrivo a Bologna potrebbe aprire le porte a Danilo Petrucci.
Il quadro della situazione potrebbe quindi essere questo: Jack Miller e Andrea Iannone in Ducati, Danilo Petrucci con l’Aprilia.
Per Dovizioso quindi il quadro sembra meno roseo rispetto ai suoi connazionali, nonostante sulla carta sia il pilota più forte e vincente dei tre. Per lui, nel caso in cui nessun team di Moto Gp lo dovesse chiamare, si potrebbe prospettare un futuro di Superbike. Lo stesso pilota aveva ipotizzato quest’opzione, ma la sua volontà sarebbe quella di rimanere nella classe cadetta della Moto Gp.
La situazione nel mercato piloti si fa sempre più caotica e confusa, e ora tocca alla Ducati fare chiarezza, spiegando al più presto a Petrucci e Dovizioso le decisioni di Luigi Dall’Igna sul loro futuro e su quello di tutta la scuderia italiana.

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Ducati
Ducati