Antonio Conte si gode la sua Inter, reduce dalla vittoria contro la Lazio. Grazie a questa vittoria, i nerazzurri sono riusciti a salire finalmente al primo posto in classifica, superando il Milan sconfitto dallo Spezia. Una vittoria meritata per l’Inter, che ha superato i biancocelesti grazie ad una prestazione super di Romelu Lukaku, autore di due goal e un assist. Da sottolineare anche la prova di Christian Eriksen, passato da oggetto misterioso a faro del centrocampo nerazzurro, e che ha avuto i complimenti del suo allenatore. Antonio Conte dopo la partita ha parlato dell’ottima prestazione dei suoi, e dell’importanza di aver finalmente raggiunto il primo posto. Umore contrario per Simone Inzaghi, che ha avuto qualcosa dal ridire sul calcio di rigore concesso all’Inter per il fallo di Wesley Hoedt su Lautaro Martinez.

Conte
scommesse telegram

Le parole di Antonio Conte dopo Inter 3-1 Lazio

Sul primo posto in classifica 

“Andare in vetta era un obiettivo, lo stavamo inseguendo da un po’ di tempo. L’abbiamo raggiunto con una partita giocata contro un’ottima squadra. Faccio i complimenti alla Lazio e a Simone Inzaghi, venivano da sei vittorie consecutive. Abbiamo dimostrato forza mentale e lo stiamo facendo con una certa continuità, sono molto contento. Ma questo deve essere un punto di partenza, non di arrivo”

La crescita di Christian Eriksen, sempre più importante per questa Inter

“Eriksen sta iniziando a capire un pochettino cosa vogliamo da lui, il fatto che abbia giocato la seconda di fila credo sia positivo e anche oggi ha fatto una buonissima partita. Ha avuto un po’ di problemi di ambientamento, ci ha messo un po’ a capire il calcio italiano che è più tattico e, inoltre, ora c’è più intensità rispetto agli anni precedenti. Ha iniziato a entrare in certe situazioni, abbiamo provato in tutti i modi a inserirlo e credo abbia fatto un passo avanti verso di noi. Inizia a capire l’italiano e a capire di cosa noi abbiamo bisogno. Oggi ha fatto una gara molto attenta anche in fase difensiva. Ora sono più sereno a puntare su di lui”


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


Lo sfogo di Simone Inzaghi sul rigore concesso all’Inter

Il rigore? L’ho rivisto adesso. I ragazzi sono amareggiati perché l’arbitro è andato deciso sul dischetto. A fine primo tempo ho detto ai ragazzi che vedendolo 10-12 volte magari puoi darlo, invece Fabbri l’ha dato subito dopo 2-3 secondi come fosse una decisione scontata. Quel rigore ha indirizzato una partita che stavamo dominando

Alcune considerazioni sulla partita

C’è rammarico, potevamo ottenere di più. Sapevamo che l’Inter poteva fare questa gara, abbiamo tenuto campo e possesso, abbiamo fatto il doppio dei passaggi ma abbiamo perso 3-1. Ci siamo innervositi troppo, capita di subire un rigore così, ma dovevamo continuare a giocare. Loro sono stati bravi a difendersi bassi, poi ho messo fisicità e una volta riaperta non dovevamo prendere il 3-1″

Era impossibile fermare Lukaku questa sera?

Per tutta la settimana avevo preparato la partita con Acerbi, poi il ko di Radu ha cambiato i miei piani e quindi Acerbi l’ho messo a sinistra. Non potevamo non giocare, rinchiuderci nella metà campo non era il nostro piano. Hoedt e Parolo hanno fatto una buona gara, è normale concedere qualcosa a uno come Lukaku

Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Conte
Conte