Alla vigilia dell’esordio in Champions League della Lazio, Simone Inzaghi e Ciro Immobile hanno parlato in conferenza stampa. Il tecnico biancoceleste ha chiesto ai suoi ragazzi di mostrare una reazione all’altezza dopo la brutta sconfitta contro la Sampdoria, mostrando però entusiasmo per l’esordio in Champions League. Allo stesso modo la scarpa d’oro Ciro Immobile si è detto felice al pensiero di questa partita, contro la sua ex squadra.

Inzaghi
scommesse telegram

La conferenza stampa di Simone Inzaghi

“Il nostro esordio lo avremmo voluto fare con i tifosi, sappiamo quanto hanno aspettato questo giorno. Cercheremo di fare una grande gara soprattutto per loro. Arriviamo da una brutta prestazione, forse la peggiore degli ultimi anni. Servirà fare una gara diversa. La mia squadra ha dimostrato determinazione e aggressività: saranno gli ingredienti da mettere in campo. Per me è sempre una bella emozione giocare in Champions League. L’abbiamo sognata tanto e con il duro lavoro siamo riusciti a raggiungerla. Troviamo una delle otto migliori squadre in Europa, molto collaudata, ha grandi giocatori, di qualità ed è ben allenata. L’esordio è tosto, ma questo è il calendario. Servirà una grande gara”


Scarica l'app di Invictus per restare sempre aggiornato su tutti i pronostici, i risultati e le trattative di migliaia di squadre, campionati e sport. Clicca su Apple Store se hai un iPad o un iPhone, oppure clicca su Google Play se hai un tablet o uno smartphone Android.

invictus app store

invictus google play


“Dobbiamo fare ancora un allenamento, domani mattina in rifinitura farò le mie scelte. In difesa ci sono problematiche a livello numerico. Valuterò Luiz Felipe, ha fatto un solo allenamento dopo 35 giorni, ma il ragazzo l’ho visto bene. Abbiamo altre possibilità come Parolo e Hoedt, ma capirò bene solo dopo un altro allenamento. Dopo la Sampdoria ho parlato con il gruppo. Non sono mancati voglia e spirito di squadra, ma ora attendo delle risposte dai ragazzi. Pereira ha un po’ di influenza da 5 giorni. Non ci sarà contro il Borussia Dortmund e anche Cataldi non si è allenato per un problema intestinale, ma spero di recuperarlo per domani sera. Il rapporto con Lotito? E’ ottimo, lavoriamo bene insieme da anni. Se ci fosse del malumore da parte sua verso di me, me lo avrebbe detto senza problemi. L’unico problema a cui devo pensare ora è proprio il Dortmund. Voglio una grande prestazione. Aggressività e determinazione non sono mai mancati a questa squadra. Capita di cadere, ma conta la reazione. Dalle sconfitte si possono prendere degli spunti positivi”

Le parole di Ciro Immobile

Inzaghi

Ciro Immobile in Champions League con la maglia del Borussia Dortmund

“Non ho ancora parlato con i miei ex compagni del Dortmund, ma sono felice di rivederne qualcuno. Sarà una partita tosta, difficile, ma è bello esordire contro una squadra che ci darà del filo da torcere. Le critiche? Sono felice e ringrazio Florenzi per le belle parole che ha speso per me. Ma i miei compagni, qualcuno dello staff, erano preoccupati e mi hanno scritto. Sono maturo, tutto mi scivola addosso. E sono consapevole che le critiche siano arrivate per aver sbagliato un goal. La mia maglia azzurra è sempre sudata. Ma so che devo fare qualche rete in più. Accetto tutto con la massima serenità. Haaland? Dall’exploit in poi l’ho seguito molto di più, il Borussia è perfetto per lui e può diventare davvero uno dei migliori. In questo sport serve continuità, soprattutto per un attaccante, e lui ce l’ha. Occhi aperti contro lui, ma sono sicuro che Acerbi farà una grande partita in questo senso. Siamo comunque consapevoli della compattezza della squadra. Dopo Genova ho visto i miei compagni tristi per il risultato. Siamo pronti, emozionati, orgogliosi per la Champions League. Sono quattro anni che lottiamo per questo. La testa non è più alla Samp, dobbiamo andare avanti. Ci prendiamo le critiche e guardiamo alla prossima sfida. L’anno scorso siamo partiti alla grande, ma siamo usciti alla lunga. Muriqi l’ho visto poco, si allenava a parte, poi ero via con la Nazionale. Lui è diverso da noi attaccanti già in rosa, è un’ottima soluzione in avanti con tutte queste partite. Non c’è pressione, o meglio, è diminuita. Il lavoro che stiamo facendo va avanti da tempo, le cose non stanno andando bene. A Genova c’è stata una brutta prestazione, ma è l’unica. Contro l’Atalanta ho visto una squadra vogliosa. Partiamo da queste basi, serve positività, il campionato è appena iniziato, ed è molto lungo”

La sfida nella sfida tra Inzaghi e Favre

All’Olimpico Simone Inzaghi sfiderà Lucien Favre, nella prima sfida del girone di Champions League. L’allenatore del Borussia Dortmund incontrerà la Lazio per la quinta volta in carriera. E’ già accaduto in Europa League, quando Favre era alla guida del Borussia Mönchengladbach e del Nizza. Il risultato è di un pareggio e tre sconfitte per lui, con cinque goal realizzati e ben nove subiti. Se nella prima partita da avversario della Lazio Favre si vide contrapposto aPetkovic, nei due match di Europa League con il Nizza invece sfidò direttamente Simone Inzaghi, rimediando due sconfitte.
Sicuramente il Borussia Dortmund è la miglior squadra allenata dal tecnico svizzero, che per contrastare i biancocelesti si affiderà ai suoi due gioielli: Haaland e Sancho. Un bomber e un’ala capace di mettere in difficoltà qualunque difesa, che daranno vita ad una partita sulla carta molto interessante.
Segui la nostra Guida Scommesse per migliorare le tue capacità e scopri i nostri sistemi vincenti.

Inzaghi
Inzaghi